Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 27 agosto 2011

Esco a fare un giro in bici: (giorno 3 - Valpromaro - Gambassi Terme)

10 agosto 2011


saluti da Valpromaro
Mi sveglio più tardi del solito (anche stanotte mi sono svegliato verso le tre....) e mi metto a scrivere sul libro del pellegrino il mio personale ringraziamento. Faccio colazione con quello che trovo in cucina e bevo non uno, ma ben due caffè piuttosto osceni. Alle otto e mezza sono pronto per partire per Lucca dove mi fermerò tutta la mattinata.
uliveto (Piazzano)




Tanto per gradire prima di arrivare in città passo da Piazzano così da poter dire che anche stamattina ho iniziato la giornata con una bella salitella e una divertente discesa (su asfalto) nel bosco.



Alle nove e mezza sono a Lucca faccio un paio d'ore di puro turismo e relax, pedalando a 5 km/h sulle mura o nelle vie del centro scattando foto a tutto o quasi.


Lucca - le mura
Lucca - S.Frediano




Lucca
S. Frediano

Lucca - L'anfiteatro

il duomo
porta S. Gervasio
per le vie del centro



il duomo
palazzo Guinigi








torre Guinigi



il duomo


S.Michele - Antraccoli (LU)
In centro scambio qualche parola con due turisti spagnoli: stanno andando da Roma a Santiago in mountain bike, 3000 km con le ruote grasse; hanno notato anche la mia bici e la soluzione che ho adottato per caricarci lo zaino e pare che, a differenza di altri, la stiano valutando seriamente! La via francigena uscendo da Lucca per porta S.Gervasio è davvero ben segnalata e oggi è addirittura mezzogiorno e non ho ancora sbagliato strada nemmeno una volta.
S.Giusto - Porcari (LU)



A Porcari salgo su una salitella ripida per fotografare la chiesa di S.Giusto, ma pare che oggi le salite non siano più un problema per me.







Luciano, pellegrino da Gorizia
Mi fermo in un ristorante dove mangerò bene per 10 euro in compagnia di Luciano, anche lui pellegrino sulla via francigena con un passato (ma anche un futuro probabilmente) da cicloturista. Essere pellegrini ti porta a fare anche questi incontri che durante l'anno in altre occasioni nessuno mi avrebbe chiesto di condividere il tavolo e quattro chiacchere durante il pranzo.

o Roma o Santiago

Altopascio

compagni di viaggio dopo Altopascio
antico tratto della via francigena


saltita verso Galleno
Riparto dopo pranzo verso Altopascio e davanti a un bar trovo altri quattro ciclisti, padre e figlio veronesi e una giovane coppia di Modena. Dimentico di visitare il paese sulla via francigena che secondo i miei progetti iniziali avrei dovuto raggiungere in serata e mi unisco al gruppo.




Ponte a Cappiano
Tra l'altro in poco tempo succedono un paio di inconvenienti, una foratura e addirittura una caduta (praticamente da fermo) di uno del gruppo, ma per il resto si chiacchiera e si pedala a un ritmo molto basso, forse troppo per le mie abitudini. Senza nemmeno accorgermi, su una breve salita, li stacco tutti e non li vedo più. Visito Ponte a Cappiano dove incontro un pellegrino "zombie" a piedi a  cui cerco di dare un minimo di conforto.



arno negro
Fucecchio
All'incrocio per Fucecchio ritrovo il gruppo che evidentemente sta seguendo un'altra rotta. Il borgo, come quasi tutti i centri storici in Toscana, si trova in cima a una salita. Decido che posso permettermi di visitarlo e perdo definitivamente i miei "temporanei" compagni di viaggio che non rivedrò più.
Raggiungo San Miniato dopo un salita piuttosto dura, ma ne è valsa la pena: il paese quassù è davvero molto bello e ricco di storia.

San Miniato - seminario

verso la piazza della cattedrale

cattedrale - San Miniato

Palazzo Vescovile - San Miniato

La rocca - San Miniato






San Miniato





Dopo la visita scendo e "finalmente" sbaglio strada: senza saperlo però vado a finire su una delle varianti proposte dalla guida in un continuo saliscendi (ma a me pare che si salga sempre troppo e si scenda poco) fino a Castelfiorentino. Qui c'è un ostello, ma, pur essendo già le cinque passate decido di proseguire per Gambassi Terme (lo ammetto, attirato dal manifesto che pubblicizzava la sagra delle pappardelle al sugo di cinghiale!) e quando arrivo lì chiamare e trovare il posto per dormire.

paesaggio toscano

in salita verso Gambassi Terme

S.Maria a Chianni
Singola (di lusso) all'ostello Sigerico

Dopo 6 km di salita tutta dritta, senza un tornante si arriva alla bella chiesetta di Santa Maria a Chianni. Ci giro attorno per darle un'occhiata e mi ritrovo nel cortile dell'ostello Sigerico (inaugurato meno di due mesi fa) dove una ragazza premurosamente mi accoglie in inglese come se fosse lei a gestire la struttura.
Invece Stefania è una pellegrina che insieme a Alberica va in bici a Roma seguendo la Via. L'ostello è pieno: c'è un gruppo di 25 boy scout adulti, ma è possibile dormire in una singola (24 euro). Accetto anche perchè pare che a Gambassi Terme, un chilometro più avanti, non ci sia più l'ospitalità "povera" da quando hanno cambiato il parroco e comunque è già tardi. Approfitto della possibilità di cenare dicendo definitivamente addio alle pappardelle di cinghiale ma è stata comunque un'ottima scelta, sia per l'ottima cena, sia per la gradevole compagnia delle due cicloviaggiatrici e di un'altra giovane coppia di pellegrini di Serle (bresciani... li trovi ovunque :oD) che stanno facendo il tratto di via Francigena a piedi fino a Siena.
Anche stavolta la serata è piacevole e finisce con foto e saluti e col tentativo di vedere qualche stella cadente , ma la notte di san Lorenzo è illuminata da una stupenda luna piena.

Oggi pedalati 100 km tondi tondi

11 commenti:

  1. Wow... mi fai venire voglia di fare gite in bici come le tue!!!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  2. @Lario, guarda che ti passo a prendere :o))

    RispondiElimina
  3. Sballo... ti aspetto :-D

    Grazie mille anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  4. che stecca! complimenti per il coraggio, qui da me fa un tale caldo che solo a salire sulla bici si evapora, figurati pedalare

    RispondiElimina
  5. grazie. io amo (e sopporto) il caldo e la bici.

    RispondiElimina
  6. ahahaha ma io mi stanco subito :-D

    Grazie mille anche per il commento di oggi :-D
    CIAO!!!

    RispondiElimina
  7. Ahhaha ecco così è meglio... dammi un posto senza pedali e con delle bibite fresce e frizzantine :-D

    Grazie millel anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  8. Grazie anche per il commento di oggi e buon fine settimana :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina

commenti? fate vobis