Sample Text

Disponibile a colpi di stato soft😁

domenica 29 maggio 2022

Esco a fare un giro in bici: Maniva e passo di Crocedomini

Arrivare al passo di Crocedomini partendo da casa era diventato un mio obiettivo già qualche anno  fa quando feci un primo tentativo fallimentare. Avevo pensato come dovrebbe fare chi è dotato di buon senso di dividere la gita in due parti e fermarmi fuori a dormire (il passo dista 100 km da casa mia con più di 2000 m di dislivello) ma ho anche questa fissa delle lunghe distanze e anche se l'età avanza ho pensato che domenica scorsa fosse il giusto momento per riprovarci. Ulteriore difficoltà dovuta al fatto che il giorno prima avevo trascorso una giornata di completo relax al mare a Punta Sabbioni (ottimo), la sera a cena mi è stato servito un fritto di paranza dentro una cassetta di legno che mi sono scofanato con impegno 
(perfetto) ma il ritorno a casa è giunto piuttosto tardi e mi infilavo a letto verso la una e un quarto e la possibilità di non sentire la sveglia era piuttosto alta. Alla fine la sveglia l'ho sentita e carico di fritto misto e tante aspettative alle cinque del 22 maggio 22 ero già in sella godendomi il fresco dell'alba.
Di seguito qualche foto e commento.....

giovedì 12 maggio 2022

pre summer time

L'acqua dello scorso anno anche questa volta non è diventata verde e per me questa cosa è un mistero perchè non è che io sia rigoroso quando si tratta di invernaggio.

Foto di Jill Burrow da Pexels
stasera ho collegato la pompa e il filtro, con qualche magheggio con le fascette di
acciaio ho ridotto al minimo le perdite e ho fatto la prima clorazione d'urto e ho  lasciato la copertura invernale per non farla riepire di quell'odioso polline che sta impestando tutta la pianura padana.

l'ombrellone è al suo posto e la sdraio è stata pulita a dovere

manca ancora quel profumo di crema solare nell'aria ma per quello è ancora presto

sarà un'estate rovente ma qui siamo già pronti a metà maggio !!


lunedì 2 maggio 2022

Decluttering

La tendenza all'accumulo probabilmente nasce in noi (parlo di me) come risposta alle umili origini quando forse avevamo poco ma era tutto quello che ci serviva.

Ora con la complicità degli ampi spazi casalinghi il pensiero del "potrebbe ancora servirmi",del "magari torna di moda" o addirittura "se dimagrisco rientrerò in quei jeans" spesso prende il sopravvento e un angolo per ammucchiare roba in attesa di futuri utilizzi a casa mia si trova facilmente.

Nella foto qui sopra il risultato di mezza giornata di decluttering (cos'è? ne avevo già parlato qui), cinque sacchi condominiali pieni di vestiti e scarpe tutti in buono stato che andranno a finire da qualche parte nel terzo mondo.

E un paio di settimane fa un altro paio di sacchi erano andati alla Caritas.

E non è ancora finito, ho solo finito i sacchi 😁😂