Sample Text

Niente da fare, c'è sempre troppo tifo...

martedì 6 aprile 2021

Recensione: Fanali posteriori ad alta luminosità / basso prezzo

Usare la bici ogni giorno ti espone inevitabilmente a una serie di pericoli che in molti  casi dipendono dal comportamento degli altri utenti della strada: per esempio, io faccio il tragitto casa lavoro di 4 chilometri su una strada extraurbana con il limite dei 70 km/h ma vedo davvero pochi automobilisti che rispettano quel limite; quando ti superano poi spesso lo fanno di pochi centimetri, per non parlare poi dei telefonini sempre in mano, delle donne che si truccano guidando, di chi fermo allo stop o a un incrocio guarda solo da una parte prima di partire. Io negli ultimi anni ho imparato a usare il casco anche quando vado al lavoro anche se spero che non debba mai davvero servirmi.

Però ci sono obblighi per il ciclista che molti non rispettano come per esempio quello di rendersi visibili dopo il tramonto con un giubbetto catarifrangente e fanali. Avendo fatto per anni anche i turni io queste dotazioni per muovermi di notte o di mattina presto le ho sempre avute però per la fanaleria sono sempre andato al risparmio facendomi bastare i fanali da pochi euro che si trovavano al supermercato.

Ultimamente ho deciso di migliorare la mia visibilità investendo qualche euro in più sui fanali e per le mie tre bici ho cercato di prendere dei fanali posteriori che potessero essere visibili anche di giorno. Online si può trovare di tutto e di tutti i prezzi (in alcuni casi davvero esorbitanti) per cui cercando di restare su un prezzo medio-basso e di avere una buona luminosità, una buona durata della batteria (ricaricabile) e la ricarica tramite porta usb ho preso questi tre prodotti che descriverò brevemente di seguito.

GACIRON W09-D01 SMART:
prodotto di fabbricazione cinese, pagato 22 € su Gambacicli, è un fanale "smart" con sensore di movimento ovvero si dovrebbe spegnere da solo dopo un minuto che la bici si è fermata e riaccendersi quando riparte. Scrivo dovrebbe perchè non ho mai provato dato che di solito quando mi fermo lo spengo usando il comodo tasto. E' impermeabile (IPX6) e dichiara una luminosità di 15 lumen a luce fissa che ad onor del vero sembrerebbero pochi. In realtà è veramente molto visibile secondo me per il sistema di lenti che amplifica notevolmente la luce (i dati dicono anche 1000 m !!).
Io l'ho usato sempre con lampeggio ad alta intensità quasi tutti i giorni per gli ultimi due mesi e non ho ancora ricaricato la batteria che dovrebbe durare 30 ore (dichiarate dal costruttore)



La confezione, oltre ad includere il cavetto di ricarica usb contiene anche l'elastico per il fissaggio al reggisella. Quest'ultimo per me è il vero punto debole di questo prodotto (altrimenti ottimo) per due motivi: 1 - con la dimensione del mio reggisella è un po' al limite, un po' largo nella posizione di massima estensione e troppo stretto in quella appena precedente; 2 - appunto perchè l'elastico non mi convince ne avrei voluto almeno un altro di scorta.


Credo che questi elastici si possano comunque trovare facilmente in commercio per cui mi sento di straconsigliare questo fanale posteriore.
fanale montato sulla mia Specialized Hardrock

DONPEREGRINO B2-110:
prodotto cinese distribuito da Amazon pagato 17€ dal design sottile e accattivante. Questa luce posteriore è molto potente coi suoi 110 lumen dichiarati per una visibilità a 150 metri.e con una durata della batteria che varia da 4 a 10 ore  Non lo sto testando in modo intensivo perchè al momento è montato sulla bici che uso prevalentemente per il tempo libero. Il grado di impermeabilità dichiarato è inferiore al fanale precedente (IPX4) per cui è da smontare quando lavi la bici col tubo 👀
Nella confezione oltre al cavo di ricarica usb ci sono "ben" due supporti per il montaggio al reggisella con la possibilità su entrambi di orientare il fanale in posizione verticale o orizzontale. Sembrano piuttosto solidi e confido durino in eterno.


Ha cinque modalità di utilizzo: 2 con luce fissa rossa o blu, 2 con luce lampeggiante rossa o blu e 1 con luce lampeggiante dei due colori contemporaneamente. Parcheggiare il mezzo col fanale blu lampeggiante fa l'effetto di un'auto della polizia ferma coi lampeggianti in funzione, ottimo come dissuasore per potenziali criminali in zona 😁😁😂
Ottimo prodotto anche questo (il miglior fanalino posteriore su Amazon come prezzo e recensioni) sempre che non si debba pedalare tutta la notte.
fanale montato sulla Cinelli Hobotleg

Fanaleria Nestling:
dovendo acquistate almeno un fanale anteriore ho optato per questa confezione sempre di fabbricazione cinese pagata 22€ su Amazon che conteneva anche un fanale a led posteriore che avrei montato sulla terza bici da "battaglia" che uso quando vado a fare le spese. E' un fanalino piuttosto misero ma più che sufficiente per l'uso urbano, 100 lumen dichiarati, ma la cosa non mi convince a vederlo confrontato con gli altri due.
Il fanale anteriore in lega di alluminio invece è molto potente, fino a 2400 lumen alla luminosità massima, con tre diverse intensità di luminosità e una in lampeggio. L'ho montato sulla bici che uso per andare al lavoro e con l'intensità minima va piuttosto bene, con la massima non dico che illumina a giorno, ma il fascio illumina almeno 200 m davanti a te. Ovviamente più si aumenta l'intensità e meno dura la batteria che ha una durata che varia dalle 4 alle 16 ore.
La confezione oltre a contenere due cavi di ricarica usb ha 2 staffe piuttosto solide per il montaggio rapido del fanale anteriore adattabile a diversi tipi di manubrio o prolunga da manubrio, l'elastico per il fissaggio del fanale posteriore (anche questo piuttosto gagliardo) e 4 spessori in gomma. L'impermeabilità dichiarata è IPX5(*).
Di bello oltre alla grande potenza per un prezzo tutto sommato molto contenuto ha anche i led di segnalazione del grado di carica della batteria.
Il difetto principale di questo fanale è il peso: la mia bilancia da cucina rileva 242 g, un fanale solido vero ma forse troppo pesante quasi quanto un powerbank (il mio powerbank da 26000 mAh pesa 327 g per esempio)
fanale ant montato sulla Specialized Hardrock
Malgrado questo sono moderatamente soddisfatto dell'acquisto, non ricercavo la leggerezza ma l'efficenza e a quel prezzo non si trova molto di meglio. Esistono fanali anteriori con powerbank integrato ma con prezzi di molto superiori ai 60€ (minimo)
fanale post montato sulla Bianchi Shark


Al momento sull'altra bici ho come fanale anteriore un prodotto Decatlhon, la luce a led ricaricabile FL 900 pagato più di 20€, leggerissimo, ma non molto potente (46 lumen) e con la durata della batteria che non mi ha mai soddisfatto. Ha una buona impermeabilità (mia esperienza, non è dichiarata dal venditore). Ha un comodo led rosso che lampeggia almeno mezz'ora prima della scarica completa, comunque la batteria non è mai durata cinque ore. Due altri difetti: il principale per me è il fatto che la luce del fanale oltre a puntare in avanti sia visibile dall'occhio perchè la parte superiore della lente è scoperta e la luce diventa fastidiosissima soprattutto nelle notti di nebbia non rare dalle mie parti; l'altro è l'elastico di fissaggio integrato, che quando si romperà renderà di fatto la luce inutilizzabile

Nella foto a fianco, per la cronaca, le luci posteriori che ho usato con buona soddisfazione negli ultimi anni: pagate uno sputo (con 3€ all'eurospin ne prendevi due) funzionano con due batterie piatte tipo CR2320 da cambiare in base all'utilizzo, ma per sicurezza almeno due volte l'anno. Non proprio impermeabilissime, con serate di forte nebbia a volte si spegnevano da sole. Per ora sono ancora montate al reggisella delle mie bici come luci di scorta, non si può mai sapere.

Completano la mia dotazione per le notti senza luna dei cinturini ferma pantaloni color giallo fluo che uso anche di giorno quando indosso i pantaloni larghi e non voglio che si sporchino col grasso della catena e il gilet ad alta visibilità, obbligatorio secondo il codice della strada per l'uso extraurbano dal tramonto all'alba: io ho un vecchio modello Btwin (Decathlon) che si può indossare anche sopra uno zaino.

Questo è tutto quanto ho da dire, se avete domande da fare o anche consigli da darmi sono a disposizione.
Mi raccomando, casco in testa ben allacciato e luci accese anche di giorno, sempre (cit) 😂😂😂

* * * * * * * * * *

NOTA:
a questo link la tabella con i diversi gradi di protezione per l'ingresso di solidi o liquidi
a quest'altro link la tabella di conversione lumen-watt, magari a qualcuno interessa...

3 commenti:

  1. Ciao io uso la bicicletta una Citybike munita di dinamo e falaneria a norma quasi solamente come mezzo di trasporto cittadino. Per le mie biciclettate in Montanbike sui sentieri del Carso triestino mi trovo bene con una falaneria, ricarica USB trovata da Decathlon non economica ma molto illuminante.
    Ottime le tue proposte.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho valutato anch'io l'acquisto di una ruota con dinamo integrata nel mozzo ma per il momentovado con questi fanali che sono comunque comodi e affidabili. Sui prodotti di fascia media di Decatlhon nulla da dire, anzi, DIO BENEDICA SAN DECATHLON, meno male che c'è !!

      Elimina
  2. pure io ho 3 bici:
    vecchissima city bianchi, mountain bike e vecchia bici da corsa colnago. non uso fanali ma grazie e ciao :)

    RispondiElimina

commenti? fate vobis