Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

lunedì 26 agosto 2013

Vinavil

non ho preso dietro le parole crociate quindi in questo sedile bagnato di pioggia e sudore di questo vagone rovente su questo treno che riporta gli avventurieri della riviera ai loro domicili passo il tempo a cercare le poche differenze tra questa musulmana di età indefinibile e l'immagine che conservo da qualche decennio della suora che all'asilo tentava di mostrarmi un dio severo e vendicativo bacchettandomi le dita con la riga da 50cm dell'aula di disegno e al momento l'unica che ho trovato è la riga ma credo dipenda dal fatto che non siamo in quell'aula.

no dovete scusarmi se non ho messo virgole, ma torno adesso da un weekend forzato e volevo farvi partecipare al senso di smarrimento che provo guardando un gruppo di 5 tifosi napoletani corteggiare a suon di cori un paio di ragazze che mostrano la loro abilità sessuale con scritte sulle t-shirt. che poi 'sta storia delle magliette... mi obblighi a leggere le tue stronzate, cioè nemmeno le tue... le stronzate che altri 6 indossano nello stesso treno. e non mi interessa cosa mi vuoi dire, voglio che tu lo sappia maledetto indossatore di magliette con le scritte... ma non è tanto quello. il fatto è che non posso risponderti. non posso rispondere a tutti e questo, data la mia deformazione professionale, mi obbliga a considerarlo spam.

ecco ora mi è toccato pure alzarmi per lasciare il posto a 'sta stronza tettona che simulava l'infarto. normalmente non gliel'avrei concesso e ci tengo a precisarlo: è che da giù non si vedeva bene...'sta cazzo di bottiglietta poi è già calda e mi torna su la pizza che ho mangiato ieri sera in una delle 16 pizzerie del viale che costeggia il mare. mare... va beh! si fa per dire! 

ecco qui ci dovrebbe essere un'immagine che sintetizza tutto il profondo ragionamento che andrò a fare, ma non la inserisco perché so che potrebbe turbare la sensibilità dei lettori del blog di kermit, che non hanno spinto e non vogliono spingere il bottone "DICHIARO DI COMPRENDERE E DI VOLER VEDERE TETTE E CULI". lettori a caso intendo...

io la pizza la divoro. non so voi... io mangio tutto in fretta, lo so. ma la pizza è qualcosa di incredibile. smetto di parlare annusare e ascoltare ogni cosa e mi concentro sul tatto e sul gusto. una volta ho provato solo col gusto... ma la pizza non si muoveva dal piatto. e quando riesco ad inibire buona parte dei sensi, comincio a pensare... ed è strano che succeda se non fumo. comunque ieri sera pensavo a 'sta cazzo di pizza, a 'sta mozzarella collosa, alla competitività, al libero mercato. libero... va beh! si fa per dire! al fatto che dovrebbe favorire la qualità, al fatto che invece è il motivo per cui avevo del vinavil nella pizza. 

già perché quando le pizzerie erano tre, facevano una buona pizza, ci mettevano ingredienti buoni. buoni... si fa sempre per dire! il fatto è che il quarto ha messo colla nelle pizze e le vendeva comunque. anche allo stesso prezzo. il quinto pure. ed in pochi mesi il prezzo del vinavil è salito alle stelle. e non è tanto quello... è più che altro per l'onore delle bufale campane già abbondantemente infangato dai cori suddetti che non possono nemmeno indossare magliette provocanti... aiuto! sto perdendo il filo! allora il mercato... la concorrenza... le magliette con le scritte... la bottiglia di piscio che ho in mano... questo senso di nausea: ci fosse un posto dove stracciare! non posso farlo qui: se a questa le vomito tra le tette, un infarto le viene sul serio! 

va beh! almeno mi risiedo!

(Vinavil - un post by MagneTICo)


NOTA dell' Amministratore: io la foto la metto lo stesso snaturando lo scritto!
 (FONTE)

domenica 25 agosto 2013

ruderi

mi capita spesso di pedalare nei dintorni quando ho poco tempo, tipo questa mattina che mi sono svegliato tardi e il pomeriggio avevo altro da fare, ma pur conoscendo abbastanza bene la zona ci sono ancora strade che non faccio mai, vuoi per traffico, vuoi perchè non portano nei posti dove vorrei andare.
e così a meno di 20 km da casa scopro questo posto.....
 un piccolo castello diroccato in mezzo alla campagna, mai visto... questa strada in effetti l'ho fatta qualche volta in macchina di sera e credo che in 42 anni di vita di non essere mai passato di qui alla luce del giorno....
un breve vialetto alberato che termina con una sbarra malconcia conduce allo spiazzo dove si trova il rudere, avvicinarsi per fare qualche foto non è stato difficile :-D



 le finestre e le porte, se non sono rotte, sono sbarrate con assi di legno e all'esterno c'è "un deposito" di rotoballe di fieno e un sacco di alveari messi da qualche apicoltore della zona;






 oltre alle numerose api comincio a notare qualche zanzara tigre che si appoggia alla mia borsa da manubrio.... è giunto il momento di andarmene per evitare dolorosi pruriti!!
....e ha anche un bel boschetto "privato" :D

sabato 24 agosto 2013

Turismi

Così, dopo mare, laghi e campagna, mancava solo una gita in montagna per concludere le ferie. Meta.. Livigno (SO) raggiunta dopo aver divagato un po' anche in Svizzera.

Mentre tutti erano interessati allo shopping (sono l'unico che non ha comprato un cazzo... a parte del cioccolato) io guardavo con invidia i ciclisti che da mattina a sera mi sono sfrecciati davanti con le loro belle mtb (palle, invidiavo anche le signore in graziella!).

Pizzoccheri, cervo e polenta taragna per il pranzo (buono) del turista.Temperatura gradevole con il sole (16), un po' meno con la pioggia (9). Sulla strada del ritorno abbiamo comprato anche dei gustosi formaggi presso una piccola azienda agricola dopo Trepalle.
all'arrivo colazione con ospite

panorama... dal parcheggio

una classica... saluti da...

sulla via del ritorno... tra le nuvole

dal piccolo caseificio

mmmm

l'Ortles... possibile ?'

Edolo... pausa caffè
e oggi ho già ricominciato a lavorare..... che tre palle... uff

giovedì 22 agosto 2013

Esco a fare un giro in bici: raid a Castellaro Lagusello

nel pianificare il prossimo cicloviaggio Venezia - Livorno mi ero accorto che certe tappe sarebbero venute un po' lunghe, oltre 100 km in un paio di casi. Per abituare la gamba... e il didietro... allora ho deciso di fare un paio di gite lunghe e provare a farle nel minor tempo possibile, così, per vedere l'effetto che fa.


Ci ero già passato vicino in un paio di occasioni ma avevo altre mete, così stavolta ho apprifittato degli ultimi giorni di ferie e sono andato a Castellaro Lagusello che viene vantato come uno dei più bei borghi d'Italia.

....e ho fatto anche qualche foto....




la casa dell'ortolano

il laghetto a forma di cuore...

inavvicinabile.... l'ho visto solo da lontano

111 km in 5 ore ....

non si parla con la bocca piena !

..........compresa una pausa merenda nell'unica zona ombreggiata tra Pozzolengo e Solferino.
Qualcosa ho imparato dagli altri cicloviaggiatori !!!! :D

martedì 20 agosto 2013

Chissenefrega

Le agenzie di stampa nostrane non possono fare a meno di rilanciare notizie di questo tipo di grande rilevanza internazionale!


fuoco

Durante la pedalata notturna con  i cicloviaggiatori piacentini ho bevuto parecchi caffè: quando ci fermavamo, a parte stappare bottiglie di vario genere e rimpilzarci di ogni cosa ci capitasse sotto mano, Ezio preparava il caffè con la moka scaldandolo con un fornellino ad alcool da campeggio.
Siccome io so di campeggio quanto ne so di sanscrito la cosa mi ha incuriosito.

Il suo fornellino è molto bello, di quelli comprati, ma per sua ammissione aveva provato a costruirsene uno più volte seguendo le istruzioni trovate in rete senza risultati soddisfacenti.
E infatti su internet si trovano un sacco di video che spiegano come fare e dato che il procedimento sembra piuttosto semplice e alla mia portata mi sono messo all'opera e in mezz'ora, con due lattine, un chiodino, un martello e delle forbici, mi sono costruito il mio fornelletto che ho subito collaudato.

il prototipo è forse un po' troppo grande rispetto a quelli che ho visto in altri video, infatti dopo averlo acceso ha mantenuto una fiamma bella viva per almeno mezz'ora e quando si è spento c'era dento ancora molto alcool che ho dovuto buttare (si potrà riutilizzare... boh ?!?!?) per cui posso essere più che soddisfatto!

video
la prova del fuoco !!

Quando si dice ...la fortuna del principiante.......

lunedì 19 agosto 2013

Esco a fare un giro in bici: Piacenza - Cremona - Piacenza by night

Ogni occasione è buona per pedalare e se le mie "serate danzanti" mi impediscono di alzarmi presto la domenica mattina per farmi un giro al fresco l'unico modo per non arrostire sui pedali nei pomeriggi agostani è di pedalare la sera, cosa che ultimamente per pigrizia però non faccio.

Però se si trova la compagnia adatta si può rubare qualche ora al sonno e pedalare di notte. E quando i "Ragazzi" dell'AIIC organizzano una notturna e la organizzano poco lontano da casa l'occasione non me la faccio sfuggire.

Mezz'ora di autostrada e sono in una Piacenza semideserta in una calda domenica sera di agosto, in perfetto orario per l'appuntamento delle 21.30 davanti alla stazione. Questa notte siamo in 4, oltre a Stefano e Ezio già conosciuti in precedenti occasioni organizzate da soci del Cicloviaggiatore.it c'è Agostino. Le gambe hanno voglia di girare, la temperatura è perfetta e i viveri sono nelle borse.


venerdì 16 agosto 2013

Esco a fare un giro in bici: Brescia - Cremona

in questi due giorni ho fatto in pratica Brescia Cremona e viceversa due volte, ma un po' a modo mio, nel senso che dal mio paesello che si trova più o meno a metà strada tra le due cittadine il primo giorno ho raggiunto Brescia e sono tornato, mentre il secondo ho raggiunto Cremona.

La cosa detta così è un po' banale ma c'è un ma: è probabile che l'abbia già scritto da qualche parte in questo blog ma il percorso è ottimamente segnalato in provincia di Brescia (grazie all'amministrazione provinciale), infatti dalle mie parti non è raro incontrare segnali del genere...
mentre in provincia di Cremona (grazie all'amministrazione provinciale!!) i segnali spariscono. Anche sul bel sito PisteCiclabili viene lamentata questa cosa anche se propongono valide alternative per raggiungere la città del torrazzo. Però la settimana scorsa passando nella campagna dopo Robecco d'Oglio (CR) ho scoperto che un cartello c'è e indica pure la distanza che manca all'arrivo per cui mi ero ripromesso di andarci.


giovedì 15 agosto 2013

mordi e fuggi

Come ci capita ultimamente le ferie di agosto non sono state programmate, anche perchè qualcuno/a della nostra cerchia ristretta in vacanza c'era andato a giugno!! Così quasi per scherzo decidiamo di andarcene due giorni al mare. Vorremmo andare sulla riviera adriatica per rispettare quella che ormai sta diventando una tradizione di famiglia e mangiare la piadina da Gina, un baracchino con veranda di pochi metri quadri a Cesenatico dove fanno la piadina più buona che c'è.
Ma nel periodo scelto, nei posti dove avremmo voluto andare (posti tranquilli, dal prezzo umano), c'era il tutto esaurito ....anvedi sta crisi..... Così abbiamo ripiegato sul Tirreno, per la "vicina" Marina di Massa. E con un autista come "il gatto" ti pare davvero vicina, che alle 6 eravamo davanti a casa mia e alle 8 stavamo già facendo colazione al mare...(ma abbiamo parcheggiato a 7 e mezza). Naturalmente abbiamo passato tutto il giorno in spiaggia tra bagni, sole e dormite sotto l'ombrellone.





martedì 13 agosto 2013

al mare

vado a fare un breve giro a Marina di Massa
se questo blog non si autodistruggerà probabilmente ricomincerò anche a postare qualcosa...


......ciaoooooooooooooooooooooo

domenica 11 agosto 2013

san lorenzo

ieri ho visto passare una stella cadente.
una bella stella,
ma io non ho espresso desideri,
e lei nemmeno.

martedì 6 agosto 2013

meno tre

manca poco ormai alle meritatissime ferie. dopo quasi due anni al minimo, con tanto tempo libero per le mie girate in bici, quest'anno, causa qualche cambiamento di mansione (in attesa, prima o poi anche dell'aumento... :D) ho passato i giorni più belli e caldi dell'anno in fabbrica, sabati compresi così da esser diventato a pieno diritto un ciclista della domenica !!

quest'anno in agosto faremo solo un po' di mordi e fuggi, ma lo faremo con amici, un po' qua, un po' la. ... a parte la compagnia, la cosa non mi piace troppo, preferisco partire e fermarmi in un posto un po' di giorni, ma vabbè.

c'è un altro tipo di vacanza che si può scoprire anche lavorando, quella di chi ha (come me) i figli grandi che per vari motivi spariscono di casa per settimane..... io mi ci sto già abituando alla grande....
.....ma certo, non riescono a far sentire la loro mancanza a lungo, con delle improvvisate nei momenti meno opportuni (e no, non quando sto cagando!!!)

nelle prossime due settimane devo trovare anche il tempo, il modo, una scusa, per saltare sulla bici a tutti i costi e mettere chilometri nelle gambe perchè poi la seconda di settembre mi prendo altri cinque giorni di ferie ciclistiche e sono veramente fuori allenamento, anche se sono in perfetto peso forma! Quest'anno farò una Tirreno - Adriatico un po' particolare, partendo da Venezia e passando dalle città anticamente famose per il commercio (prima) e la lavorazione (poi) della seta in Italia facendo appunto la Ciclovia della Seta e passerò da Ferrara, Bologna, Pistoia, Lucca, Pisa, fino a Tirrenia o Livorno, giusto per bagnarsi nell'altro mare. E novità, avrò pure un compagno di viaggio, tanto per non pedalare sempre solo..... spero di non pentirmi ! :D

Di solito quando lavoro troppo scrivo poco (ve ne sarete accorti forse :D), spero che le ferie riportino un po' di ispirazione tanto per non farvi mancare troppo le mie idiozie !

nel frattempo....
Buone Vacanze a tutti !!!!!

giovedì 1 agosto 2013

Amarcord

1996 (azz... quella camici ce l'ho ancora!!!)

Venezia, agosto 2008... si piange di meno :D
Agosto, mese di compleanni.....

tanti auguri al futuro maggiorenne.....