Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

domenica 25 settembre 2016

la lettera arancione

E' arrivata a casa alcuni giorni fa una busta arancione dell'inps che non essendo destinata al sottoscritto ho educatamente evitato di aprire.

Anche il destinatario ha atteso qualche giorno perchè aveva la certezza che gli sarebbero girati un poco i coglioni dopo averla letta, ma poi ha ceduto, e i coglioni dopo il doveroso giramento, gli sono letteralmente caduti.

In un post di qualche anno fa deliravo (come sempre) sull'età pensionabile a cui saremmo giunti a fine carriera lavorativa. Riletto oggi continuo a condividere le mie (deliranti) osservazioni, ma dopo la lettera arancione contenente dati e previsioni e prospetti dovrei almeno aggiornare il titolo di quel vecchio post a SETTANT'ANNI SE TUTTO VA BENE.

Si perchè è questo che l'istituto chiederà a tutti i fortunati che stanno lavorando in questo momento. Però da qui al 2041 ne passerà di acqua sotto i ponti per cui non escludo che si possa ancora aumentare.... anzi.

Nel frattempo aspetto la mia di lettera arancione; ho la fortuna di non avere (per ora) un lavoro usurante ma visto come vanno le cose sto prendendo provvedimenti per il futuro:

mi compro un freezer grande.

Il freezer grande dovrà essere grande abbastanza per contenere due (o più) corpi umani.

Se lo stato (o chi per lui) non permetterà almeno ai miei eredi di godersi i frutti dei miei contributi mi ritirerò volontariamente dentro il freezer grande.


La presente vale come "testamento biologico":

- la scelta di trasferirmi dentro il freezer grande è volontaria e autonoma

- autorizzo i miei figli e i loro eredi a prelevare il mio assegno pensionistico durante il mio periodo di ibernazione volontaria

- autorizzo dopo il 2097 la donazione dei miei resti congelati per la produzione di mojito o altri cocktail pestati.

In fede

kermitilrospo

mercoledì 7 settembre 2016

l'editoriale fantapolitico


è un attacco a reti unificate quello che si accanisce contro il m5s in questi giorni per le vicende "romane".

è un susseguirsi di notizie "al condizionale" sparate su tutte le prime pagine di tutti i media nostrani e si sa, il condizionale è un modo verbale abbastanza comune nelle lingue europee. Viene usato soprattutto per indicare un evento o situazione che ha luogo solo se è soddisfatta una determinata condizione (wikipedia)

usare il condizionale è il modo più sicuro, giornalisticamente parlando, per sparare fango su chicchessia senza conseguenze giuridiche.... in fondo ho scritto "sarebbe....", "potrebbe..." "....ebbe"

però noi ormai leggiamo solo i titoli e le didascalie, ascoltiamo la tele o la radio con un orecchio distratto, la testa sul telefonino e quel che percepiamo è solo quello che ci vogliono far sentire, il rumore di sottofondo, il fango..


A fare a gara a fare i puri, troverai sempre uno più puro... che ti epura diceva un certo Nenni e alla fine dei conti i m5s pagheranno per le loro campagne a base di onestà mentre tutti si son già dimenticati che nella capitale comandava la mafia bipartisan.

vedremo come andrà a finire