Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

giovedì 3 gennaio 2013

sessantasei anni e tre mesi

sinceramente io pensavo di arrivare a sessantacinque.
ovvero mi ero rassegnato ad arrivare a sessantacinque.
ne sentivo parlare già negli anni novanta
avevo appena iniziato a lavorare
come molti ventenni me ne sono bellamente sbattuto
ma devo essermi proprio distratto quest'anno.
e il primo gennaio duemilatredici entra in vigore la nuova riforma delle pensioni.
non so se è chiaro.
sessantasei anni e tre mesi.
e se non ti aprono la cazzo di finestra arrivi a sessantasette.
magari anche a sessantotto.
ma tu conosci gente di sessantotto anni?
non molti forse perchè magari sono già morti.
mio padre ha sessantotto anni.
e se quando è andato in pensione era ancora in splendida forma ora lo vedo.
è vecchio.
dorme con la tele accesa.
ha la tele in camera la accende e poi dorme.
e se deve raccogliere qualcosa dice ahi!
cazzo! ahi!!!uno che andava in palestra fino all'anno scorso.
e non ha lavorato fino a sessantotto anni.
ha riposato per più di dieci anni e ora giustamente è vecchio.
i vecchi sono quelle persone che hanno difficoltà a deambulare.
hanno difficoltà a vedere, sentire, ricordare.
hanno difficoltà a dormire.
hanno difficoltà a pisciare o cagare.
andrò in pensione e sarò già vecchio.
che pensione ti godi se sei già vecchio.
come cazzo lo faccio il giro del mondo in bici da vecchio.
e non sto facendo un cazzo per cambiare le cose.

(e se continuo così faccio un altro post sulla bestemmia)

26 commenti:

  1. Lei non ci crederà, ma facevo analoghe considerazioni due giorni fa. Singolare. Anzi, plurale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io due giorni fa pensavo a queste quattro righe..... e bestemmiavo!!

      Elimina
  2. Molti dei miei colleghi andranno in pensione a oltre 68 anni. Installeremo un dispenser di pannoloni in bagno, non c'è altro da fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma noooo, bisogna assolutamente convincerli a farsi dotare di catetere, così da non aver più bisogno di una pausa fisiologica e poter aumentare la produttività del personale !

      Elimina
  3. definire la situazione "stercoica" è poco...
    penso che i 68enni di oggi, siano più giovanili e pronti, rispetto a quelli dell'immaginario collettivo, sarà perché lavoro con la geriatria, ma mi piace osservare come la terza età sia scampata al cliché del nonnetto bastone e occhi aperti sui cantieri in costruzione.
    ciò detto, se dobbiamo vivere di più, il lavoro non sempre è un gratificante metodo di coercizione della giovinezza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda che nella terza età che stai osservando tu ci sono le persone che hanno finito di lavorare dopo trentacinque anni (e qualcuno anche dopo meno di venti....). Mio padre andò in pensione a 53 anni e dopo un anno non aveva più nessuno dei mille passatempi che aveva perchè si era rimesso a lavorare per passare il tempo :D
      oggi però non ci pensa minimamente.

      Elimina
  4. Bisognerebbe fare un distinguo, se un 68enne ha fatto per tutta la sua vita l'avvocato, a quell'età ha una bella esperienzae e proseguire il lavoro dovrebbe solo dargli ulteriori soddisfazioni. Ma un 68enne che ha lavorato tutta la vita in fonderia, o in cantiere, o alla fornace, o sul cammion..si troverà in difficoltà a stare al passo con la modernità tecnologica e farà fatica ad apprendere il funzionamento di questi macchinari moderni comandati dal computer! Con i dolori nelle articolazioni, con la difficoltà nell'adeguarsi al tecnologico, metteranno in pericolo la loro sicurezza. Io non stò tranquilla quando vedo quei bestioni lunghi 18 metri con delle ruote grandi come la mia macchina sfrecciarmi vicino, se so che sono guidati da 68enni! Per di piu occupano un posto tolto ai giovani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @GALADRIEL: sono d'accordo su tutto, meno che sul fatto che tolgano posti ai giovani. A parte i camionisti (almeno fino a quando non metteranno in strada camion-drone), l'allontanamento dei "vecchi" dal lavoro non mi risulta crei posti di lavoro ai giovani.
      Eravamo circa 120 (non 300 come alle Termopili o i 300 di Pisacane), con l'avvento delle nuove tecnologie il numero si è progressivamente ridotto, fino ad arrivare a una ventina. Usando, per la riduzione, non tanto l'età quanto i prepensionamenti, talvolta con lauti incentivi. Oggi la situazione si è invertita, si tengono (si è costretti a tenere) lavoratori cateterizzati ma soprattutto con le palle piene, di tutto e di più, ma un domani che questi vengano rottamati difficilmente i posti lasciati liberi saranno rimpiazzati da giovani (giovani che, nel frattempo, non lo saranno più, poiché, nell'attesa, saranno prossimi ai quarant'anni che saranno pure il 'mezzo del cammin', ma la gioventù ormai l'avranno scordata).
      Per dire, la situazione è peggiore di quello che sembra e non vedo all'orizzonte qualcosa che la possa rivoltare.
      Ciao.

      Elimina
    2. non ricordo bene il link ma ho letto da qualche parte che i droni sono una cosa molto più vicina alla realtà di quanto si possa immaginare, tipo nelle campagne americane ci sono già trattori che lavorano in automatico senza conducente comandati dal gps. il lavoro e la pesione per come la intendiamo oggi probabilmente sarà un'altra cosa...

      Elimina
    3. L'avevo pensata come ipotesi assurda. Il che cambia tutto, quindi anche i camionisti sono a rischio.
      Resta solo una categoria che, comunque vadano le cose, riesce sempre a salvarsi il culo: se non dico di chi si tratta, posso mandarla tuttatuttatutta affanculoaffanculoaffanculo senza che il tuo blog subisca conseguenze?

      Elimina
    4. fai pure, casomai faremo una doverosa rettifica a reti unificate :D

      Elimina
  5. 65, pensavi?
    Mazza, che ottimista.
    Io credevo che a questo punto si sarebbe già arrivati più o meno a 114...

    RispondiElimina
  6. Non ce la farò mai ad andare in pensione... non avrò mai un meritato riposo, e non mi godrò la vecchia a girare il mondo con altri anziani che seguono una bandierina...
    ho 30 e sono precaria da sempre...
    e forse per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mondo del precariato lavorativo l'ho conosciuto per ora (fortunatamente ??!!??) su internet leggendo le vicissitudini dei blogger precari. purtroppo non sei l'unica in questa situazione e non ho un buon consiglio da darti, al limite se sei un cervellone emigra che qui dicono che non ci siano luci in fondo al tunnel.

      Elimina
  7. Bisogna armarli, dopo le rivoluzioni del 68, ci vogliono le rivoluzioni dei 68ttenni. E sono serio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma chi armiamo ? i 68 enni che hanno già un più o meno bella pensione ? o i precari incazzati ?

      Elimina
  8. 28 anni. Nel mondo del lavoro da 3. E solo perché mi sono laureata in tempi cristiani. Precaria, senza soluzione di continuità. Ho saltellato da un contratto zerodiritti all'altro. Io sarò pensionata quando sarò fredda in una bara.

    Poveri noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è un politico che si batte per voi ? Votatelo in massa !!!!! male che vada ce n'è uno in più che mangia alle nostre spalle.

      Elimina
  9. Rospolo ma dai a 68 anni non si è così decrepiti! certo a 68 anni non mi pare il caso ancora di alzarsi alle 7 del mattino per andare a lavorare O.o io la pensione la vedrò ad 80 anni, e allora si che mi ci vorrà il catetere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho iniziato a lavorare a vent'anni dopo un anno di militare obbligatorio, a 68 anni avrò lavorato 48 anni, mentre qualche lurida troia di politica solo per aver cicciato il cazzo giusto prende il vitalizio già a 30 anni, dopo ZERO anni di lavoro e qualche pompino!
      Non voglio andare in pensione domani, ma almeno un po' di equilibrio che qui ci stanno prendendo troppo per il culo e noi ci limitiamo a ridere!

      a 68 anni non si è decrepiti, sono d'accordo. dove lavoro io però ci sono dei baldi 55 enni che se devono prendere un permesso lo fanno per fare una visita medica e questa cosa mi fa sempre molto pensare....

      Elimina
    2. mi stai dicendo che devo scegliere meglio i cazzi XD!?
      no dai è verissimo, ora ridiamo ma vedo mio padre che letteralmente sta inseguendo la pensione a 63 anni!

      Elimina
    3. se non ti fa schifo Vendola magari hai qualche speranza di andare in pensione prima dei 40 !!!!! :D

      Elimina
  10. quanto hai ragione.... catrino il tuo blog, mi piace molto il puntatore del mouse che diventa rospetto! :)

    RispondiElimina
  11. volevo dire "carino", non "catrino"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, se vuoi il cursore personalizzato dai un occhiata qui:

      http://www.cursors-4u.com/

      Elimina

commenti? fate vobis