Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 18 marzo 2017

vacanze maldiviane: una settimana sull'isola di Goidhoo

a Malpensa
Quest'anno l'anniversario, che è uno di quelli importanti da cifra tonda, andava festeggiato come si deve, anche perchè siamo in debito con la vita di un viaggio di nozze mai fatto per davvero.

Di solito negli ultimi anni mi sono sempre arrangiato tra biglietti e prenotazioni varie ma non me la sono sentita di far da me e organizzarmi un viaggio intercontinentale per cui mi sono affidato a un'agenzia prenotando già a giugno dello scorso anno. Non ne ho mai parlato prima perchè in realtà l'agenzia ""fisicamente"" non l'ho mai vista, ho visto il loro bel sito, la pagina facebook e ho sentito per telefono il responsabile per le vendite in Europa e chissà... ...un po' temevo di finire come quei turisti di cui si sente parlare a fine agosto al tiggì che al momento di partire per la vacanza si accorgono di aver comprato un "pacco" e non un pacchetto turistico :)). In realtà le ansie erano già dissolte a fine giugno quando ho potuto verificare la validità della prenotazione dei voli sul sito della compagnia aerea e oggi posso solo raccontare una bella vacanza in un posto incantevole.
a Goidhoo
Dicevi Maldive e pensavi subito al resort, con tutti i lussi e magari il cibo e lo staff italiano pronto ad allietare la tua vacanza. Non è stata così invece la nostra vacanza. Da qualche anno lo stato ha dato la possibilità anche ai maldiviani di aprire delle attività turistiche in proprio e così qualcuno ha aperto delle "guest house" come quella che abbiamo frequentato noi a Goidhoo. Il villaggio sulla piccola isola è abitato da circa 900 persone, c'è un piccolo porto e le poche strade non sono asfaltate ma di terra/sabbia battuta. Non manca nulla, ci sono l'asilo, la scuola primaria, il campo di calcio, la moschea, l'ufficio postale, la centrale elettrica, un paio di negozi e un paio di caffè oltre alla struttura dove risiedevamo. La Horsburg g.h. è piccola, con 5 camere doppie, molto pulite e confortevoli e un bel giardino alla fine del piccolo villaggio al limitar di una rigogliosa foresta di palme e mangrovie che attraversavamo ogni giorno in bicicletta per raggiungere la bikini beach. Essendo in un paese musulmano ci si deve adeguare/abituare agli usi e le regole della comunità: l'unica cosa richiestaci in effetti è stato quello di usare un "dress code" adeguato le volte che siamo andati a spasso per il villaggio, ovvero spalle e schiena coperta per la consorte, t-shirt e bermuda per il sottoscritto; la spiaggia a noi riservata era molto grande e comunque era consentito il normale abbigliamento da turista da spiaggia occidentale :D . I locali alla "bikini beach" non si fanno mai vedere, ma non è raro incontrarli in giro per il villaggio o nella foresta a lavorare o semplicemente a passeggiare. Nel 99% dei casi mi sono sembrate persone molto gradevoli, sempre pronte a salutarti con un sorriso e anche ad attaccar bottone. Altra cosa a cui ci si deve abituare è la chiamata alla preghiera del muezzin: non è mai stato un problema, anzi, a certi orari mi ricordava che era ora di andare a mangiare; c'è da dire però che la prima chiamata la fa all'alba, ma io l'ho sentito giusto la mattina in cui ci siamo svegliati proprio per veder nascere il sole. Altra regola del luogo imposta dalla legge religiosa: niente alcolici. Se vuoi bere qualcosa di forte al massimo puoi trovare del tè nero. Onestamente un bicchiere di vino col pesce a cena l'avrei bevuto volentieri, ma per il resto non ho sentito una gran mancanza.

ok ok... adesso vediamo un po' di foto :D

immagini... dal cielo



arrivare alla meta non è stata una passeggiata:
in auto fino a Brescia (gentilmente accompagnati dal figlio)
2 treni per arrivare a Malpensa
2 voli intercontinentali per arrivare a Malè (con scalo a Dubai... areoporto pazzesco)
1 volo interno fino a Daravandhoo
1 ora su speed boat per arrivare finalmente a Goidhoo

immagini... dal porto di Goidhoo



qui non esistono panchine ma queste cose fatte con reti da pesca e tubi da idraulico. quelle preferite dai bambini sono appese agli alberi, ma ce ne sono anche a terra... comode :)
Le reti vengono usate per far comode sedie perchè non vengono più usate per la pesca in quanto danneggerebbero la barriera corallina. Chi pesca ci va con la canna ma ho visto tirar su dei pesci con un amo attaccato a un filo e una bottiglia di plastica.

si chiacchiera e si pulisce il pescato del giorno

la bici e soprattutto il motorino sono i mezzi più usati (ok ci sono anche le barche :D)

razze enormi quasi domestiche

nell'angolo del porto dove i pescatori buttano gli scarti del pesce vengono sempre a banchettare




immagini... dal villaggio



la moschea









si va a scuola.... per la cronaca, sono le 6:45 del mattino

6:45 del mattino e c'è chi esce anche a fare due passi :D



si può giocare per strada anche a 2 anni (poi arriva un italiano che ti ruba il pallone e giù a piangere!!)

immagini... dal villaggio in festa

la tradizione vuole che per un matrimonio non vengano invitati solo amici e parenti stretti ma si da un invito ad ogni casa del villaggio e tutti gli abitanti sono invitati. Ovviamente essendo ospiti di una Guest House abbiamo ricevuto l'invito così non ci siamo nemmeno dovuti imbucare :P
i preparativi sono iniziati già al mattino e tutti e tutti in qualche modo hanno partecipato all'organizzazione




questo è il mio parcheggio privato :)



i ferrero roche in bella mostra su questo altarino al matrimonio mi hanno ricordato che sentivo la mancanza di cioccolato !!
Quel giorno i matrimoni erano addirittura 2, due sorelle che si sono sposate lo stesso giorno. La festa è in strada ma è stato fatto in modo che ci fosse un'entrata principale dove salutavi gli sposi e ti potevi fare una foto con loro. Per tutto il tempo che siamo stati li gli sposi non si sono mossi dal palco per un servizio fotografico infinito!


Il vero cibo maldiviano l'ho mangiato al matrimonio, perchè alla guest house conoscendo un po' i gusti occidentali ci andavano piano con spezie e  peperoncino. Al banchetto di nozze invece l'unica cosa non piccante è stata la frutta. Tutto davvero molto buono.


immagini... dalla foresta

le bici erano un po' scassate e non proprio della mia taglia (non sono alto, ma i maldiviani sono mediamente più bassi di me) ma indispensabili per arrivare in breve tempo alla spiaggia. Per la cronaca in una settimana ho bucato 2 volte e Ahmed dello staff mi è venuto a prendere col motorino (sia mai che si stancasse troppo il povero italiano :D)
La bicicletta non la mollo nemmeno qui !!







guarda che "fusto"

sapessi come è strano trovare un pino in una foresta tropicale :)













La foresta è popolata da una nutrita colonia di topi, o almeno così mi hanno detto perchè io non ne ho mai visti. Ci sono anche grossi granchi che fanno la tana nella foresta. (quelli li ho visti solo dentro il piatto!). Pur essendo un posto di mare non ci sono gabbiani che da queste parti non nidificano. Ogni mattina in riva al mare ci aspettava un albatros intento a fissare l'orizzonte. Gli uccelli più numerosi sono sicuramente i corvi. Sono piuttosto dispettosi e li ho "beccati" più volte a gironzolare furtivamente tra il nostro bagaglio da spiaggia. In cielo al tramonto non è raro vedere volare enormi pipistrelli (enormi vuol dire con più di un metro e mezzo di apertura alare) ma mi hanno raccontato che si cibano solo di frutta, frutta di cui ricchissima la foresta.
un selfie coi corvi (sullo sfondo...)
ci sono anche belle lucertole e simpatici geki
Ho visto una sera un ragno veramente grosso, ma la cosa più fastidiosa da queste parti sono i moquitos (un buon repellente è consigliato per chi passi da queste parti)

immagini... dalla tavola

uno dei granchi di cui vi parlavo :D



Non avevo mai mangiato papaia e devo dire che è stata una bella scoperta. Il primo giro al supermercato dopo il ritorno in Italia ce la siamo comprata ma non c'è niente da fare, in confronto a quella di Goidhoo, la papaia mangiata in Italia non ha sapore.
torta e papaia


l'anguria (buona) in gennaio... e quando mi ricapita!!
colazione maldiviana: buono il mix di cocco,tonno e cipolla da mangiare col Chapati
il caffè espresso qui è come il maiale: non esiste
immagini... dalla spiaggia




















l'airone (laggiù in fondo...)









granchietti
immagini... dal mare


video

......e ne avrei altre e altre e altre e altre.... la merenda sul sand bank, minuti di video di snorkeling....
ma non mi passa più a caricare tutto :D

Nessun commento: