Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

giovedì 17 marzo 2011

centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia

Quando ero piccolo sono andato a scuola dalle suore.
 Malgrado vivessi in un piccolo centro andare ad una scuola "privata" (1) ti manteneva isolato, chiuso nel tuo mondo protetto da bambino. Oggi so che al mio paese le suore non ci sono più, il convento che era la mia scuola e l'oratorio femminile (2) è stato ristrutturato ed è diventato un fabbricato ad uso abitativo, il campo da basket è un bel parcheggio e il teatro è addirittura altrove, ma la scuola privata cattolica (senza suore però) c'è ancora, e si possono frequentare anche le medie (3). Una cosa che ricordo volentieri della mia maestra è che mi prestava sempre dei libri da leggere: ventimila leghe sotto i mari, l'isola del tesoro, il giro del mondo in 80 giorni.... a casa magari guardavo Mazinga Z, ma il piacere per la lettura mi è rimasto anche da grande.

Una cosa che non ricordo invece è che mi sia stato insegnato l'inno nazionale. Ovvero ricordo benissimo di non averne mai letto il testo a scuola da un episodio che mi capitò in quel periodo: avrò avuto forse dieci anni e ai tempi si poteva andare in giro per il paese senza essere stuprati, rapinati, investiti da un suv, al massimo potevi annegare al fiume ma generalmente anche i più scalmanati ci stavano attenti (4); dicevo gironzolando potevi trovare quei simpaticoni che frequentavano le elementari "statali": probabilmente loro ci vedevano sotto un'ottica distorta, magari pensavano appartenessimo a qualche elitè di paese (qualcuno ricco ci stava in effetti), fatto sta che ci volevano sempre picchiare. E ricordo anche che quando "caricavano" cantavano l'inno nazionale. A loro lo insegnavano. Per fortuna non ci è mai scappato il morto XD. 
Alle medie ci siamo andati tutti assieme, qualcuno voleva sempre picchiarmi e nessuno mi ha insegnato l'inno... strano per una scuola statale.

Anni di partite della nazionale hanno colmato questa lacuna culturale e comunque anche internet (volendo) aiuta: per chi volesse approfondire il tema Inno Nazionale può guardare direttamente sul sito del Quirinale mentre per averne una visione sui generis può dare uno sguardo fiducioso QUI.

buon anniversario Belpaese.



(1) un lusso dato che non eravamo benestanti, ma solo molto religiosi (gli adulti!)

(2) che per ovvi motivi ho frequentato anche dopo XD

(3) pardon, la scuola secondaria di primo grado!

(4) a dire il vero un mio coetaneo annegò.........

2 commenti:

  1. Le suore sono il male :-D

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  2. Grazie mille anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina

commenti? fate vobis