Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 30 novembre 2013

quelli che vorrebbero lai fon cincue

nel mio girovagar su facebook (ebbene si, ho anche un account FB ma sono piuttosto in incognito e
questo blog è favorevole al phishing
non mi troverete nemmeno se mi cercate :P) mi sono iscritto a qualche gruppo tipo "regalo-dono" o "compro-vendo-scambio" della mia zona, più che altro per curiosità dato che per il momento non mi serve niente.

Ho notato però che nel primo gruppo la maggioranza cerca qualcosa gratis e rarissimissimamente mi capita di vedere annunci di qualcuno che vuol regalare qualcosa, anche per liberarsene. E quando quel qualcosa gratis lo trovano, spesso nemmeno ti rispondono: a una "pseudo" signora in difficoltà economiche che voleva una lavatrice ho offerto la mia indesit 30enne funzionante che è da due anni ormai  a riposo sotto il portico. Nessun altro aveva commentato, lei nemmeno mi ha risposto, probabilmente perchè pensava di trovare qualcuno che le regalasse lasuperhotdeluxAriston classe AAAAA+; ogni tanto qualcuno cerca la bici, specificando "scalcagnata" che tanto la lascio all'aperto, ma quando gli dico di venire a prendersi una delle mie che con 5 euro le fanno riparare e sono a posto invece no, vogliono la mtbultimomodelloincarboniotungstenokevlar.

Nel secondo gruppo invece le cose si fanno un pelo più serie perchè quando ci sono di mezzo i soldi bisogna essere seri. solo che il novanta per cento degli utenti mette in vendita qualcosa (qualsiasi, dal centrino all'uncinetto alla bmw cabriolet)  il prezzo non c'è mai e immancabilmente si trasforma in un asta se il cimelio in vendita desta l'interesse dell'ameba utente del gruppo. se poi il cimelio è il nuovissimimissimo iphone allora la gente comincia a barattare anche alcuni organi non vitali pur di averlo. e ultimamente c'è un classicissimo tentativo di phishing in cui un americano mette in vendita i telefonini più amati dagli italiani, che secondo me comprare uno smartcoso da un trilione di dollari da uno sconosciuto (con un rassicurante profilo facebook suvvia) che non saprai mai se ti arriva davvero è come comprare l'oro nel parcheggio dell'autogrill, con la differenza che nel secondo caso almeno hai della discreta bigiotteria. sono stato tentato più volte di intervenire almeno con un commento ma credo che non serva. la miglior lezione che possa arrivare a certe persone è prendersi una sonora fregatura natalizia. tanto alla caritas un piatto di minestra a natale non si nega a nessuno!

14 commenti:

  1. è selezione naturale virtuale.

    RispondiElimina
  2. :-D sì, vero!
    .. su un noto portale, anni fa ho acquistato un cellulare usato in "perfette condizioni"... non ti dico!! Un anno per riavere i soldi (80 €) e rispedire al mittente quel cesso di telefono che gracchiava invece di suonare e si spegneva da solo dopo circa 2 ore di stand-by.. :-D

    RispondiElimina
  3. Ok, ora vado a cercare Rospo su Fb :D

    RispondiElimina
  4. dicono che facciano le selezioni pure alla caritas :-)
    se la Princess ha cercato "Rospo", io cerco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. principe :)
      (sai la storia della mutazione, che se il rospo vien baciato dalla Princess...) !!!!!!!
      sì vabbè :)

      Elimina
    2. non c'è pericolo.... sempre un plebeo rimango!

      Elimina
  5. nuooooooo! ti voglio come amicone su faccebukke!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su fb sarei un pessimo amico. sono un tipo da Asocial network!

      Elimina
    2. uno come te? Di sicuro un Associal Network.
      Sono tornata. :D

      Elimina

commenti? fate vobis