Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

mercoledì 5 novembre 2014

in gita a Milano

Milano - stazione centrale FS (fonte: internet)
oggi ho un giorno di ferie da smaltire nel quale avevo già progettato una bella gita in bici nel bergamasco ma complice la pioggia e il vento eccomi qui a parlare d'altro, ovvero di domenica scorsa dove dopo anni sono tornato a Milano a fare il turista. (oddio, ci sono stato due volte in bicicletta, pedalando in notturna ma all'arrivo di solito non vedevo l'ora di andare a letto!!)

Da piccolo ci andavo abbastanza spesso, una o due volte l'anno  che avevo degli zii che avevano una trattoria in Corso Genova e un cugino della mia età col quale non mi annoiavo mai.

Poi scopro che mia moglie smania per andare alle Maldive ma non è mai stata.... ......a Milano.

E ci siamo andati in treno perchè è comodo, arrivi subito in centro e quando scendi dal treno sei già dentro a un monumento!
e poi con la metropolitana arrivi ovunque senza problemi di parcheggio o patemi d'animo per le ztl e aree C. Prendendo spunti da un sito ho seguito il classico itinerario a piedi in centro storico per cui con la metro fino a piazza del duomo che quando ci arrivi non è proprio come vederlo in tv (a mia moglie è venuta una specie di sindrome di Stendhal)....
...un giro in galleria col classico rito dei "tre giri sulle palle del toro", piazza della Scala (con l'omonimo teatro), la passeggiata in via Montenapoleone e in corso Vittorio Emanuele (dove ci sono anche i negozi per la gente "normalmente povera") e una visita (prolungata) alla Rinascente....
Il pranzo frugale a base di panzerotti di Luini per i quali abbiamo dovuto fare un buon dieci minuti di coda (per la coda per la mostra di Van Gogh a palazzo Reale ho desistito, ma per il cibo unto si può fare!!)....

.... una passeggiata al Castello Sforzesco, nel parco Sempione fino all'arco della pace (quei panzerotti andavano smaltiti in qualche modo)

concludendo la giornata passando dalle colonne di San Lorenzo fino ai navigli
(fonte: internet)


....per poi tornare con la metro (da porta Genova) fino in stazione per riprendere il treno che ci ha portato a casa.

Certo non sarà "la grande bellezza" ma a me Milano piace ;-D








22 commenti:

  1. l'importante è che piace a te...a me non piace e poi a Napoli di Gallerie ne abbiano due gne gne :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow noto adesso il fondo del tuo blog...complimenti!!!
      bella frase :)

      Elimina
    2. 1- a Napoli avete la tendenza ad esagerare evidentemente :D

      2- grazie :D

      Elimina
    3. sempre! spesso può essere una qualità altre no.Abbiano preso alla lettera il detto latino " melius abundare quam deficere", il che, se si riferisce alle porzioni dei ristoranti, per esempio Milano, una città a caso...è molto calzante.

      Elimina
  2. Anche a me Milano piace, anche perchè ci ho vissuto dai 3 ai 19 anni e continuo a frequentarla.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse non ci vivrei, ma io fondamentalmente sono un provinciale

      Elimina
  3. I romani sono soliti dire che la cosa più bella di Milano è il treno per Roma. Beh io sono una romana atipica. Roma non si discute, certo e trovo anche io sia la città più bella del mondo ma Milano a me è piaciuta moltissimo. Però, diavolo, i panzerotti me li sono persi. In compenso durante la mia permanenza ho mangiato benissimo. Belle foto Rospo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo nulla dei panzerotti, ma dovendo decidere in fretta un itinerario per una breve visita a Milano mi sono imbattuto nel sito che ho linkato che ne parlava. Suppongo che i panzerotti se ne facciano di buonissimi in molte parti d'Italia ma vista la coda credo che quel "fornaio" sia piuttosto famoso :D

      Elimina
    2. potrei eccepire anche qui, ma mi taccio che non vorrei fare la concorrenza alla Sig.ra Silvana

      Elimina
  4. Io sono come Bisio nel film, quando arrivo al Po' e devo varcare il confine mi metto a piangere.

    Detto questo, il Castello è falso, tranne alcuni pezzi, quindi non c'è molto da dire. Il duomo invece ha una storia lunghissima e interessante. Per farla breve la parte davanti è stata terminata in occasione della calata di Napoleone a Milano, infatti è neoclassica. La parte gotica originaria (e secondo me più bella) è sul lato opposto.

    RispondiElimina
  5. Si Po senza apice ma ho dei problemi col fottuto correttore. Va non va non capisce la lingua... che scatole.

    RispondiElimina
  6. Ciao, solo il blogger del sito in cui ti sei imbattito. Che piacere vedere come un mio articolo possa essere utile... :) Milano è una cittá che nasconde molte bellezze e vale la pena visitarla anche per un solo giorno (meglio due intensi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie e complimenti per il tuo bel sito

      Elimina
  7. Pure io non sono mai stata a Milano, ci sono sempre solo passata vicino.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....ma con tutte le gite che fai...... !! :D

      Elimina
  8. Non la conosco per nulla come città... però intanto sono appena stato a Trieste. Scoprirò come si deve anche Milano, con tre giri sulle palle del toro, ovviamente^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non conosco Trieste, che mi pare un'ottima meta per un viaggio in bici.... se non c'è vento contrario!!!

      Elimina
  9. Sono stata più volte a Milano. Non mi piace. Non la conosco per questo. Ha una mondanità che trovo insopportabilmente deprimente e meschina. Specie dopo aver visto tante grandi città del nord che ne sono immuni. I milanesi che ho conosciuto sono prevalentemente cafoni arricchiti e temo siano la maggioranza. Quanto alle donne che abitano a Milano sono tutte stronze e con la puzza sotto al naso e girano con l'aria di sentirsi molto fighe anche senza esserlo. Non ho mai visto i navigli e mi dispiace. Se qualche milanese doc fosse intenzionato a farmi cambiare idea e mi volesse far conoscere la sua città sotto una luce diversa, mi dichiarò disponibile a provarci. Fatte queste sconvolgenti dichiarazioni, me ne vado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho la fortuna di conoscere solo milanesi poveri (anche se so bene che il "ganassa" esiste :D). Il suo giudizio sulla donna milanese non lo condivido, ma magari sono di parte visto che conosco bene solo le mie zie e le mie cugine :D.

      Tanti saluti

      Elimina
    2. Gaffe.

      Anche a lei, alle zie e alle cugine!

      Elimina

commenti? fate vobis