Sample Text

Assente ingiustificato 😁

venerdì 20 agosto 2021

Vacanze sicule: una settimana a Marzamemi e dintorni

25giugno - 4luglio 2021
Scegliere di fare una vacanza in Italia quest'anno è stato quasi un fatto automatico che ne ho avuto abbastanza di tamponi e quarantene. Già ad aprile mi stavo guardando in giro e avevo trovato voli interessanti a prezzi stracciati e solo uno scemo non li avrebbe prenotati anche se in quel periodo eravamo in piena pandemia e in zona rossa. E anche stavolta son qui per dire quanto sia stato scemo. Alla fine prenotando all'ultimo momento ho speso qualche euro in più (qualche...) ma in fondo l'importante era partire.
la mappa delle nostre ferie

Scegliere di andare in Sicilia fino a Marzamemi è stato quasi un caso dato che prima di leggere il nome di questa frazione di Pachino tra i post su FB di mia cugina mai ne avevo sentito parlare. Ho scoperto solo dopo che da villaggio di pescatori sta puntando molto sul turismo e sta diventando una sorta di località radical chic.

anche stavolta abbiamo volato con Ryanair da Malpensa su Comiso dove ho trovato una Panda in affitto a prezzi non proprio economici ma decisamente concorrenziali rispetto alle compagnie di noleggio presenti in aeroporto.

siamo andati al mare ma abbiamo soggiornato in un appartamento "di campagna" trovato su airbnb comunque a pochi minuti a piedi dal mare e dalla movida 😎.La disponibilità e la gentilezza della padrona di casa ha reso confortevole il soggiorno, prolungandolo anche dopo l'orario di check out dato che avevo l'aereo di ritorno nel tardo pomeriggio.

da qui in poi qualche foto da tenere nell'album dei ricordi

intanto il solito "rito propiziatorio": siamo arrivati a Marzamemi prima delle 21 e potevamo fiondarci dentro il primo ristorante a strafogarci, invece la nostra prima cena delle vacanze degli ultimi anni è sempre "pasta col tonno" 😅 e anche stavolta, grazie alla generosità della nostra ospite che ci ha procurato la materia prima (non avevamo fatto la spesa...) abbiamo onorato questa nostra stramba tradizione.

Pur essendo una vacanza organizzata all'ultimo momento nei ritagli di tempo mi ero segnato qualche posto particolare da visitare ma poi la mattina ti svegli e ti chiedi "dove andiamo ?"

Ecco dove siamo andati:

26 giugno: spiaggia di Granelli
Segnalata a Marzamemi e dintorni con più cartelli decidiamo di andarci attraversando la zona rurale tra i due mari coperta di tunnel per la coltivazione di frutta e ortaggi. E' sabato e la spiaggia non è affollata, sicuramente c'è di meglio nelle vicinanze ma noi siamo stati davvero bene.





 

27 giugno: spiaggia di Santa Maria del Focallo e punta delle formiche
E' domenica e perlustrando sempre la costa sud fino a Pozzallo (trafficatissima) torniamo sui nostri passi fermandoci alla spiaggia di Santa Maria del Focallo poco lontano da uno stabilimento balneare trascorrendo una mattinata in tutta tranquillità tanto che dopo pranzo ho schiacciato un pisolino. Al mio risveglio ero circondato dalla bella gioventù ragusana manco avessero organizzato un rave intorno al mio ombrellone 😎. Decidiamo di scappare e prima di tornare alla base facciamo una passeggiata a punta delle formiche dopo aver attraversato aziende agricole con vista sul mare. 








28 giugno: spiaggia di Calamosche e riserva di Vendicari
"forse" la spiaggia più famosa della zona alla quale si accede pagando l'ingresso (3€ a testa se non sbaglio) alla riserva di Vendicari presidiata da carabinieri forestali. Speravo nel lunedì di bassa stagione ma invece la stagione probabilmente è già iniziata e la spiaggia era molto affollata. Stavolta non siamo scappati e ce la siamo comunque goduta assieme al resto del mondo presente. Sulla via del ritorno a Marzamemi siamo entrati nella riserva dalla zona di Vendicari dove abbiamo potuto ammirare i resti della torre e della tonnara, passeggiando tra i pantani dove è possibile fare bird watching.














 
28 giugno: Noto
La sera siamo andati a visitare Noto passeggiando tra i palazzi barocchi che hanno reso famosa in tutto il mondo questa cittadina. (le mie pessime foto non gli rendono giustizia)








 
29 giugno: Ortigia (Siracusa) e spiaggia di Fontane Bianche
Il mattino successivo siamo andati a Siracusa a trascorrere qualche ora sull'isola di Ortigia, gustandoci la rinomata colazione siciliana (granita e brioche .... e anche un cannolo) e passeggiando per le vie del centro. L'idea iniziale era anche quella di visitare il parco archeologico ma la mattinata veramente calda mi ha fatto cambiare idea e poco dopo le tredici siamo scappati al mare alla spiaggia di Fontane Bianche, posto di mare molto bello ma decisamente affollato. Ma noi siamo stati bene lo stesso 😋











 



 
30 giugno: spiaggia di Punto Rio e Isola delle Correnti
Nel mio primo vero viaggio nel sud Italia non potevo non andare nel punto più a sud che più a sud non si può. Il mattino lo passiamo alla spiaggia libera di Punto Rio e dopo pranzo raggiungiamo a piedi con bella passeggiata lungo la costa di un paio di chilometri la famosa Isola delle Correnti, il punto più a sud della Sicilia e il tratto dove si incontrano le correnti ben visibili dei due mari Ionio e Mediterraneo. La bassa marea ci ha permesso anche di fare un breve giro sull'isolotto.













 
 
1 luglio: spiaggia Oasi Gelsomineto
Il giorno successivo torniamo sul mar Ionio e trascorriamo tutta la giornata all'oasi del Gelsomineto, nei pressi di Avola, poco lontano da Fontane Bianche. Qui il mare è dai colori caraibici e anche la passeggiata sulla scogliera ha il suo perchè, con la possibilità di fare anche qualche tuffo. L'unica nota negativa è il prezzo del parcheggio (20€ i festivi) ma io ho parcheggiato in uno spiazzo vicino alla statale e ho camminato un quarto d'ora spendendo zero. La spiaggia era piuttosto affollata pur non avendo nemmeno un servizio da offrire.











2 luglio: Portopalo di C.P. e Modica
La mattina abbiamo visitato Modica passando prima da Portopalo di Capo Passero. Capo Passero meritava una mia visita perchè ricordo che la mia maestrà delle elementari lo nominò più volte durante le lezioni di geografia (ho strani e bislacchi ricordi della mia infanzia). Modica meritava sicuramente una visita più approfondita ma anche questa mattina il caldo era atroce.













 
2 luglio: spiaggia della Mannara e Punta Secca
Lasciata Modica siamo scappati al mare e ci siamo rilassati alla spiaggia della Mannara nella zona di Scicli, spiaggia molto scenografica con splendide dune ben conservate alle spalle, mare bello e vista su una vecchia fornace. Si sa che dove si formano le dune tira anche parecchio vento e a metà pomeriggio siamo scappati perchè era impossibile rimanere in spiaggia. Ho deciso di percorre allora una trentina di chilometri verso ovest fino a Punta Secca, paesino famoso perchè girano alcune scene del commissario Montalbano (c'è la sua casa...). C'è una piccola spiaggetta carina ma il mare è il peggiore visto in questi giorni. Ci siamo fatti lo stesso il bagno come fossimo a Rimini 😆😆 ma ci siamo goduti comunque l'unico vero tramonto di questa breve vacanza









3 luglio: Ferla e spiaggia di Marianelli
Penultimo giorno e prima di correre al mare ci siamo fatti un giro in montagna. Tra i miei programmi c'era anche un trekking ma l'allerta incendi nella zona mi ha fatto desistere. Ferla a meno di 50 km da Noto sui monti Iblei pur essendo un piccolo paesino ha qualche bell'esempio di barocco ed è stata un piacevole, seppur breve, passegggiata. Sulla via del ritorno ci siamo fermati alla spiaggia di Marianelli, nella riserva di Vendicari, l'unica spiaggia della zona dove si può praticare naturismo. La spiaggia è grande,bella e selvaggia, frequentata anche da gente in costume 😎😎 e comunque molto tranquilla.












 

4 luglio: Marzamemi
Tranne in un paio di occasioni tutte le sere abbiamo passeggiato tra le affollate viuzze di Marzamemi e avendo l'aereo nel pomeriggio abbiamo deciso di vedere il villaggio almeno una volta di giorno e fare qualche foto con la luce del sole. Abbiamo approfittato anche della spiaggia, carina ma quel giorno davvero molto ventosa. Il mare è bello ma ci sono tantissime alghe. Un bagno a Marzamemi però lo abbiamo fatto comunque. 












Forse un giorno torneremo a Marzamemi, ma l'isola e grande e credo che in Sicilia torneremo sicuramente.






4 commenti:

  1. Che meraviglia di posti!! Io sono stata in Sicilia, al mare, ma non sono stata in questi luoghi. Bellissimi ricordi. Saluti.

    RispondiElimina
  2. Tonni e bottarghe a gogò su quel vertice di triangolo rovesciato di Sicilia! Eppoi Noto, Siracusa, Modica.. luoghi fantastici da lasciarci un po' di cuore..bel reportage che mi ha rinfrescato memoria e palpitazioni! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prego, con questo caldo una rinfrescata fa sempre comodo !!

      Elimina

commenti? fate vobis