Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 2 novembre 2013

Fasulin de l'oc cun le cudeghe

Vedo ogni anno al mio paese i manifesti di questa sagra che si svolge nel cremonese a una cinquantina di chilometri da dove vivo e questa volta ho deciso di sbattermi e guidare per un misero piatto di fagioli anche perchè non c'è nebbia e non fa nemmeno freddo.


l'evento si svolge all'interno delle casematte nelle mura di Pizzighettone, luogo che avevo visitato durante l'ultima pedalata decente di quest'anno e richiama numerosi turisti. Tra le cose da vedere c'è anche BUONGUSTO, una fiera di prodotti alimentari di ogni tipo con espositori provenienti da varie parti d'Italia, dove ti vien voglia di comprare qualsiasi cosa.
Il cloù però è il piatto tipico locale, ovvero i fagioli con le cotiche, fagiolini "con l'occhio", una tipica produzione locale cucinati come una volta; abbiamo mangiato anche salame e lardo con la polenta ma volendo c'era anche provolone e mostarda, il gorgonzola o la "raspadùra", oltra a vino e dolci vari. Una cucina povera, ma sostanziosa e infatti questa notte mi sono "rigirato" un po'.... credo che la prossima volta ci andremo a pranzo :D






il giorno dei morti si usava nei tempi passati 
andare a messa la mattina alla buon ora
col carretto, la bicicletta o a piedi
avvolti da un mantello dato che allora

si avveva già a che fare con un freddo pungente
Si andava in chiesa con raccoglimento
si restava per un'oretta tutti buoni
in ricordo degli amici e dei parenti

Appena fuori tutti all'osteria
a sbafare cotiche e fagiolini
e dato che non si pagava
venivano accompagnati da un bel po' di vino

ogni oste ci metteva i suoi ingredienti
facendoli cuocere per ore e ore, ben conditi
serviti dentro scodelle calde bollenti
che alla fine ti leccavi anche le dita

purtroppo oramai ci eravamo dimenticati
del valore delle nostre tradizioni
per fortuna che un bel giorno ci han pensato
gli amici delle mura di Pizzighettone

in un ambiente meraviglioso
hanno impiantato tavoli e panche
così che appassionati e anche golosi
potessero venir qui a mangiare in dialetto

i piatti sono buoni e si mangian di gusto
e se dopo vi farà un certo effetto
diciamo che sia un capriccio di stagione
che ci sia in girò un bel temporaletto.

Per info più dettagliate sulla sagra e la preparazione del piatto clicca QUI

la torre del guado by night

34 commenti:

  1. Troppo arancione, quella minestra. Troppa carota. Sarà sicuramente dolciastra. Non mi è piaciuta per niente. Qui la facciamo diversa. E le bruschette fatte sulla brace con olio e pepe e strofinate con l'aglio? Dove sono, le bruschette? E i maltagliati? Dove sono i maltagliati? Ma che razza di pasta e fagioli fanno a ... Pizzighettone?! Era piccante, almeno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono fagioli con le cotiche, non c'è la pasta. E' più simile alla trippa!

      Elimina
    2. Anche in quella che mangiavo io c'erano le cotiche! È i maltagliati fatti a mano, slurp. Mi raccomando, visto che nei weekend le prendono strane bizze, veda di non sollazzarci con la descrizione minuziosa degli effetti dell'aerofagiolia provocata dall'abbondante dose di zuppa!

      Elimina
    3. sappia che sarà un week end scoppiettante!

      Elimina
    4. E NOOOOOOO ....!!!!! Si faccia una tisana con l'anice stellato! Si ingozzi di carbone vegetale! Ma il weekend scoppiettante NO!

      Elimina
    5. Meglio petardi che mai!

      Elimina
    6. Signor rospo, curiosando nel sito della manifestazione ho notato che sono previsti 1.000 posti a sedere. Non mi meraviglia che li facciano accomodare così distanti l'uno dall'altro!

      Elimina
    7. 1000 sederi... provi a immaginare che sinfonia......

      Elimina
  2. Non potevo non commentare..sei venuto a casa mia! (più o meno). AAAAAAAAAh i fagioli con le cotiche! AAAAAAAAAh! Guarda che tra un po' c'è la fiera del torrone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dove? a pizzighettone o a cremona ?

      Elimina
    2. La festa del torrone dici? Quella a Cremona..eh sì..Turòòn Turas e Tugnass..(o Tetass, per i più nostrani)..

      Elimina
  3. I fagioli con l'occhio credo di conoscerli anche io ma dalle mie parti si parla al plurale, si chiamano fagioli con gli occhi o, alla paesana, "fasori co gliocchi". Non sono una grande amante però. Una volta mia madre li ebbe in regalo da un contadino del posto. L'odore mi fece venire la nausea -_-. In compenso sono una fan del lardo. Tutto tranne quello che mi nasce sui fianchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelli di pizzighettone hanno un occhio solo!!

      anch'io sono un fan del lardo.... soprattutto di quello che nasce sui VOSTRI fianchi!!!! :P

      Elimina
    2. Ah, quello di Colonnata!

      Elimina
    3. ma anche quello di cUlonnata !

      Elimina
    4. E come no! Le culone dell'amore!

      Elimina
    5. La ringrazio di averlo detto a Cenerantola! Deve essere un bello spettacolo! Il mio è la metà, ahahahahahah ah!

      Elimina
    6. ma io l'ho detto a lei, cara la mia donna monochiappa !

      Elimina
    7. VOSTRi fianchi era indirizzato alla maestà vostra! Io non sono reale!

      Invece del monoculo si metta gli occhiali, caro il mio nobiluomo!

      Elimina
  4. In effetti stagione anomala, con temperature ancora miti (quasi quasi, ritiro fuori al bici), e niente nebbie (che bello). Ma anche con un tempo così, credo tu abbia gustato quel posto e quella cucina (anzi, di pù). C'è pure il torrone, senon sbaglio, da quelle parti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti ogni stanzone (casamatta) all'interno delle mura era riscaldato dal fuoco acceso in un camino e ci siamo spogliati un po' per mangiare. E alla fiera del Buongusto adiacente c'era pure il torrone in tutte le salse, però io dopo cena mi sono mangiato il "Torron Glacè", una specie di gelato al torrone glassato infilzato da un bastoncino da ghiacciolo da mangiare passeggiando :D

      Elimina
  5. Ma che splendida torre, signor rospo. Gliel'ha ispirata il torrone o prevede un'esecuzione sommaria per mezzo di illuminata defenestrazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no.... era lì, e io passavo da lì per caso

      Elimina
  6. ahah. Ho appena visto la citazione in fondo al blog.
    Però è un peccato che non sia così in vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so, meriterebbe un posto nell'header ormai :D

      Elimina
  7. Signor rospo, ma veramente non riesce ad avvicinarsi alle beauty-farm?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non posso rischiare di diventare più bello di quel che sono !!!

      Elimina
  8. Un piatto di fagioli senza carne lo mangio volentieri.

    Bacio e buon martedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti le cotiche non è che siano proprio carne....

      ciaoo

      Elimina

commenti? fate vobis