Sample Text

Niente da fare, c'è sempre troppo tifo...

mercoledì 9 giugno 2021

Esco a fare due passi: cima Comer da Sasso (BS)

Anche la prima domenica di giugno è dedicata all'escursionismo. Meta di giornata è l'alto Garda bresciano nel territorio comunale di Gargnano. Lasciamo la macchina a Sasso, frazione a poco più di 500 mt sul livello del mare. Siamo già partiti da qui per un'altra escursione nel 2019 all'eremo di san Valentino, una delle prime escursioni fatte col piccolo Paco. Questa volta decido di fare qualcosa di più impegnativo con la salita alla cima del monte Comer che dai suoi 1279 m offre una meravigliosa vista sui monti circostanti e sul lago di Garda
Sasso (Gargnano - BS)

Si lascia il piccolo borgo seguendo via san Valentino inerpicandosi su una strada lastricata in pietra che con discreta pendenza permette di raggiungere l'eremo in circa 30 minuti. Poco prima c'è un bivio per cima Comer che seguiremo dato che la visita all'eremo oggi non è in programma.




Prima di addentrarci nel bosco è possibile ammirare nuovamente il panorama sul lago sottostante.

dopo un'altra ventina di minuti su sentiero misto sempre con discreta pendenza ci si trova ad un bivio dove si può scegliere uno dei due itinerari per la salita in cima, il primo su sentiero escursionistico che passa anche per il rifugio degli Alpini a Briano (chiuso), l'altro consigliato a escursionisti esperti.


Non avendo letto informazioni in rete relative a particolari difficoltà opto per seguire il secondo itinerario e passare dal rifugio sulla via del ritorno. Il sentiero sale sempre nel bosco tra roccette affioranti dal terreno, con buona pendenza. Ogni tanto ci si trova sulla cresta con la possibilità di sbirciare il lago sotto di noi.






Poco prima della cima ci si trova su uno spiazzo erboso con alcuni alberi, attrezzato per il bird watching: infatti in questa zona c'è la rotta migratoria di alcuni uccelli rapaci e venne costruito uno "spettacolare" balcone panoramico utilizzato principalmente per il censimento dei volatili. Ora è la vera attrazione turistica di cima Comer. Arrivare in cima sono davvero altri due passi ma restiamo qui che c'è più ombra e posto per sederci e mangiare qualcosa




Senza dimenticare però la bellezza del panorama circostante


Due parole sul sentiero 31 difficoltà EE: la difficoltà in se non era molta, Paco non ha sofferto più di tanto, mia moglie ha fatto un po' fatica invece (lei fuma...). Abbiamo impiegato circa un'ora in più rispetto alle tabelle scritte sulle indicazioni sul sentiero. In cima c'era molta gente, famiglie con bambini e una grossa comitiva con escursionisti di una certa età per cui mi sento di dire che con un po' di accortezza lo possono fare tutti. Personalmente ho sudato un po' per cui un po' di impegno c'è voluto 😂

Dopo il pranzo frugale ci dirigiamo alla cima e riposiamo un'altra ora prima di riprendere la discesa. In cielo qualche nuvola nera inizia a muoversi minacciosa ma decidiamo comunque di affidarci alle previsioni meteo che davano temporali in zona dopo le 18.






Scendiamo dalla cima seguendo l'itinerario consigliato per Sasso, Briano, rifugio Alpini che pur essendo con discreta pendenza ha il fondo in terra per cui meno impegnativo di quello all'andata.
Dopo circa venti minuti che siamo nel bosco sentiamo una pioggerella leggera far rumore sulle foglie che comunque non riesce a bagnarci.





Dopo una quarantina di minuti ricompare il lago e la baita degli Alpini. Da qui si potrebbe raggiungere Briano seguendo la strada asfaltata, ma poco dopo ritroviamo le indicazioni per Sasso e il sentiero che va a incontrare quello che abbiamo percorso la mattina per la salita in cima. Un'altra ora a ritroso sul percorso dell'andata in discesa sulle pietre umide dalla pioggerella di poco prima che lo rende un po' meno agevole.




Comunque a Sasso splende ancora un bel sole. Il temporale stavolta ci raggiungerà sulla strada di casa ma questa volta saremo già al riparo nella nostra macchinetta 🚗

Paco approva la gita di oggi


3 commenti:

  1. commento: quanti anni ha paco? dividete con lui il pasto frugale? :)
    buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paco ha 3 anni. Ha il suo cibo ma non disdegna di scroccare anche il nostro. Ciao

      Elimina
    2. pare curioso e simpatico :)
      buon giorno e ciao

      Elimina

commenti? fate vobis