Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

martedì 5 marzo 2013

Esco a fare un giro in bici: Monte Isola

1 marzo 2013 h 8.30
Per uscire col piede giusto dall'inverno e dal periodo di quasi inattività ciclistica mi prendo un bel venerdì di ferie da passare da solo con la mia bici. L'anno scorso avevo fatto il giro del lago d'Iseo e mi ero ripromesso di ritornare per visitare Monte Isola dato che alla gita scolastica di quarta elementare quando ci dovevo andare ero malato. Il meteo promette una giornatina primaverile ma quando parto dopo le 8 del mattino il sole da me è un po' annebbiato!!



Per la prima ora pedalo sempre su stradine di campagna poco trafficate e per accorciare un po' il tragitto decido di prendere la SP19 dopo Pontegatello. Avevo percorso questa strada un paio di volte anche lo scorso anno ma sempre di sabato. Dal lunedì al venerdì è forse una delle strade più trafficate della provincia con camion che ti superano a 100 all'ora e forse 20 centimetri di corsia d'emergenza. Per fortuna la nebbia non c'era più. Da non rifare mai più che qui si rischia seriamente di accorciare la vita del ciclista!!!

Prima di Ospitaletto mollo la provinciale e finalmente su strade secondarie raggiungo Cazzago dove faccio una prima sosta ristoratrice, poi pedalo sempre su strade meno trafficate in mezzo ai vigneti della franciacorta fino a Iseo dove un incidente stradale con motociclista spalmato sull'asfalto mi da il benvenuto al lago. Nella bella cittadina è giorno di mercato e decido di prendermi qualcosa per il pranzo al banco del pesce fritto, poi via fino a Sulzano, il paese sulla sponda bresciana del lago più vicino all'isola, dove i traghetti partono a intervalli regolari giorno e notte. Aspetto una decina di minuti e dopo 3-4 minuti di traghetto sono già sull'isola a Peschiera Maraglio.

Alla prima forneria del paese prendo una focaccia e prima di mezzogiorno sto già mangiando seduto in riva al lago in via degli ulivi sulla strada che porta a Sensole in compagnia di due belle anatre selvatiche :D

Dopo il ruttino (non è vero, non li faccio mai!) parto per il giro dell'isola. Il bello di questo posto è che è vietata la circolazione delle automobili che ci sono ma probabilmente sono delle eccezioni.
In compenso però tutti gli abitanti hanno uno scooter o un motorino puzzolente ma almeno non c'è pericolo di venire falciati da qualche pirata della strada. E comunque da alcuni cartelli deduco una certa sensibilità verso la vita di tutti gli abitanti dell'isola, compresi gli animali.

Dal porticciolo di Sensole si può ammirare l'isoletta di San Pietro; non so se ci sia la possibilità di visitarla o se l'isola, con villa-castello, sia privata. Purtroppo era ora di pranzo e non ho trovato nessuno a cui chiedere informazioni. Si raggiunge Menzino in leggera salita e al palazzo detto "Ca del dutur" si gira a destra e dopo i campi da calcio si può seguire l'itinerario didattico della rocca per raggiungere (a piedi, dopo un breve sentiero in salita) il castello Oldofredi-Martinengo con annessa area pic-nic.

Ritornato sull'asfalto, prima di proseguire per il giro dell'isola decido di visitare il santuario della Ceriola che si trova dopo 3 km di salita dopo i borghi di Senzano e Cure. Fino al primo paese devo dire che pur essendo senza allenamento sono salito senza problemi, ma arrivato a Cure è iniziato un vero e proprio muro. Finisce anche l'asfalto e la strada è in pietra lastricata resa anche un po' viscida dall'ultima neve che si sta sciogliendo, L'ultimo chilometro e rotti l'ho fatto spingendo la bici a mano e facendo anche fatica.
Fatica ripagata dal bel panorama (e dal caffettino consumato nella rivendita di souvenir del santuario).



madonna della ceriola (da Cure)
isola di loreto
Per scendere dal santuario ci vogliono ottimi freni, che purtroppo non ho, e faccio un chilometro e mezzo di discesa coi freni sempre tirati al massimo per non uscire di strada ad ogni tornante. Potrei deviare per Masse e Olzano ma da quello che ho letto in rete dovrei affrontare una discesa su sterrato che coi freni di oggi non mi posso permettere. All fine vado per Sanchignano, Saviano (dove c'è il municipio) e Carzano (prima del paese si può osservare l'altra isoletta a nord di Montisola, l'isola di Loreto), e chiudo il giro fino a Perschiera Maraglio dove riesco a prendere il traghetto al volo senza perdere tempo in inutili attese.

Alle 15 sono di nuovo sulla terra ferma e mi mancano ancora una sessantina di chilometri per tornare a casa e con le energie sono già in riserva. La tentazione di prendere il treno a Iseo è tanta ma alla fine prendo la ciclabile per Brescia a Provaglio d'Iseo e la seguo fino a Rodengo Saiano. Con una strada secondaria poi passo da Castegnato, Roncadelle, Torbole Casaglia e Pontegatello così mi sono evitato l'inutile passaggio per Brescia e la famigerata SP 19. Da lì in poi ci sono le strade di casa, casa che raggiungerò ben dopo il tramonto dopo 128 km.

Monte Isola (BS)





Itinerario ciclabile 1995696 - powered by Bikemap 

29 commenti:

  1. Che bel giro e che bei panorami!

    Bacio

    RispondiElimina
  2. Silver Silvan5 marzo 2013 12:17

    Ma dove vai, rospetto in bicicletta ...

    Eh, le elementari ti segnano, con le gite mancate.

    RispondiElimina
  3. Che forza che hai, ma visitare i luoghi come fai tu, deve essere tutta un'altra cosa.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedere il mondo a 20km\h quando tutti corrono è come vederlo da un altro punto di vista

      Elimina
    2. Anche da un altro punto di pista. Ciclabile.

      Elimina
  4. Ti ammiro mi piace come descrivi queste tue bellissime escursioni in bicicletta.. se vai di fretta non hai tempo di ammirare quel paesaggio che ti circonda e scattare fotografie. Io sono di quelli invece che quando esco in bici faccio un po come i cavalli paraocchi testa bassa e macinare più chilometri possibili.
    Ormai e l'abitudine che ho. ..
    Ps ma i km che segni sono quelli che fai solamente in bicicletta o anche trasferimento? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: io quando mi metto a testa bassa a macinare più chilometri possibili vado piano lo stesso...... anche il mio mezzo di trasporto non mi aiuta molto :D

      Elimina
    2. Io sono dell'idea che la bici più di tanto non conta anche se a certi livelli guardano i grammi ah ah
      E la gamba che conta e
      Il cuore!!

      Elimina
    3. anche la testa allora..... e il sedere (e un'ottima sella) XD

      Elimina
  5. bella giornata all'aria aperta!
    fra

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono un sacco i post con i tuoi giri in bici. Sembra quasi di essere lì, rospetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie :D

      e tutto questo senza essere capace a scrivere e a scattare fotografie decenti!!!!

      Elimina
  7. Spero che la panza non sia sua. Altrimenti ha ragione Costanzo a dire che lo sport fa malissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooooo, non sono io anche se la panza un po' ce l'ho :D

      ....è il mio regalo per la festa della donna, chiamiamolo mr. mimosa!

      Elimina
  8. Ma che carino, grazie! Ricambio con un Echinocactus grusonii!

    RispondiElimina
  9. Tenga, è perfetto per far accomodare una delle signorine sotto!

    http://it.wikipedia.org/wiki/Echinocactus_grusonii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, le piante grasse mi sono simpatiche!

      Elimina
    2. Non sono piante grasse, sono cactus! A me i cactus non sono mai piaciuti. Le piante grasse sì.

      Elimina
    3. saranno pure cactus, ma sono grassi... guardi quanto sono "panciuti" !!

      Elimina
  10. Signor rospo, ogni volta che passo di qua scoppio a ridere. Il suo sense of humour surreale mi è congeniale, evidentemente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è umorismo surreNale strettamente correlato al sistema nervoso simpatico....... per ciò fa simpatia!


      (ammetto di aver sbirciato su wikiqualchecosa per fare questa battutona ;D)

      Elimina
  11. Umorismo surrenale è notevole. A me non era mai venuta in mente, mannaggia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se la può rivendere... gliela regalo ;D

      Elimina
    2. Grazie! Come posso ricambiare? Mmm ... ci sono. La eleggo Il profilo più bello del web! È contento?

      Elimina
    3. mah.... non c'è bisogno di ricambiare, grazie del pensiero comunque :D

      Elimina

commenti? fate vobis