Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

domenica 25 settembre 2016

la lettera arancione

E' arrivata a casa alcuni giorni fa una busta arancione dell'inps che non essendo destinata al sottoscritto ho educatamente evitato di aprire.

Anche il destinatario ha atteso qualche giorno perchè aveva la certezza che gli sarebbero girati un poco i coglioni dopo averla letta, ma poi ha ceduto, e i coglioni dopo il doveroso giramento, gli sono letteralmente caduti.

In un post di qualche anno fa deliravo (come sempre) sull'età pensionabile a cui saremmo giunti a fine carriera lavorativa. Riletto oggi continuo a condividere le mie (deliranti) osservazioni, ma dopo la lettera arancione contenente dati e previsioni e prospetti dovrei almeno aggiornare il titolo di quel vecchio post a SETTANT'ANNI SE TUTTO VA BENE.

Si perchè è questo che l'istituto chiederà a tutti i fortunati che stanno lavorando in questo momento. Però da qui al 2041 ne passerà di acqua sotto i ponti per cui non escludo che si possa ancora aumentare.... anzi.

Nel frattempo aspetto la mia di lettera arancione; ho la fortuna di non avere (per ora) un lavoro usurante ma visto come vanno le cose sto prendendo provvedimenti per il futuro:

mi compro un freezer grande.

Il freezer grande dovrà essere grande abbastanza per contenere due (o più) corpi umani.

Se lo stato (o chi per lui) non permetterà almeno ai miei eredi di godersi i frutti dei miei contributi mi ritirerò volontariamente dentro il freezer grande.


La presente vale come "testamento biologico":

- la scelta di trasferirmi dentro il freezer grande è volontaria e autonoma

- autorizzo i miei figli e i loro eredi a prelevare il mio assegno pensionistico durante il mio periodo di ibernazione volontaria

- autorizzo dopo il 2097 la donazione dei miei resti congelati per la produzione di mojito o altri cocktail pestati.

In fede

kermitilrospo

mercoledì 7 settembre 2016

l'editoriale fantapolitico


è un attacco a reti unificate quello che si accanisce contro il m5s in questi giorni per le vicende "romane".

è un susseguirsi di notizie "al condizionale" sparate su tutte le prime pagine di tutti i media nostrani e si sa, il condizionale è un modo verbale abbastanza comune nelle lingue europee. Viene usato soprattutto per indicare un evento o situazione che ha luogo solo se è soddisfatta una determinata condizione (wikipedia)

usare il condizionale è il modo più sicuro, giornalisticamente parlando, per sparare fango su chicchessia senza conseguenze giuridiche.... in fondo ho scritto "sarebbe....", "potrebbe..." "....ebbe"

però noi ormai leggiamo solo i titoli e le didascalie, ascoltiamo la tele o la radio con un orecchio distratto, la testa sul telefonino e quel che percepiamo è solo quello che ci vogliono far sentire, il rumore di sottofondo, il fango..


A fare a gara a fare i puri, troverai sempre uno più puro... che ti epura diceva un certo Nenni e alla fine dei conti i m5s pagheranno per le loro campagne a base di onestà mentre tutti si son già dimenticati che nella capitale comandava la mafia bipartisan.

vedremo come andrà a finire


sabato 3 settembre 2016

laganas -zakynthos island

Ebbene dovevo scrivere un paio di righe sulla ridente cittadina a sud dell'isola di Zante. Ci sono stato una settimana malgrado tutti gli italici recensori tripadvisoriani e non solo dicessero cose del tipo...

"Zante è bellissima ma se volete star bene evitate Laganas"
...ma noi ci siamo stati e siamo stati bene....

"Laganas sconsigliata a famiglie a viaggi di coppia"
 ...e siamo una coppia a tutti gli effetti.... ho visto tante coppie, di tutte le età e anche tante famiglie

"Laganas italiani malvisti  e maltrattati"
...mah, non mi pare, mi invitavano ad entrare in tutti i locali tutte le sere anche se era evidente (data la mia età) che ero fuori target per quei posti

"Laganas musica a tutto volume ininterrotta dal mattino"
...se consideri mattino le 4 del mattino allora è vero. Però la musica diciamo che iniziava verso le 22.30 e finiva verso le 6.00...... credo..... di solito a quell'ora dormivo

"Laganas cittadina piena di adolescenti inglesi maleducati con gli ormoni a mille"
...io ho rivalutato gli adolescenti inglesi in questo viaggio. Per carità, bevono come delle spugne ma anche da ubriachi mantengono un certo aplomb. Per esempio nessuno di quelli che ho visto pisciare nei vicoli (...e ne ho visti... di giorno, di sera, di notte, non fa differenza) mi ha mai mostrato l'uccello.

"Laganas polizia inesistente bla bla bla bla bla...."
ho visto la polizia che multava alcune persone perchè non portavano il casco e.... qui il casco non lo porta quasi nessuno.

"Laganas, risse, violenza, accoltellamenti....."
forse sarò capitato nel momento sbagliato ma non ho visto nulla di tutto ciò.

Laganas di giorno sembra Gatteo Mare, di notte sembra Las Vegas.
Dal punto di vista puramente urbanistico Laganas fa cagare. La vita fuori dalle spiagge si svolge unicamente sulla Main road, una strada lunga 2 o più chilometri piena di locali di ogni genere. C'è un'altra grande strada trasversale alla precedente che conduce a Kalamaki dove tutto è già un po' più tranquillo anche se i posti per far festa non mancano.
Le restanti strade  trasversali secondarie con qualche taverna, ristorantino, negozietto, supermercatino e molti appartamenti residenziali o alberghi, nulla di che.
La spiaggia l'ho frequentata poco perchè ho preferito altri itinerari, ma il mare è bello, pulito, caldo.

A Laganas sono in grossa difficoltà con la gestione dei rifiuti: tutte le mattine passava la macchina che puliva la strada, ma la sera era già un mezzo macello coi cassonetti sempre pieni. Io spesso mi sono portato l'immondizia a casa (parlo di carte di caramelle o scontrini....) perchè non ho trovato un cestino che fosse uno in tutta la città. Secondo me comunque fanno bene a non metterceli i cestini perchè sarebbero sempre pieni e poi bisognerebbe vuotarli.
A Laganas la maggior parte dei rifiuti è formata dal packaging dei fast food e dalle bottiglie di vetro, così, a prima vista.
A Laganas ci sono gelaterie-yogurterie che ti vendono il gelato a peso, te lo mettono in un grosso bicchiere di plastica e ci mettono attorno una grossa scatola di cartoncino colorata. Se vai in giro a mangiarlo poi hai il problema di dover gettare tutto quel packaging, se lo mangi al locale poi ti obbligano a differenziare la plastica dalla carta quando lo butti.
A Laganas vendono i cocktail a 2 euro... massimo 2,5. Ubriacarsi non costa troppo.
A Laganas non vendono alcolici ai minori di 13 anni. I dodicenni sono gli unici che ho visto senza il bicchiere in mano.
A Laganas nessuno ha cercato di vendermi droga (in italia ogni tanto capita ancora)
A Laganas entrare in un club o discoteca costa "zero" (credo), basta che bevi
A Laganas il locale vicino a dove dormivo io apriva alle 24, con musica a palla, luci al neon e fumo da discoteca spruzzato in strada.... ...poi chiudevo la finestra e buonanotte.
A Laganas vendono il Lauthing gas (gas esilarante) ad 1 euro. Te lo vendono gonfiandoti un palloncino. Molti locali o negozi si vantano di vendere the best lauthing gas of Laganas. Non ho la minima idea di come venga utilizzato dalla gioventù che lo acquista, li vedo andar via felici col loro palloncino e stop.
A Laganas mentre passeggi ti fermano e ti invitano a entrare nel tal posto piuttosto che un altro spiegandoti spesso quanto costano gli alcolici o quanto e cosa puoi mangiare-bere. Certe volte quelle che ti fermano sono in bikini perizomato anche alle 23. Io non sono mai entrato, ma non ho mai sentito nessuno mandarmi affanculo per quello. Per ciò ritengo siano molto gentili a Laganas. Tra l'altro se sei palliduccio ti fermano di frequente, ma già al quarto giorno di vacanza nemmeno mi vedevano quando passavo.
A Laganas si mangia bene e si spende poco. Se vai in uno dei tanti fast food si spende pochissimo ma io non ho voluto rischiare. Però la contaminazione anglosassone è altissima e trovare da mangiare roba greca non è stato per niente semplice.
A Laganas c'è tutto quello che cerchi e se non lo cerchi ti cerca lui.
A Laganas ho contato almeno 5 presidi medici che fanno da pronto soccorso aperti h 24. La cosa mi ha impressionato perchè in fondo la cittadina è proprio piccola piccola. Poi, dopo il primo giorno, ho capito la loro fondamentale utilità, dato che dopo una certa ora quelli che barcollano vanno per terra.
A Laganas dopo il beveraggio e il gozzoviglio, la terza attività economica principale è quella del noleggio auto.moto.quad.bici. Ce ne sono ovunque, vuoi perchè Zante è bella e va vista tutta, vuoi perchè molti vogliono scappare da Laganas. La quarta attività è l'organizzazione di escursioni. Io non ne ho usufruito perchè avevo già lo scooter :D
A Laganas ti riconoscono se sei italiano da come ti vesti. Ci hanno messo un po' a capire che io sono italiano perchè mi vesto piuttosto male, come un inglese qualsiasi.
A Laganas vendono le scarpe a meno di 20 euro, scarpe che in italia trovi a non meno di 70 euro.
A Laganas vendono di tutto e tutti i negozi vendono un pelouche di tartaruga che però ha il viso triste e sofferente. Ho visto davvero pochissime persone che lo compravano.
A Laganas i greci che ho conosciuto sono davvero delle belle persone, cordiali, simpatiche, affettuose. Peccato che in estate siano un'esigua minoranza etnica.

 cosa succede a Laganas mentre il rospo dorme

qui forse c'è quello dei palloncini