Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 18 maggio 2019

Esco a fare un giro in bici: 100 km e 10 castelli



Domenica scorsa ho mollato per qualche ora la mia asocialità ciclistica per buttarmi nella ressa di un evento collettivo. In realtà volevo già parteciparvi all'edizione precedente ma chi si ricorda più perchè ho rinunciato.
Questa volta crollasse il mondo ci sarei andato. E dopo un rinvio per maltempo e una tromba d'aria in zona proprio sabato sera dovevo solo decidere con quale mezzo raggiungere il luogo di partenza della manifestazione. Vuoi la poca voglia di smontar la bici, vuoi perchè domenica verso le 6.30 ha smesso di piovere sta di fatto che a Orzinuovi ci sono andato in bici aggiungendo al centinaio di chilometri previsti un'altra quarantina.


L'evento organizzato dal g.s Croce Verde di Orzinuovi era aperto a tutti senza le menate di tanti eventi che chiedono iscrizioni a squadre o tessere varie, senza contare i vari certificati medici di buona salute e senza costi d'iscrizione se non l'eventuale (e per me doverosa visto lo sforzo organizzativo) offerta libera. Alla fine parteciperanno circa 600 ciclisti dei 1200 previsti, vittime della paura di una pioggia che non cadrà !

dopo metto il casco !
E come scrivevo poco sopra parto appena spiove sotto un cielo plumbeo e i postumi di un all can you eat di sushi raggiungendo la cittadina orceana in meno di un'ora. Sbrigate le formalità (ritiro del roadbook e tanti saluti) è già il momento di partire. Si parte alla francese, ovvero, sei pronto ? vai pure. In realtà c'è una partenza collettiva per le 7.45

Purtroppo per le foto mi sono affidato alla piccola action cam custodita dentro il guscio impermeabile. La qualità delle immagini è quel che l'è  per cui sapete a cosa andate incontro proseguendo la lettura di questo post


sabato 27 aprile 2019

cose viste

hill of freedom (drammatico - corea del sud - 2014)

confuso e delicato









journeyman (drammatico . gran bretagna . 2017)

un bellissimo film sulla boxe che va oltre la boxe









tyrel (commedia - usa . 2018)

la narrazione del disagio di quando si va a fare una vacanza con gente che ti sta tutta sulle balle. In realtà non è una commedia ma un vero dramma. Mah...

martedì 23 aprile 2019

cose viste

chien (drammatico . francia - 2017)

se ami i cani amerai questo film. molto bello.










for those in peril (drammatico - gran bretagna - 2013)

la difficile elaborazione del lutto in un piccolo villaggio di pescatori scozzese. Se riesci a stare sveglio non ti dispiacerà.








Possum (thriller - gran bretagna - 2018)

bello ma di difficile comprensione ... almeno per me

sabato 20 aprile 2019

buona pasqua


E niente, ho scoperto da poco (perdendo pure una scommessa) che ci sono torte con le uova intere dentro... ma non sarà una cosa poco igienica ?????

comunque buona pasqua a tutti

domenica 7 aprile 2019

cose viste

Nebraska (commedia usa - 2013)

Visto alla tele il giorno della festa del papà, direi un film perfetto per quella giornata. Mi è anche piaciuto.









Lettere da Berlino (drammatico - germania - 2015)

Carino. Non ho altro da aggiungere.









Delirium (rammatico - ucraina - 2013)

Gli darò un'altra possibilità, nel frattempo posso solo dire che dopo le prime scene mi ha fatto dormire di brutto :D

martedì 2 aprile 2019

scorribande ciclistiche primaverili

Un post con nulla di particolare dentro, se non qualche foto ricordo di posti già visti pedalando più o meno dalle mie parti, più che altro strade e sentieri.







poche foto giuro.

giovedì 21 marzo 2019

esco a fare due passi: all'eremo di San Valentino

Con i primi giorni di marzo che sembrano già di primavera inoltrata la domenica pomeriggio non la trascorro più spaparanzato sul divano a guardare film ma  vengo assalito da una gran voglia di uscire. Siccome tengo famiglia che malgrado i miei tentativi non pedala, opto per una breve passeggiata in collina sul lago di Garda.
L'ispirazione l'ho presa da questo sito che di andare nei soliti posti, magari a guardar vetrine, non ne avevo voglia. Lasciamo la macchina a Sasso, frazione di Gargnano e seguendo le indicazioni presenti già in paese seguiamo il sentiero 31




sabato 16 marzo 2019

Come va la nuova sella ?

In questo post annunciavo l'acquisto della B17.

Dopo i primi 400 chilometri posso dire che il rodaggio è finito. Non ho fatto lunghissimi tragitti, al massimo quattro ore in sella che le giornate sono ancora corte. Per il momento posso ritenermi soddisfatto, anche se la prova del fuoco la farò con la bella stagione quando proverò a fare un po' di chilometri senza il pantaloncino col fondello imbottito.



Il mio culo per il momento è felice e contento (a proposito, vi saluta tutti)
immagine di repertorio (qui nel 2012 dopo la 24h di Cremona)

lunedì 4 marzo 2019

cose viste

Cache (thriller - austria francia - 2005)

il finale non risponde alle domande che ci si fa durante la visione di questo film lento (lleeennntttoooo) e angosciante. C'è sempre una leggera tensione, stavolta Haneke non mi ha fatto dormire :D






One cut of the dead (horror - giappone - 2017)

un film distribuito in Italica col titolo di "zombie contro zombie" e che al botteghino ha incassato ben 7000 € (dati mymovies). Un film che non merita questo "insuccesso" perchè in realtà è veramente geniale. Bellissimo.





Import-Export (drammatico - austria - 2007)


Le immagini invernali dei fatiscenti quartieri ucraini e la vita dei ricoverati all'ospizio. Un film visivamente triste che in qualche modo si è lasciato guardare.

sabato 16 febbraio 2019

festival

finalmente posso scrivere qualche riga sul festival di Sanremo. Prima non ho mai potuto perchè non l'ho mai veramente guardato. Questa volta invece mi è capitato di trovarmi nella stessa stanza con la tv accesa e mi sono lasciato incuriosire. La foto qui a fianco sta a dimostrare che non sto mentendo e mi immortala mentre ascolto tal Nino d'Angelo e un altro tipo che cantano in una lingua a me poco comprensibile (o forse avrei dovuto alzare il volume).
E niente. Questo è tutto quello che ho da dire su questa roba


venerdì 8 febbraio 2019

ridendo e scherzando, un anno dopo






Un anno fa mi vantavo qui di aver fatto un anno di esercizi su Duolingo per imparare il francese. Quel corso (nella sua versione gratuita) l'ho finito. Ho delle basi che prima sicuramente non avevo. Se continuassi almeno a ripassare sicuramente potrei migliorare, invece ho deciso di buttarmi sul tedesco :D
Purtroppo non è facile come il francese, ma qualcosa comincio a capirci. Tra qualche mese, per la felicità di chi passa ancora da queste parti produrrò il mio primo (e penso anche ultimo) post in tedesco :DDDD

auf wiedersehen

lunedì 4 febbraio 2019

godere col culo

il titolo è una scelta editoriale discutibile per attirare il maggior numero di lettori coi quali volevo condividere l'acquisto di una sella Brooks per la mia bici.
Francamente mi sono sempre adattato senza grossissimi problemi a qualsiasi tipo di sella però dovendo sostituirne una (quella della MTB ormai è consumata e si vede la gommapiuma sottostante (!!!!)) ho deciso di vedere come reagiranno le mie chiappe appoggiate ore e ore sulle tanto decantate (dai cicloturisti di tutto il mondo) selle inglesi.
la sella è in cuoio, ma se siete vegani Brooks ha anche delle alternative

Non ci sta male quella B17 color miele sulla mia Hobo, anzi mi fa venir voglia di nastrare il manubrio con un nastro in cuoio dello stesso colore.

L'immagine l'ho presa dal sito ufficiale di Brooks però non l'ho pagata quei 110€ che mi sembrano eccessivi per il confort delle mie chiappe, l'ho pagata molto meno su uno dei tanti siti che vendono roba online.

L'ho già provata (una trentina di chilometri tra un acquazzone e l'altro) e le prime sensazioni sono molto buone. Nei prossimi mesi dopo un utilizzo (spero) più intenso potrò dire la mia e aggiungerò un'altra recensione alle millemila presenti nel web.

domenica 3 febbraio 2019

cose viste

The favorite (drammatico - Usa - 2018)

il film in costume che non ti aspetti da Lanthimos. La lotta interna alla corte per accaparrarsi il ruolo di favorita (o schiava) della regina. Bello.









The machine (fantascienza - GB - 2013)

Cupo, claustrofobico e un po' angosciante. Non mi è dispiaciuto affatto :D








Interruption (drammatico - grecia - 2015)

Praticamente un film che traspone in chiave moderna una tragedia greca rappresentata direttamente in un teatro di Atene. L'ho guardato fino alla fine per capire dove andava a parare. Troppo colto per il sottoscritto, mi sento comunque di consigliarlo.


domenica 13 gennaio 2019

cose viste

Roma (drammatico - messico - 2018)

mi ha ricordato qualcosa dei vecchi film neorealistici italiani pur non avendone nulla a che fare.Un film molto bello.








Armomurhaaja (drammatico finlandia - 2017)

potrebbe sembrare un film dell'orrore agli amanti degli animali. Fondamentalmente un film su karma che mi sento di consigliare. Bello.







Pity (drammatico - grecia - 2018)

L'ho trovato anche comico (il protagonista poi sembra un Fabio De Luigi imbolsito)  ma non semplice da da seguire- Il finale merita lo sforzo fatto. Ancora un bel film greco.


martedì 1 gennaio 2019

primo post - prima pedalata dell'anno

smaltite le nebbie (celebrali) del veglione è già ora di rimettersi in sella, non tanta strada, giusto un ora e mezza con la dovuta calma per immergersi nelle nebbie climatiche della ridente località in cui vivo :D

E sono già le 11-30

bella "giornata tipo" nella bassa bresciana

dopo di questa un altra decina di foto di paesaggi nebbiosi, bici e fossi che potreste anche evitarvi di guardare... buona continuazione... e Buon Anno !!!