Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

domenica 13 dicembre 2015

santa lucia

gli occhi nel piatto, manco fossimo a halloween
qui da me forse oggi si aspetta pure babbo natale, che si sa, il consumismo non ne ha mai abbastanza, però da piccolo sto vecchio barbone di rosso vestito per me non era mai nemmeno esistito e si aspettava sempre e solo l'arrivo di santa lucia.

la leggenda vorrebbe che ai bambini buoni (io ero buonissimo) portava almeno un gioco e dei dolci, mentre quelli cattivi rischiavano seriamente la perdita della vista dato che la santa cieca non avrebbe esitato a buttare al bimbo la cenere negli occhi, soprattutto la sera del 12 dicembre quando sarebbe arrivata-

quella sera quindi tutti a letto prestissimo (finalmente una sera libera, pensavano i genitori di mezza italia)

io sono stato buggerato per anni da mia madre che per rendere più veritiera la cosa preparava pure del fieno per l'asinello di santa lucia, lasciandolo fuori dalla porta.

il mattino dopo c'erano dolci e giocattoli e.... tadaaaa.. il fieno non c'era, mangiato dal prode asinello che accompagnava la santa fino al quarto piano (senza ascensore) dell'appartamento dove abitavamo

nei giorni successivi però non mi capacitavo del fatto che i miei cugini di milano ricevessero regali anche da gesù bambino e io no... eppure non saltavo nemmeno una messa.

sarà "anche" per quello che nell'età adulta sono diventato un miscredente senza dio! ......però un paio di pasticcini oggi me li mangio anch'io, in fondo sono ancora un bambino buono.

4 commenti:

  1. Bella la tua foto da bambino!!

    RispondiElimina
  2. Ma no, sei male informato, Santa Lucia getta la cenere negli occhi solo ai bambini curiosi che si intestardiscono a stare svegli per vederla.

    RispondiElimina

commenti? fate vobis