Sample Text

Assente ingiustificato 😁

lunedì 20 settembre 2021

Potrei parlare del tempo

Domani (oggi?) è (dovrebbe essere) il primo giorno d'autunno. E da domenica è anche cominciato a piovere dopo un paio di mesi dove erano scese si e no un paio di gocce dalle mie parti. Potrei dire che è ufficialmente iniziata la stagione delle pioggie ? Vedremo.

Nel mio giardino oltre a un po' di pioggia e vento è sceso anche qualche chicco di grandine per una decina di minuti buoni. Prima che si mettesse a grandinare si sentiva uno strano rumore nell'aria, un misto di tuoni e vento, ma molto diverso da un temporale estivo, un rumore di fondo continuo e quasi disturbante, difficile da descrivere a parole.

A pochi chilometri da casa mia  infatti è andata decisamente peggio: a Bettegno di Pontevico la tromba d'aria che si era formata è passata in mezzo al paese, che praticamente è una via, portandosi via i tetti di case e cascine e obbligando molti dei residenti a passare la notte in albergo. Nessun ferito grave per fortuna ma solo danni alle cose, abbattute molte piante e il raccolto di qualche campo andato a farsi benedire.

Eventi del genere purtroppo non sono più una novità.


5 commenti:

  1. La preoccupazione è questa, e dovrebbe suonare anche come terribile campanello d'allarme. Questi eventi non sono più una novità. Come l'estate è stata per certi versi devastante, prepariamoci ad un inverno di alluvioni, allagamenti, frane.. e continuiamo a non fare nulla per prevenire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la temperatura media del pianeta nei prossimi anni è destinata ad aumentare anche nell'ipotesi che tutti gli stati del mondo rispettassero "seriamente" gli accordi sul clima. Credo che possiamo solo cercare di rallentare l'inevitabile.

      Elimina
  2. Oggi è il primo giorno di autunno, sì. Qui tanto vento, tanti fulmini (uno anche parecchio vicino, i timpani ne hanno risentito) e per me una bella camminata senza ombrello di ritorno dal lavoro, sperando che non grandinasse (solo perché la testa già è bacata di suo).

    È vero, cose di quel tipo sono sempre più frequenti. Noi non ci chiamiamo Dorothy né ci troviamo in Kansas e quando ci renderemo conto che non siamo in una storia fantastica, saranno guai per tutti. Ahinoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certi eventi climatici disastrosi mi sono passati molto vicino almeno una volta l'anno negli ultimi tre anni, sto solo aspettando il mio turno ...forse dovrei parlare seriamente col mio assicuratore...

      Elimina
  3. ci dovremo abituare. anzi ci siamo già abituati. salvo quando la cosa ci tocca da vicino. allora bestemmiamo e protestiamo. ma poi non facciamo nulla (o molto poco) per cambiare. buon giorno

    RispondiElimina

commenti? fate vobis