Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 6 settembre 2014

sputa il caffè



faccio un post veloce veloce per condividere i pareri raccolti sulla preparazione del caffè con la moka col sondaggio proposto 3 settimane fa così che finalmente io possa eliminare dal blog l'ennesima inutile iniziativa:




intanto grazie a tutti quelli che hanno partecipato al sondaggio e che nell'occasione mi hanno datoo la reale misura di quanto sia seguito questo blog: ben in 19 hanno risposto!!!

COME METTERE IL CAFFE':

31% quelli che fanno la montagnetta vuotandolo direttamente dal barattolo e picchettando sul fondo della caffettiera per livellarlo
64% quelli che lo aggiungono col cucchiaio e lo pressano col fondo dello stesso
5% quelli che lo aggiungono e pressano finchè ce ne sta



IL LIVELLO DELL'ACQUA NELLA CAFFETTIERA:

43% quelli che lasciano l'acqua sotto la valvola
25% quelli che portano l'acqua a metà della valvola
0% quelli che riempiono la caffettiera fin sopra la valvola
32% quelli che usano il filtro per eliminare l'acqua in eccesso



QUANDO E' PRONTO IL CAFFE':

55% spegne la fiamma appena ha finito di uscire
40% spegne poco dopo l'inizio del borbottio della caffettiera
5% attende l'esplosione della caffettiera



That's all folks

Buon week end a tutti !!

NOTA: durante la stesura di questo post sono stati bevuti 2 caffè

65 commenti:

  1. I due caffè che ti sei ingollato mi ricordano la tesi del pollo in due: uno solo lo mangia, ma per la media Istat il pollo lo hanno mangiato in due.
    Quindi presumo che abbiamo sbevazzato un caffè a testa.
    Voglio vedere cosa darai agli altri commentanti che seguiranno.
    Erano buoni/ottimi perlomeno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, anche perchè io non uso la moka :-D

      Elimina
  2. Ahahahah, lei ė completamente pazzo!

    P.S. Però la sua pazzia mi fa un effetto rilassante. Cosa vorrà dire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è pazzia ma un atto dovuto: se uno propone un sondaggio poi deve fare una valutazione dei risultati.
      Io non l'ho fatta ad onor del vero anche per l'esiguità del campione.

      Elimina
    2. Sì, ma ha notato il numero dei commenti nel post in cui ha mostrato le chiappe? O era perché era il suo genetliaco, secondo lei? Poteva mostrarci un suo piede nel moka-ssino, le feticiste avrebbero smateriato!

      Elimina
    3. gli auguri si fanno sempre, anche alle facce da culo :D
      da qui l'elevato numero di commenti.....

      Elimina
    4. Ma non è vero. Io non li faccio a tutti, solo a quelli simpatici!

      Elimina
  3. Per prova sperimentale la caffettiera non esplode, brucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mia madre esplose la pentola a pressione. Ricordo che il soffitto somigliava parecchio a quello della foto. E ha bruciato svariate macchinette. Pericolosissimo stare in cucina con la testa altrove!

      Elimina
    2. mi piace pensare che le caldaie esplodano.... non so pechè!!

      anche mia madre è piuttosto distratta, di solito brucia gli arrosti!

      Elimina
    3. Ma è straordinario! Anche mia madre bruciava gli arrosti e non solo quelli! Lo sapevo che avevamo qualcosa in comune, signor rospo!

      Elimina
    4. Per esplodere una cosa deve non avere sfogo. La caffettiera, oltra la valvola di sicurezza, è aperta in alto, quindi la pressione si sfoga finché c'è acqua, poi brucia.

      A margine, una cosa che non tutti sanno è che anche le auto a banzina non esplodono ma bruciano. La ragione è che la benzina a pressione atmosferica non esplode. Infatti nel motore è necessario comprimere la miscela aria-benzina fino a raggiungere una pressione sufficiente per la detonazione. Anche in questo caso parliamo di un sistema con vie di fuga.

      Elimina
    5. Nei film le auto esplodono per fare più scena.

      Elimina
    6. gli eventuali sfoghi della caffettiera possono anche ostruirsi e......

      .....BOOOM !!!

      Elimina
    7. Ma va, a parte che c'è l'apposita valvola, lo sfogo avviene attraverso il filtro e attraverso il tubo che emerge nella parte superiore. Per otturare entrambi devi usare qualcosa di estremamente resistente tanto alla pressione che alla temperatura. Di sicuro non basta il caffè o il calcare.

      Forse non abbiamo lo stesso concetto di "esplodere".

      Esplodere non significa mica schizzare roba attorno, quello lo faceva anche mia nipote quando aveva mal di pancia.

      L'esplosione si ha quando si rompe violentemente il contenitore a causa della pressione interna che supera la sua resistenza strutturale, nel nostro caso si dovrebbe rompere la moka che è fatta di mezzo centimetro di alluminio. Se si dovesse verificare una esplosione del genere sarebbe più o meno come quella di una bomba a mano, altro che macchia sul soffitto.

      E se si potesse ottenere l'esplosione della moka semplicemente mettendola sul fuoco, non sarebbe in commercio.

      La pentola a pressione è un po' più pericolosa perché una volta serrato il coperchio non ha sfogo diretto verso l'esterno, c'è solo la valvola di sicurezza che per questa ragione è molto più sofisticata di quella della moka.

      Elimina
    8. Ma bravo! Infatti a mia madre non esplose la pentola, salto in aria il coperchio e buona parte del contenuto. Minestrone!

      Elimina
    9. A casa mia si chiama "coperchio chiuso male o difettoso", non si chiama "esplosione della pentola a pressione" perché se fosse esplosa la pentola a pressione, avrebbe abbattuto le pareti e se ci fosse stato qualcuno nei pressi, l'avrebbero raccolto con la pala.

      Elimina
    10. No, caro signore, valvola otturata! Era da cambiare.

      P.s. Non è morto nessuno, che fatto increscioso. Avrei molto di più da raccontare. Però potrei dirle con che verdure era fatto il minestrone! Sul soffitto si distinguevano benissimo!

      Elimina
  4. Vladimir Sputin6 settembre 2014 21:29

    Niet procianska vlad!

    RispondiElimina
  5. No, è assemblaggio di lettere a casaccio con sonorità affine al russo!

    RispondiElimina
  6. Sono tra il 5% attende l'esplosione della caffettiera....:-)
    francesca

    RispondiElimina
  7. Signor rospo, lei è esperto di pareti? Si diletta di pittura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che mi diletto di pittura delle pareti perchè i pittori costano troppo. Mi arrangio, con risultati alterni.

      Elimina
    2. A me il risultato è sembrato davvero eccellente! Se avrò bisogno di consigli chiederò a lei!

      Elimina
    3. quel soffitto non è mio.... è un'immagine presa in rete

      Elimina
    4. Ma che fa, mette le mani avanti? Tra un po' salterà fuori che in disegno, alle elementari, aveva 4!

      Elimina
    5. Signor rospo, io però ho guardato le foto sul Tombolo! C'era lei sulla scala, che ci faceva se non dipingeva?! Sarà mica un arrampicatore sociale? Ma soprattutto chi pitturava? Ok, chiederò consigli al consorte della signorina Ale. Si è gentilmente offerto tempo fa.

      Elimina
    6. è la stanza che ho ristrutturato nei ritagli di tempo (di notte!!) in luglio. Era verde (tanto per cambiare) ora è beige con 3/4 di parete in sughero. Se si guarda il lavoro dalla giusta distanza sembrerebbe anche un buon lavoro, visto da vicino si vedono tutti i difetti.

      Elimina
    7. Ha comunque tutta la mia ammirazione, mi creda. Non le sopporto più 'ste mammole di uomini col petto depilato e il mascara che non sanno manco dare due mani di tinta alle pareti! Io, con un cacciavite in mano, so fare miracoli. In pochi secondi posso far passare qualcuno dalla vita alla morte! Le interessa avere un libro che insegna a fare TUTTO dentro casa e pure fuori? L'ho trovato a casa di mio padre, c'è veramente di tutto, persino come riparare gli ombrelli. Che diamine, attualmente questi libri sono introvabili. Possibile che a nessuno venga in mente di ristamparli? Adesso le enumerò tutti i capitoli. Prima però lo peso, ha un numero assurdo di pagine.

      Elimina
    8. Allora, il libro pesa un chilo e settecento grammi. Se vuole, può pure ammazzarci qualcuno. Si intitola Come fare da sé - manuale delle riparazioni. Oggi, tutt'al più, con quel titolo ci trova un manuale sull'autoerotismo e i suoi benefici nella crescita dell'io. Allora, ha 532 pagine ed è suddiviso in dieci capitoli, più un indice analitico. I capitoli sono questi.
      1) L'appartamento 2) La casa unifamiliare 3) Gli impianti 4)I mobili della casa 5) La cantina 6) Gli elettrodomestici 7) Gli oggetti della casa 8) In garage (da pag 454 a pag. 472 tutto sulle biciclette, se vuole sapere qualcosa sono a disposizione!) 9) Guida pratica alla sicurezza della casa - come prevenire ed evitare gli infortuni domestici 10) che cos'è - guida pratica illustrata (lo capisce pure un deficiente) ai materiali, agli attrezzi ed alle minuterie Segue l'indice analitico. Il libro è corredato da innumerevoli illustrazioni per impediti della più varia natura. Le interessa?

      Elimina
    9. Ora vedo se dice qualcosa della macchinetta del caffè! Sì, di e come si sostituisce la guarnizione (l'avevo detto che era per deficienti!). Poi spiega come riparare la caffettiera elettrica (sic!), il macinacaffè e la pentola a pressione. Però non parla minimamente delle normative europee, visto che è del 1979. Com'era più semplice, la vita, nel 1979. E come era più movimentata. Ogni tanto esplodeva una caffettiera o una pentola a pressione, un televisore o una caldaia. Bei tempi.

      Elimina
    10. scusi, il suo manuale spiega anche come riparare lo spazzolone del cesso?

      Elimina
    11. Ora mangio, poi glielo dico! Però mi sembra più igienico buttarlo.

      Elimina
    12. sicuramente nel 79 la vita era più pericolosa. credo che libri del genere li stampino ancora ma con internet ormai si possono trovare tutte le informazioni e i tutorial che servono.

      se dovessi mai ammazzare qualcuno magari il libro me lo può prestare, grazie.

      Elimina
    13. Spiacente, signor magnetico, non dice niente. Però spiega come si rifà l'impagliatura delle sedie. Le interessa? Che idea. Potrei aprire un blog e metterci tutto quello che c'è nel libro! Con tutte le donne spaiate e gli uomini impediti che circolano su Internet, un successone, vista la crisi!

      Elimina
    14. Certo, signor rospo, ma vuole mettere? La vita di oggi è molto più , come dire? artificiosa. Metta ora, per esempio. Una volta c'erano quei bei fuochi, ora sono artificiali pure quelli. È mezz'ora che sento i fuochi artificiali che esplodono! Però ci vorrebbe il signor Lorenzo che ci spiega se sono esplosioni nel vero senso della parola o se fanno solo finta.

      Elimina
    15. Signor rospo, questa mattina pensavo che se dovessi informarmi su qualsiasi attività manuale, non mi affiderei mai ad Internet, ma comprerei un libro. Il motivo? Su Internet ci scrivono cani e porci, mentre i libri li fanno scrivere a gente di comprovata esperienza! Visto che col giardinaggio ho ottenuto eccellenti risultati, non mi sognerei mai di approfondire un argomento che mi interessa particolarmente in un contesto nel quale si legge tutto e il contrario di tutto. Non a caso, proprio per quanto riguarda il giardinaggio, ho letto una marea di stronzate! E vogliamo metterci anche l'orrido abominio che la signorina gialla e zafferana spaccia per filetto al pepe verde quando è una fetta di carne con la panna sopra? Appunto.

      P.S. Forse la sua parete è piena di difetti perché si è informato su Internet!

      Elimina
  8. A casa mia una volta è esplosa la caffettiera, ma non ricordo bene se era stata chiusa male o cosa! L'unica risposta che non sapevo dare è proprio l'ultima, perché spengo la fiamma più o meno a metà fuoriuscita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo avrebbe da ridire :D

      Elimina
    2. Sembra che abbia da ridire su tutto, veramente. Mi ricorda il Criticone, non gli stava mai bene niente!

      Elimina
    3. le sue osservazioni sono sempre ben argomentate (quindi ben accette)

      Elimina
    4. Aaaah, ma allora è per quello che mi rompono in continuazione! Perché non argomento le mie osservazioni!

      Elimina
    5. Senta e le argomentazioni, su Facebook, dove le trova? A me viene da vomitare a leggere commenti dl genere. Bello! Grazie! Sei tutti noi! Ci riesce anche un imbecille sgrammaticato, a metterceli. Mi sa che è per quello che non mi mischio alla feccia su feccbuk ...

      Elimina
    6. La moka non è esplosa, solo il caffe invece di uscire dal tubo superiore (non so il termine tecnico) probabilmente usciva dalla giuntura a vite e schizzava attorno.

      Ribadisco, secondo me non avete idea di che botto farebbe la caffettiera se fosse chiusa ermeticamente e dovesse quindi esplodere sul serio.

      Elimina
    7. Non ho da ridire su tutto, solo sulle stupidaggini.
      Il che dovrebbe fare pensare quante stupidaggini se io scrivo spesso.

      Elimina
    8. Signor Lorenzo, per celebrare questa data potrebbe mettere un po' di sostanza esplosiva nella sua caffettiera. Poi ci racconta cos'è successo, eh? Nei minimi dettagli, mi raccomando. Esigo di sapere la temperatura ambiente della sua cucina, il livello di umidità, il colore delle macchie sulle pareti e che associazioni le vengono in mente!

      Elimina
    9. Lorenzo non so come si definisca in termine tecnico, ma se metti su la caffettiera e questa ti si smonta in due facendo schizzare il caffè al soffitto, e lasciando tua sorella abbastanza interdetta, per me è un'esplosione. Ovviamente non è che m'è crollata casa, è pur sempre una moka, mica una bomba carta buttata nel forno!

      Elimina
    10. Ma certo, ha perfettamente ragione! Questa, per dire, sarà esplosa o solo saltata in aria?

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/06/kenya-nave-con-378-chili-di-eroina-fatta-esplodere-in-mare-messaggio-a-trafficanti/1112769/

      Elimina
  9. Signor rospo, oggi è il sette settembre per due zero quattordici! Facciamone una giornata speciale! Io andrò a farmi l'ultimo bagno al mare, presumo. Ieri l'acqua era freddina e c'era anche un bel venticello nordico a mitigare il calore del sole. Spiaggia semi deserta, gabbiani in mare che si sono riappropriati del mare e file di ombrelloni che spariscono. Quindi oggi sarà l'ultimo bagno, me lo sento. Lei che farà di bello per celebrare questa data?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo week end è stato probabilmente il migliore dell'estate dal punto di vista del meteo. si goda l'ultimo bagno, ma secondo me se si compra una bella muta da sub può fare il bagno anche in novembre.
      Io invece sono andato all'outlet........ w ci siamo comprati (finalmente) un'impastatrice!

      Elimina
    2. Ma non l'ho fatto, il bagno, era freddissimissimo! Un vento gelido raffreddava inopportunamente le membra e alle cinque e mezza, stanca di rabbrividire, me ne sono andata. Il problema non è la temperatura dell'acqua, è quella dell'aria quando esci!

      Oh, sono lieta che abbia preso l'impastatrice, ho visto che si diletta con focacce e dolci vari. Si cimenterà anche con le tagliatelle? Domenica prossima, tutti a pranzo a casa sua! Io porto i funghi! Lei prepari una bella crostata! Mi raccomando, non mi metta la pastafrolla in frigo! E guai a lei se mi ci mette il lievito! Ah, io porto un bel liquore di visciole.

      Elimina
    3. Spero che la usi mia moglie perchè in questo periodo non ho ne voglia ne tempo di dilettarmi in cucina e il solo pensiero di leggere le istruzioni per l'uso mi fa venir voglia di andare al ristorante :-D

      Elimina
    4. Ahahah, i piaceri della vita casalinga! Ma lei sarà costretto a fare da assaggiatore? Auguri!

      P.S. Domenica ho un impegno!

      Elimina
    5. beh, non sono ancora morto..... :D

      Elimina
  10. È una delle cose che ormai si fa meccanicamente. Ogni mattina.

    Bacio e buona domenica!

    RispondiElimina
  11. Signor rospo, guardi ch'è l'una!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho vista, mentre andavo in bici a prendere le pizze :D

      Elimina
    2. Ma come?! Era un'ottima occasione per inaugurare l'impastatrice!

      Elimina
    3. Pigrone consumista!

      Elimina

commenti? fate vobis