Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

domenica 11 settembre 2011

Esco a fare un giro in bici: (giorno 6 - Viterbo - Roma)



13 agosto 2011:

S.Martino al cimino
Oggi è l'ultimo giorno di viaggio. Sveglia alle sette e colazione: non è certo una colazione da grand hotel ma non manca niente e per un pellegrino è più che sufficiente.

David mi ha parlato ieri della variante cimina che è più corta, ma più faticosa. Prima di decidere cosa fare però faccio un giro per Viterbo che a quest'ora è semi deserta (qualche foto di Viterbo nel post precedente).  E' divertente girare per la città quando non c'è quasi nessuno.


S.Martino al Cimino
S.Martino al Cimino

Naturalmente vado via da Viterbo senza avere ancora deciso cosa fare. Invece di prendere per S.Martino (c'è un cartello giallo "turistico" che indica con precisione il percorso) seguo una lunga salita che costeggia la "mia ex caserma". Dopo tre chilometri a un bivio cambio idea e prendo per S.Martino al Cimino. La strada per raggiungere il paese è un saliscendi nel bosco che parrebbe (dalle macchine parcheggiate) piuttosto affollato da cercatori di funghi. Trovo anche un paio di pellegrini toscani a piedi.

David arriva a s.Martino
lago di Vico
Il paese è incantevole ed è valsa la deviazione. Proprio poco prima di andarmene vedo arrivare il francese che era partito da Viterbo dopo le cinque. Ci salutiamo di nuovo e prendo la direzione per il lago di Vico. Devo dire che inizialmente ho "maledetto" David: la salita che lascia il paese è troppo dura per i miei gusti, tre chilometri nei quali scendo più volte a spingere la bici nei punti dove la pendenza indicata è del 10% (!?!?) ma a me pare di più. Fortunatamente dopo ogni salita c'è sempre una discesa e stavolta devo proprio ringraziare l'amico pellegrino che mi ha consigliato questa via e mi trovo a scendere a tutta birra per una discesa lunghissima col lago di Vico e uno splendido castagneto a fare da contorno. Arrivo a Ronciglione lanciatissimo :oD ma non vado a visitare il borgo medievale perchè si trova in fondo a una lunghissima discesa che dovrei fare al contrario prima di andarmene e....... uffa!
Sutri - S.Maria Assunta




Poco dopo arrivo a Sutri una bella cittadina con borgo medioevale e resti più antichi. Mi fermo in una piazzezza e riempio le borracce con acqua fresca per poi scoprire (avvisato da una gentilissima signora) che tutta l'acqua "pubblica" della zona contiene arsenico e sarebbe meglio non berla! Entro in un vicino Conad a comprare due bottiglie e mi faccio un giro per l'anfiteatro e sono pronto per partire un'altra volta: Roma è sempre più vicina.

Sutri - piazza del comune


Sutri

Sutri

Sutri - anfiteatro

parcheggio gratuito


Trevignano romano

Uscendo da Sutri potrei prendere per Monterosi, ma mi pare che tutto il traffico si diriga da quella parte, allora devio per il lago di Bracciano seguendo una bella salita che non fa male praticamente deserta fino a raggiungere il lungo lago a Trevignano.

Trovo un simpatico ciclista, mi metto in scia e faccio un tratto di pianura a trenta all'ora (e meno male che aveva la sciatica il signore!) costeggiando il lago fino a quando ritrovo l'indicazione per Settevene.


Campagnano di Roma
lago di Bracciano a Trevignano
A Campagnano è ora di mettere qualcosa nello stomaco: mi fermo in una fornitissima forneria che ha anche dei tavolini sul marciapiede. Mentre mangio un paio di focacce mi godo lo spettacolo di "guida sicura" e "parcheggio selvaggio" che sembra molto in voga da queste parti.

Formello
Da qui parto e passo da Formello cercando di evitare il più possibile tutte le strade sterrate che mi propone la via francigena, non per arrivare prima alla meta, ma perchè dopo la pedalata di ieri sulla Cassia antica ho notato un po' di gioco sul manubrio e uno strano cigolio provienente dalla zona del portapacchi. Ci vorrebbe una bella revisione, ma manca poco ormai.


piazza san Pietro
Così facendo mi accorgo di aver saltato di slancio Isola Farnese, sicuramente interessante per i suoi resti archeologici, ma ormai non si torna indietro. La Storta, poi la Cassia (e una bella fetta di anguria per togliere la sete e la stanchezza), poi via Trionfale fin dentro il cuore della città, che alle 14 non è caotica come mi aspettavo, forse per il ferragosto imminente o per l'ora di pranzo e arrivo senza problemi in piazza S.Pietro non senza emozionarmi un po'.
Qualche foto, poi in sacrestia per il tibro sulla credenziale. Raggiungo poi la casa dei pellegrini a Roma presso un convento in via Galvani dove la confraternita di san Giacomo e san Benedetto Labre gestisce l'ospitalità.
arrivato a Roma
L'accoglienza, col rito della lavanda dei piedi, la cena e il dopo cena comunitari insieme agli altri pellegrini giunti a Roma a piedi è stato un bellissimo modo di concludere questo ciclo-viaggio-pellegrinaggio fatto quasi sempre da solo.

 La tappa di oggi è volata e l'arrivo è stato esaltante e rigenerante, non sento minimamente la stanchezza ed è un vero peccato andarsene a dormire presto anche se dopo cinque minuti sono già nel mondo dei sogni.

Orari pellegrini

oggi gli ultimi 100 km e qualcosa...














11 commenti:

  1. Ciao! volevo provare a fare il giro inverso Roma-Viterbo (per i più ciclisti di noi) e Capranica-Viterbo per quelli che viaggiano con i cancelli come me. Io non conosco affatto la strada e...che cosa mi consiglieresti? Intanto ho provato a costruire questo itinerario (è da Capranica) https://www.google.it/maps/dir/Capranica+VT/Viterbo+sotterranea,+Piazza+della+Morte,+01100+Viterbo/@42.3401275,12.0913959,13z/data=!4m29!4m28!1m20!1m1!1s0x132f3685da7a6879:0xf66da95335650257!2m2!1d12.1746311!2d42.2595445!3m4!1m2!1d12.1744946!2d42.2592669!3s0x132f3685f5bab3c5:0xe31595f008826641!3m4!1m2!1d12.2125926!2d42.2875224!3s0x132f372b237c9127:0xaf816320a516e89a!3m4!1m2!1d12.1320164!2d42.3531248!3s0x132f3243a3f2a3bb:0x7bc7c0df84f87e4c!1m5!1m1!1s0x132f2d1d0b03c7cd:0xcd7d7ea7097bb7e1!2m2!1d12.103506!2d42.415006!3e2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa ti posso consigliare ??????? a Viterbo ho fatto un mese di militare nel 91 e la strada per Roma l'ho fatta ormai 3 anni fa seguendo la "guida della via francigena in bicicletta", Che dire, forse chiedi consiglio nel posto sbagliato. Prova magari a chiedere sul forum de "ilcicloviaggiatore.it" oppure su "pisteciclabili.it", sicuramente qualcuno della tua zona lo trovi.

      Elimina
  2. Ciao, volevo provare a fare il giro inverso, ossia partire da Roma (per i più gambaveloce di noi) o da Capranica (per i ferrivecchi come me) e arrivare a Viterbo. Fai conto che per me oltre i confini di Roma c'è la fine del mondo e il mondo è piatto, e quindi se ti va di darmi qualche indicazione armati di pazienza. Intanto, pensando alla partenza da Capranica, ho individuato sulla mappa questo, che ne pensi? https://www.google.it/maps/dir/Capranica+VT/Viterbo+sotterranea,+Piazza+della+Morte,+01100+Viterbo/@42.3401275,12.0913959,13z/data=!4m29!4m28!1m20!1m1!1s0x132f3685da7a6879:0xf66da95335650257!2m2!1d12.1746311!2d42.2595445!3m4!1m2!1d12.1744946!2d42.2592669!3s0x132f3685f5bab3c5:0xe31595f008826641!3m4!1m2!1d12.2125926!2d42.2875224!3s0x132f372b237c9127:0xaf816320a516e89a!3m4!1m2!1d12.1320164!2d42.3531248!3s0x132f3243a3f2a3bb:0x7bc7c0df84f87e4c!1m5!1m1!1s0x132f2d1d0b03c7cd:0xcd7d7ea7097bb7e1!2m2!1d12.103506!2d42.415006!3e2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'itinerario comunque mi sembra molto bello. Ricordo ancora oggi la bella discesa lungo il lago di Vico....... che però tu se non sbaglio vorresti percorrere al contrario :DDD
      Quindi da Capranica fino a quasi San Martino al Cimino dovrebbe essere quasi tutta salita anche se non impegnativa (non far caso ai miei giudizi sulle salite... ho fatto il Gavia da poco :D); poi da San Martino a Viterbo sarà tutta discesa. Se per gli itinerari poi usi un sito come Bikeroutetoaster,com ti da in tempo reale anche l'altimetria.

      Elimina
  3. Ah scusami.... forse ho pubblicato due volte... scegli tu la versione che preferisci :-D

    RispondiElimina
  4. Grazie Kermit, è la prima volta che organizzo una uscita in bicicletta e forse mi sono azzardata un po' troppo :-)

    RispondiElimina
  5. grazie perché mi hai dato alcune conferme oltre a indicazioni utili. consulto i siti che mi hai suggerito e... poi via!

    RispondiElimina

commenti? fate vobis