Sample Text

cosa penso della blogosfera ??? in QUESTO POST del gennaio 2013 ho espresso il mio pensiero da due soldi. Non ho altro da aggiungere su questo argomento [cit.]

mercoledì 20 gennaio 2021

digiuno

Questo periodo di isolamento forzato ha avuto di certo un lato positivo, ho potuto evitare la tv e tutto quello che contiene in fatto di intrattenimento e notizie. Non posso negare che in famiglia la tv si sia sempre guardata e ogni tanto anche se nessuno la segue è accesa e fa da sottofondo alle nostre vite. Se vivessi da solo però la tele vorrei provare a non averla per vedere l'effetto che fa. Di fatto, essendo stato  l'unico in casa col covid-19 ho vissuto da solo.

L'ala (manco fosse un castello) della casa a me riservata conteneva una tv funzionante che però ho spento il 31/12/2020, gli ho collegato il pc di scorta così da poter sfruttare lo schermo più grande e vedere i film comodamente spaparanzato sul divano. Nessun Gerry Scotti ha turbato la mia quarantena, Trump, Salvini, Renzi, Conte, Cr7 o Dibala non sono stati fatti entrare e non mi sono affatto mancati. Le trite e ritrite serie tv dei canali generalisti o la roba fresca dei canali on demand sono rimaste al piano di sotto. Ma soprattutto mi sono piacevolmente evitato ore e ore di spot pubblicitari non richiesti, televendite e marchette mascherate da notizie principali del tg nazionale.

fonte: WEB
L'isolamento è stato quasi completo e posso dire che al piano di sopra sono arrivate in ordine sparso le seguenti notizie

La juve che batte il milan, approfondita sulla pagina di ADNKronos, è giunta dalle urla sguaiate dello juventino del piano di sotto (è giovane, prima o poi gli passerà sta cosa 😂);

Il mio blogroll è stato utile per avere qualche velina sulla politica interna (questa mi ha fatto intuire l'inizio della crisi di governo per esempio) e sui fatti internazionali più importanti.

I numeri del contagio nel mondo e i colori delle regioni italiane essendo bloccato in casa non mi hanno minimamente interessato e con la tv spenta non mi sono stati ricordati ad ogni piè sospinto.

C'è il programma "quante storie" che va in onda su raitre e di solito guardo durante la pausa pranzo che in realtà avrei guardato volentieri ma da vero talebano ho finto di dimenticarmi della sua esistenza.

Il piccolo esperimento è perfettamente riuscito, sono passati ormai venti giorni nel momento in cui sto scrivendo e lo schermo la in fondo alla stanza è magnificamente nero. Ogni tanto mi piace fare cose che per molti sembrano non normali 😜. Credo che mi rintanerò quassù qualche volta anche quando sarà finita la quarantena.

E voi ? avete la tv ?



8 commenti:

  1. Io, che vivo in zona rossa, non potrei vivere senza tele, è una compagnia ! Come lo sono il pc, i libri, ecc.. in tutti questi giorni in casa, ho dovuto trovare quallche cosa per non annoiarmi. Certo ne farei volentieri a meno di tanta pubblicità e di certi personaggi ma, nel caso, cambio canale ! Spero che tu stia meglio. Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì grazie, sto bene.
      Non sto demonizzando la tv, anzi, come dici tu il telecomando bisogna sempre usarlo. Era una cosa che volevo fare da tempo e che non avevo mai avuto occasione di fare. La prossima prova sarà la totale e completa disconnessione dal web ... quella sarà una vera impresa :-D

      Elimina
  2. Campo da anni senza tv (mi limito a qualche film o serie tv in streaming su internet) e ti posso dire che si campa benissimo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so che si può fare, il più è convincere i miei cari "che si può fare" !

      Elimina
  3. Continua così o guarda la TV solo a piccole dosi. Io pur essendo un felicemente nullafacente pieno di tempo libero mi avvicino alla TV solo nelle ore serali e solamente se il palinsesto promette qualche programma interessante, ma succede di rado. Per le notizie ascolto la radio. Le mie passioni sono la musica, la lettura e lo sport attivo e non da divano. Amo il Basket e lo sci è in questi tempi uggiosi e di mezza clausura mi godo qualche partita o gara in Tv
    Auguri per la quarantena, a volte anche un male può essere positivo.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho appena finito di guardare un film. Poco prima, per circa un quarto d'ora, ho goduto del silenzio interrotto solo dal leggero rumore della pioggia e dei rumori che "fa la casa".

      Elimina
  4. Ho avuto esperienza di amici in quarantena da positività (ad alcuni anche fatto spesa), ma faccio fatica ad immaginarmi io stesso recluso. premesso che non soffrirei, lo so, resta da testare la reale reazione, tuttavia non riuscirei a fare a meno di internet, libri e serie tv.. lo ammetto.. credo che alcune sensazioni, come racconto sopra a Fulvio, siano davvero di "nuova generazione", per quanto antichissime.. come l'amicizia con i rumori della casa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in realtà non è così difficile non guardare la tv se si ha a disposizione una quantità infinita di contenuti da poter usufruire tramite il web, è stato solo un cambio di abitudini. Se mi fosse successo in "epoca preWEB" di certo mi sarei buttato sulla lettura che in realtà è quello che ho fatto in questo mese grazie anche alla ""blogosfera"" che mi è stata di grande compagnia.

      Elimina

commenti? fate vobis