Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

martedì 30 luglio 2013

RE-cesso

quarantun anni, dieci mesi, ventitre giorni.

in tutto questo tempo ho sempre e solo comprato quello che volevo, e se qualcuno voleva vendermi per forza qualcosa il nograzievaffanculo partiva automatico. Mi suonavano al campanello? mi cercavano al telefono? mi fermavano al centro commerciale?

nograzievaffanculo

poi ho capitolato.
e alla fine ti senti sempre un po' così

non entro nei particolari, dico solo che il venditore in questione ha mentito spudoratamente durante l'approccio, la fase di corteggiamento del cliente, il convincimento.... in pratica si è fatto passare per il mio ATTUALE gestore e fornitore di elettricità (ENEL servizio elettrico, quello ancora gestito dallo stato e coi prezzi calmierati) e quando gli ho chiesto (più volte) chi rappresentasse non ha mai fatto cenno a nessun altra società, anzi.... Ma ENEL Energia è un'altra cosa e te ne accorgi quando ti arriva a casa il contratto che ti hanno sbattuto sul famoso (per le sue mega bollette) "mercato libero" !!!

Per fortuna il decreto legislativo 206/2005 permette il diritto di ripensamento entro dieci giorni lavorativi per la recissione dei contratti stipulati in forma telefonica. E oggi mi appresto, dopo nove giorni lavorativi (perchè sono pigro e le lettere, le bollette e balle varie le faccio aspettare sempre chiuse qualche giorno prima di aprirle....) a inviare la raccomandata con le mie ultime volonta in fatto di contratti di fornitura elettrica.

Due parole su questi metodi di vendita però le voglio dire: chi si avvale di certi metodi che sono al limite della truffa (non posso provarlo altrimenti........... ma mi è stato dichiarato il falso) non dovrebbe avere nessuna credibilità su qualsiasi tipo di mercato. Non la nomino nemmeno questa società, ma si sappia, io penso che questi siano LA VANNA MARCHI delle forniture elettriche.

Resta il fatto che mi hanno fregato come una vecchietta rincoglionita e questo NON VA BENE!!!!

NOTE:

a questo link un modello di lettera/modulo di disdetta, magari a qualcuno può essere utile.

29 commenti:

  1. Quelli dei telefoni sono peggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....del peggio del peggio !!! ma alcuni almeno sono onesti lavoratori.

      Elimina
  2. Sono nata pigra. Il mio motto è Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa cosa lascia ma non sa quel che trova. In questi anni, mi sono rifiutata puntualmente di prendere in considerazione qualsiasi alternativa. Quando qualcuno che non sono io mi usa la parola "convenienza" o "conveniente" mi squilla l'allarme in testa. Non credo di aver avuto una convenienza economica, facendo così, ma la qualità della mia vita ci ha guadagnato senz'altro evitandosi tremila sbattimenti, raccomandate, attese al telefono, spiegazioni infinite, ecc.

    Utile il sito di modulistica, comunque. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sapevo benissimo che passare al mercato libero non è assolutamente conveniente, anzi, però giocando sul fatto che Enel energia spa è una società del mercato libero di Enel servizio elettrico (pubblica) il venditore ha candidamente affermato che non cambiava nulla ma era solo un adeguamento tariffario per far si che l'utente non fosse tentato a cambiare e passare ad altri gestori........... lo so, sono un pollo!!!

      Elimina
    2. Signor rospo, forse ha solo bisogno di credere in qualcosa, ci ha pensato? O a qualcuno. Creda a me, piuttosto! Io, almeno, non voglio un cavolo da lei!

      Elimina
    3. ...anche perchè nel mio orto in questo periodo non ci sono cavoli.

      le credo!

      Elimina
    4. Noooo, non voglio un cavolo da lei! Neanche che mi creda! Se mi deve credere non deve credermi perché voglio che mi creda, mi sembra ovvio! Deve fare tutto da solo!

      Elimina
    5. credo...... che non ce la farò XD

      Elimina
    6. Signor rospo, la informo che in onore dell'eventone, ovvero del solenne matrimonio della signorina Ale da oggi le darò del tu. È contento? Oops. Sei contento, signor rospo? Ah, signor rospo, noto che hai messo come titolo Re-cesso. Non ti sarai mica offeso perché ho detto che eri così così, in confronto alla signorina S. che era indiscutibilmente gnocca? Abbi pazienza, signor rospo, non sei un adone ma sono sicura che ne hai fiocinate parecchie! In passato, almeno lo spero per tua moglie. Ciao, signor rospo.

      Elimina
    7. questa cosa mi spiazza parecchio.... mai e poi mai avrei pensato che mi avresti dato del tu.

      ma soprattutto mai e poi mai mi sarei aspettato da te l'uso e l'abuso del verbo "fiocinare" !!!

      durerà per molto questa cosa ?

      Elimina
    8. Ah, cosa vuoi, signor rospo, è per sempre!

      Elimina
    9. non so se ce la faccio..... :D

      Elimina
    10. Sto ridendo irrefrenabilmente!

      Elimina
  3. Anche io non cedo mai alle lusinghe dei venditori. Anche perché stanno diventando sempre più scaltri. Per non dire delinquenti. Ti fottono col sorriso e tu resti lì in ebete mode a chiederti come hai potuto credergli. Io, di solito, attacco il telefono senza nemmeno che abbiano il tempo di dire buongiorno. Se voglio cambiare tariffa/gestore/contratto faccio da me, dopo essermi ampiamente documentata.

    RispondiElimina
  4. sto cercando di togliere tutti i contratti di quel tipo, per evitare fregature
    non ho il telefono fisso e al cellulare non rispondo se non conosco il numero
    per il gas ho risolto tornando alle vecchie bombole
    appena trovo il sistema di produrre l'elettricità che mi serve li fanculizzo tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando hai risolto l'ultimo dilemma fammi sapere come hai fatto :D !!

      Elimina
  5. Purtroppo al telefono stanno diventando sempre più aggressivi, ne parlavamo ieri in casa, dopo che mia sorella è stata contattata da una al telefono che le ha detto "siccome ha partecipato ad un concorso online ( non è vero)e non ha vinto il primo premio, ha vinto il secondo: uno sconto del 50% su un abbonamento a *tv satellitare a pagamento* ( non facciamo nomi)". Capisci che giro pur di convincerti!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che certe pratiche non credo siano perfettamente legali, solo che citarli in giudizio richiederebbe troppo tempo e denaro e in questo ci sguazzano!!

      Elimina
  6. Beh, se ti può consolare, pensa che il venditore che ti ha fatto firmare il contratto non resterà meno fregato di te. Conosco qualcuno che ha lavorato ultimamente per questa società e ci ha rimesso solo tempo e soldi (pensa che promettono 1000 euro per ogni contratto firmato, però quelli che fanno firmare nel periodo di prova non valgono...). Quindi ormai, quando me li ritrovo alla porta, faccio le raccomandazioni io a loro di stare attenti, li spiazzo e li saluto. Povera Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il solito problema dell'italia... gli italiani!!

      Elimina
  7. Ah quanto li odio, quanto li detesto!!! Mi sono anche auto-odiata e auto-detestata quando ho lavorato in un call-center...! E oltre al mio odio, non riescono mai a convincermi nemmeno ad ascoltare per il solo fatto che preferisco sempre il "fai da te". Se voglio cambiare gestore di qualsiasi cosa, ma anche solo il piano tariffario del telefono eh, mi informo "da me" e faccio tutto il resto da sola...che se no, non mi pare di avere proprio tutto sotto controllo...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se si fa onestamente è un lavoro come un altro...

      Elimina
  8. .....il bello di non avere un telefono .....in italia!
    fra

    RispondiElimina
  9. poracci, guarda che je tocca da fà pe campà
    però non credo che te la possa cavare con un modulo, sarebbe troppo da paese civili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi trasferirò presto in Burkina Faso !!

      Elimina

commenti? fate vobis