Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

domenica 6 giugno 2010

è arrivata l'estate


finalmente caldo e sole. Certo la bici non l'ho mai abbandonata nemmeno quando è scesa un po' di neve qui in "padania" però adesso esco senza il rischio di beccarmi un'ora di pioggia sulla testa e senza portare il peso di tutti i vestiti invernali. Mi porto solo il peso della panza che da quest'inverno non mi ha ancora abbandonato, ma mi sto organizzando.. bici, nuoto e anche un po' di corsa e butterò giù i chili di troppo. Tra l'altro estate è anche sinonimo di festa di paese e allora giù con pani e salamella e birra a volontà... AHIME' la prova costume quest'anno sarà di un'indecenza mai vista prima d'ora.





Intanto alla fine di maggio ho scoperto uno squarcio nel telo che ricopriva la nostra piscina fuori terra che ho lasciato piena d'acqua tutto l'inverno scorso. Ci sono stati momenti di apprensione per la sorte del gatto del vicino che era solito passare le ore più calde dei mesi freddi proprio spaparanzato sul telo prendendo il timido sole invernale. Fortunatamente non ho trovato cadaveri galleggianti e nemmeno alghe e rane come mi sarei aspettato, ma solo un po' di melma sul fondo, nulla che non si potesse rimuovere con una semplice pulizia.

Anche il vecchio Charlie passa ormai i pomeriggi sotto l'ombrellone sperando che qualcuno lo butti in acqua, mentre io nei giorni in cui non sono in fabbrica "me la godo" al sole, mentre con pazienza assisto alla lenta crescita dei pomodori e dei peperoni di Ele.

Quest'anno ho deciso di tenere i conti della serva delle spese necessarie per il mantenimento e la cura dell'acqua della piscina e li pubblicherò su queste pagine così da vedere se avere una piscinetta in giardino sia davvero un lusso che pochi possono permettersi.

Prossimamente poi si partirà per Ferrol, per il camino ingles fino a Santiago de Compostela...... ......ma questa è un'altra storia.
ULTREYA!

Nessun commento:

Posta un commento

commenti? fate vobis