Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

lunedì 7 gennaio 2013

Ti spiego questo mondo


Mi è capitato per un periodo di tempo di non poter confidare a nessuno certe cose, che però dentro non potevano stare. Cosa ho fatto? Ho preso uno sconosciuto per strada e gli ho vuotato addosso il sacco della mia inutile vita.
Naturalmente questo mi ha menato di brutto.

E' stato allora ho deciso di aprire un blog. Un blog che è scomparso quando Excite decise di non fornire più spazio ai blogger. Allora ne ho aperto un altro su Blogger.
Che non leggeva nessuno. Poi quasi nessuno. Ora ci sono 78 lettori fissi registrati, ma forse in 10 leggeranno le mie minchiate e ancora meno le commentano. Ovvio, il blog è un diario messo su una panchina di una piazza. La piazza in questione è stracolma di questi diari, ce ne saranno milioni. chiunque in qualsiasi momento potrebbe passare e leggere. Tutto il mondo in teoria potrebbe. E se non lo fa è perchè il resto del mondo ha molto di meglio da fare. Per questo posso mettere i cazzi miei dentro un blog con la certezza quasi assoluta che il mio vicino di casa non sappia mai della sua esistenza. Per questo (ok, anche per narcisismo) in molti mettono i cazzi propri dentro un blog. Qualche volta cercando in quella piazza una risposta ai mille perchè della vita ti imbatti in qualcosa di interessante e ti fermi a leggere, lasci un pensiero perchè hai sempre in tasca una biro e magari lo scritto ti ha colpito. Lo firmi. L'autore del diario ti risponde. Si chiacchera, si discute, si creano legami più o meno forti tra persone che vivono spesso e volentieri a centinaia o migliaia chilometri didistanza e che non vedrai mai se non in coraggiosissime foto.

In quella piazza cè di tutto. Ci sono i cialtroni (io) e gli scrittori veri (voi) e ognuno ha il suo modo di scrivere, chi sa inventarsi racconti di sana pianta, chi ama la realtà pura e semplice, chi la distorce e trasforma fino a farla sembrare qualcos'altro, chi gioca con le parole, chi attraverso un personalissimo pantheon ti racconta la vita di tutti i giorni, chi lo fa usando poesie, testi di canzoni o immagini di qualcun altro.

Qualche volta, anzi, molte volte uso l'ironia per scrivere, descrivere, commentare, ma non è detto che venga usata necessariamente per prendere per il culo qualcuno. Io credo di non aver mai mancato di rispetto a NESSUNO qui dentro se non a me stesso.

Hai qualche domanda ?

FALLA !


127 commenti:

  1. L'ironia (e ancor di più l'autoironia, che non è l'ironia di uno al volante... :D) è una componente essenziale per qualsiasi cosa scritta, e chi come te la usa mi diventa subito molto simpatico.
    E penso che ogni tanto si possa anche mancare un pochettino di rispetto a qualcuno. Primo, perché il rispetto non dovrebbe essere cosa automatica, ma ciascuno dovrebbe meritarselo. Secondo, perché non c'è niente di peggio della permalosità, dell'arroganza, delle code di paglia e dei piagnistei politicamente corretti... :-))))

    Però tu volevi una domanda, e al momento non me ne vengono. Uhm, vediamo un po'. Potrei chiederti: ma questo post è nato per il fatto che qualcuno si è offeso per qualcosa che hai scritto? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si in effetti il post e la domanda finale sono per una persona che si è offesa per quello che ho scritto e forse (di più) per il mio comportamento degli ultimi giorni.
      In generale sono d'accordo con te su arroganza, permalosità e rispetto, in questo caso però queste cose non c'entrano, ma c'entrano di più i sentimenti.

      Elimina
  2. Grande!

    Grazie per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  3. Rospetto non mi diventare serioso e musone ti prego :(
    che qua compresa la sottoscritta, ci sono dei lamentosi...a me tu piaci
    ed ultimante sei diventato spassoso assai...così spero di averti dato una buona dose di autostima ;)
    spero di non essere mai irrispettosa qui da te, che altrove mi e' capitato...ma avevo le mie buone ragioni.
    anche io chiedo la stessa cosa dello Zio ? nel caso io sarei per una sonora pernacchia al permaloso/sa di turno
    kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per l'autostima, la metterò da parte per i momenti più bui.... in questo momento non ne ho davvero bisogno :D

      Elimina
  4. bel post, molto chiaro, bravo!

    RispondiElimina
  5. Mi è piaciuta la descrizione del mondo dei blog, sono d'accordo. E secondo me è molto bello che ci sia la libertà di fare tutto questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie... in teoria questa libertà c'è sempre stata, secondo me è cambiato solo il mezzo di comunicazione.

      Elimina
  6. Io il diario sulla panchina ce l'ho messo un mese e mezzo fa. E tu sei stato il primo a raccoglierlo per darci una sbirciata. Forse non c'entra uno struffolo col post però ecco... grazie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...di nulla.... era lì, mi piace leggere e rompere le storie al prossimo... non ho potuto farne a meno :D

      Elimina
  7. Risposte
    1. i lettori fissi. Ti tocca correggere il post :P

      Elimina
    2. hahahahhahaah mai e poi mai... tanto prima o poi qualcuno si ritirerà :D

      Elimina
  8. Buon anno Kermit... alla fine chi scrive un blog è per condividere qualcosa con qualcuno! e io sono una dei lettori fissi!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah... io mi ricordo che il primo blog lo scrivevo anche se non mi leggeva nessuno, anzi, forse era meglio così!! :D

      Elimina
  9. concordo su quanto dici... ogni blog è un diario scritto sul pavimento di una piazza, dove gente tipo me, che non ha mai fatto un orso di scrittura, si mette lì e butta giù frasi su frasi...
    da che ti leggo non ho mai visto un post che potesse urtare qualcuno, ne ti poni in una posizione di supponenza per cui uno possa infastidirsi, poi non so! ciao rospo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao pier, in effetti avolte scrivendo dei fatti propri può capitare di infilare nei racconti di vita vissuta amici, colleghi, famigliari, amanti...... qualcuno si è sentito preso in giro anche se questa non era la mia intenzione.

      Elimina
    2. Che palle. Esiste la gente sensibile e priva di senso dell'umorismo. Come non capire che si tratta di uno scherzo? Magari di cattivo gusto, eh.

      http://torino.repubblica.it/cronaca/2013/01/06/news/novara_inchiesta_su_suicidio_14enne_su_twitter_accuse_di_bullismo-49988835/

      Elimina
    3. me ne fotto.... e te lo dice uno che il bullismo l'ha subito e sopportato anche quando twitter non c'era.

      e firmati dioporcapera!!

      Elimina
    4. Che se ne fotta era palese, pure da un pezzo. E le sembra una roba normale? A me no.

      Elimina
    5. non mi sono mai vantato di essere normale !!

      Elimina
    6. Alludevo alla situazione, non a lei. Che non sia affatto normale mi sembra evidente.

      Elimina
    7. ahahahhaha 1 punto per lei!

      Elimina
    8. è successo anche a me che gente reale si sentisse inclusa nei miei discorsi, ma mi è bastato spiegarmi...non dico sia facile e non so la situazione, però si può rimediare

      Elimina
    9. no, ma io li ho inclusi davvero :D
      e comunque non sono pentito!

      Elimina
    10. Per la legge italiana l'influsso ne non è un reato. La reclusione sì. Ha mai recluso qualcuno?

      Elimina
    11. Ma quale influsso, inclusione. Cazzo d'aggeggio.

      Elimina
    12. l'aggeggio ?!?!?!? mi sa che sta facendo le ore piccole... forse non è colpa dell'aggeggio!! :D

      Elimina
  10. Ciao Kermit, bel post.
    Che domanda potrei farti? Boh

    Ah ecco...preferisci la pasta lunga o la pasta corta?

    Tranquillo, non sei stato mai maleducato sul blog se qualcuno si è offeso mi dispiace per lui, penso che se ne debba fare una ragione avrà male interpretato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pasta corta o al limite Spaghetti n. 5 :D

      Elimina
  11. trovo che un altro motivo per cui si possa aprire un blog sia che...beh, mentre scrivi devi riflettere su certe cose, e magari masticandole un po' di volte finisci per capirle meglio ^^

    RispondiElimina
  12. L'unico, vero e sempiterno motivo per il quale uno apre un blog è rimorchiare.
    Oltre che sperare che in queste gabbie di bit e html i nostri ddemoni possano trovare asilo e magari morire nel sonno.
    Minchia poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma noooo... per rimorchiare basta andare su una chat qualsiasi, anche facebook va bene :D

      Elimina
    2. infatti nn vieni più un chat :(

      Elimina
    3. ma chiTTIconosce !!!!!!!! ???????

      Elimina
    4. e poi..... non devo rimorchiare :D

      Elimina
    5. Signor Anonimo, cosa vuole che sia firmarsi in una chat con diversi nick? Cosa dovrei dire io, allora, che mi hanno mandato e-mail con nomi falsi? Come li dovrei chiamare, burloni? Ma no, li chiamo teste di cazzo e gli auguro una morte prematura, lenta e dolorosa, ad esempio un bel cancro al buco del culo, tremendo. Perché il mondo libero dalle merde puzza molto meno. E io ho l'olfatto fino.

      Elimina
    6. il signor Anonimo mi conosce.... sono io che non conosco lui.

      Elimina
    7. È così indispensabile, per lei, sapere chi sia? Che gliene frega, dopo tutto, se da così poca importanza agli atti di bullismo? In nome di cosa ha senso dargli un nome?

      Elimina
    8. è che sono curioso come una scimmia!

      Elimina
    9. Reputo la scimmia un animale incredibilmente idiota. Penso abbia a che fare col fatto che imita. Non posso farci niente, l'imitazione è qualcosa che reputo molto idiota. Mi dica che è curioso come un gatto, piuttosto.

      Elimina
    10. è un animale idiota... e si figuri che noi discendiamo dalle scimmie, anzi voi... io discendo dai rospi!! :D

      Elimina
    11. Chi sarebbe idiota, il gatto? Non direi. Ma forse intendeva la scimmia. Non mi piacciono nemmeno i cani, comunque. Sono servili.

      Elimina
    12. sottolineavo lìidiozia della scimmia... e dell'uomo.

      Elimina
    13. Della donna, no?

      Elimina
    14. ok, dell'essere umano, donne comprese

      Elimina
  13. Risposte
    1. ho solo cartine stradali :D

      Elimina
    2. brava patè: questa è la domanda giusta!

      Elimina
    3. tra l'altro cartine stradali con indicazioni errate

      Elimina
  14. Ho aperto un blog grazie o a causa -scegli tu- del berluscoide.
    Avevo bisogno di trovare qualcuno che lo detestasse quanto me, poi...da cosa nasce cosa.
    Si incontrano persone spiritose ed ironiche e le si frequenta con piacere, come faccio con te.
    Ciao
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avevi bisogno di qualcuno che lo detestasse ????? mezza italia non ti bastava :D ????

      Elimina
  15. Io e Dr. Jekyll abbiamo aperto un blog perché avevamo bisogno di un qualcosa che fermasse i nostri pensieri/pareri lì, definirli meglio, e perché no, confrontarci con altra gente... era controproducente scarabocchiare pezzi di carta che poi andavano a finire nel cestino...!

    Comunque, per quel che ho letto non mi è mai sembrato che qualcosa uscita dalla tua bocc... dalle tue mani, potesse dar fastidio... ma chissà, la gente è strana e può prendersela per un punto esclamativo in più, una virgola troppo virgola o una macchiolina sullo schermo. Ma penso che qualsiasi motivo al mondo possa esserci, se qualcuno si sente poco rispettato, non deve nemmeno prendersi la briga di raccogliere le proprie cose, uscire e sbattere la porta... basta la X in alto a destra :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido... ma la cosa è un po' più complicata.

      Elimina
  16. Ma se diventassimo tutti vegetariani ci basterebbero le verdure per tutti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se evitassimo di usare i vegetali per cazzate tipo biocarburanti, borsine di plastica finte, colla per cartone ondulato, ..... ...... le verdure basterebbero eccome. Purtroppo non basterebbe più il concime per coltivarle, perchè essendo tutti vegetariani i grandi allevamenti di bovini (e la loro montagna di letame) si esaurirebbe in poco tempo.

      Elimina
  17. Qualcuno in effetti prova gusto ad offendere gli altri nei commenti, io cerco di metterci dell'ironia, spero di non essere fraintesa.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'offesa percepita spesso è soggettiva. basta mettere una faccina sorridente o meno davanti alla frase per cambiare il senso del messaggio a volte.

      Elimina
    2. Quando avevo dieci, undici anni imperversava ovunque lo smile giallo. L'ho odiato subito. Te lo appiccicavano nel diario, lo disegnavano sui quaderni. mi ricordava la fissità dei sorrisi ebeti stampati sulla faccia di chi non sa cosa dire. Lo odio da allora. Lo odio tuttora. Mai usato una faccina in vita mia. Intendo continuare. Se qualcuno equivoca quello che scrivo, è un problema suo. Non diventerà mai mio al punto di costringermi ad usare una stupida faccina che per me non significa niente.

      Elimina
    3. Cos'è, sfotte?

      Elimina
  18. Risposte
    1. Ha detto lei di fare una domanda e io ho fatto la mia domanda preferita. Naturalmente non risponde mai nessuno, alla domanda "perché", il che mi conferma una cosa che so da sempre. La gente fa le cose a cazzo di cane, senza alcun motivo, si è abituata così da anni. Fa figli perché ne ha fatto uno la vicina di casa, si sposa perché si è sposata l'amica del cuore, va in vacanza ad agosto perché in agosto si va in vacanza, fa regali a Natale perché è Natale. Il perché personale non se lo chiede più nessuno, si fanno le cose perché le fanno tutti quindi le faccio pure io. La gente è al 90% priva di motivazioni personali nel fare quello che fa ogni giorno. In genere fa le stesse cose perché le ha fatte il giorno prima e quello prima ancora, dunque le farà anche il giorno dopo. La tragedia del secolo è non chiedersi più perché si fanno le cose.

      Elimina
    2. ci vorrebbe un post, ma vabbè....
      ho fatto figli perchè nella vita capita di aver voglia di fare figli e mettere su famiglia, dei miei vicini di casa (bravissime e stimatissime persone) me ne sbatto;
      mi sono sposato perchè lei era incinta e sono stato il primo tra i miei amici (stranamente però il mio migliore amico mise fecondò la sua ragazza l'anno dopo...);
      quest'anno mi sono concesso poche ma bravi vacanze a marzo, luglio, agosto, settembre;
      non faccio ne ricevo regali per natale;
      ognuno ha il cazzo di cane che più gli aggrada.... ma io ho una cagna!

      Elimina
    3. Grazie, la sua risposta mi ha fatto sorridere. Anche se ho il sospetto che sia più bravo di me, a rigirare la frittata.

      Elimina
    4. questa cosa me l'hanno già detta.... (infatti ho mentito, il mio cane è maschio :D)... però lei è davvero impareggiabile!!!

      Elimina
  19. Per me era scrivere di cose che mi ricordassero nei momenti bui le ragioni per le quali valesse la pena vivere. Automaticamente, nel momento in cui l'ho fatto per me, ho pensato di farlo per tutti quelli che vi fossero capitati sopra. Non era un diario. Ma ormai - avendo fallito nell'intento - probabilmente lo chiuderò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peccato.... ma non chiuderlo, abbandonalo al suo destino senza più aggiornarlo. Qualcun'altro nei momenti bui potrebbe aver bisogno di leggerlo :)

      Elimina
    2. No, lasciarlo lì senza senso no.
      Non lascio l'immondizia in giro, io.
      Ciao, Kermit.

      Elimina
    3. fai come vuoi..... mettilo almeno nel cassonetto giusto!!

      Elimina
  20. Letto a suo tempo il post sulla bestemmia, qui ti immagino come un madonnaro che disegna sull'asfalto tutte le madonne che gli passano in testa. C'è chi ci gira intorno ammirato da tanta destrezza, c'è chi cammina sulle tue madonne con indifferenza, c'è chi ci sputacchia sopra, ma non per disprezzo, lo fa solo perché fuma come un turco e quando il rospo (ahem, è solo una coincidenza, ma nessuno direbbe "sputa il gatto", si dice "sputa il rospo") sale, viene spontaneo espellerlo per poter accendere un'altra siga a gola ripulita.
    Detto ciò, che significa un cazzo, passo alla domanda: sai nuotare? Solo per sapere se, quando sei adagiato su una foglia di loto nel tuo laghetto jacuzzi, metti i braccioli o ti cingi con la camera d'aria di un camion.
    Ciao.
    (P.S.: seriamente, credo che tu abbia esposto il pensiero che frulla nella mente della più parte di chi scribacchia sui blog).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fortunatamente sto a galla, ma da piccolo anche con uno yacht sotto i piedi avevo sempre e comunque paura dell'acqua e andavo al mare con la camera d'aria del camion :D.

      Sputare il rospo fa bene.

      Se qualcuno/a vuole sputarmi in faccia, sa dove trovarmi!!

      Elimina
    2. Guardi che di solito sono i rospi che sputano in faccia. Ora ho capito perché vuole sapere i nomi a tutti i costi!

      Elimina
    3. davvero ?? anche i cognomi!

      Elimina
    4. Bene, il mio è Strologo. Ora che fa? Lo sputo me lo manda per lettera o si presenta in pelle e cartilagini?

      Elimina
    5. sputo in bocca a un corriere Bartolini il quale arriverà a Ancona e le sputerà in faccia a nome mio. (spese di spedizione 30€ a carico del destinatario.)

      Elimina
    6. tra l'altro ho messo il suo nome e cognome su google e ho già trovato l'indirizzo e il numero di telefono. Quando lo vuole lo sputo ?

      Elimina
    7. Io l'ho sempre detto che non ero anonima, ma non mi crede nessuno! Che ci posso fare?! Che bell'idea, il servizio di sputizione! Mi raccomandò, ingolli acqua di fonte! Non battesimale, eh!

      Elimina
    8. non c'è pericolo non si preoccupi :D

      Elimina
  21. Ogni tanto si scoprono nuove piazze ... e relative panchine.

    La domanda però non mi sorge spontanea :-)
    magari la prossima volta che ripasso di qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non preoccuparti... ma se ti sorge falla pure in "dialetticon" :D

      Elimina
  22. bh piazza per te, monolocale di un unico condominio per me...
    l'essenza è quella...
    pro e contro inclusi...
    una domanda?
    come fai a essere sempre così splendido e sagace, ed in gamba e gracchievole al punto giusto?
    (la leccata di inizio anno è stata servita da PATALICE!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che posso dirti.... hai davvero una gran lingua, ma non ce n'era bisogno... odio i leccaculo :D

      Elimina
    2. Mi scusi, il suo nickname è la contrazione di -patata di Alice- o di -patata di alice- (nel senso del pesce)?

      Elimina
  23. Bel post, bella nota di diario va. E' bello tenere un diario, che possa essere condiviso o meno. Se poi trovi gente che lo legge e che vuole farne parte tanto meglio, è bello!

    Complimenti!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è da dire che far leggere il proprio diario a dei perfetti sconosciuti è equivalente a non farlo leggere a nessuno. ognuno può continuare la propria piccola vita senza conseguenze....
      ....... forse.....

      Elimina
    2. Penso che stia scherzando. Per me ha avuto conseguenze disastrose.

      Elimina
    3. ma daiiiii..... mi consenta !!!!

      Elimina
  24. Mi piace da morire l'immagine della piazza come un immenso raccoglitore di diari...penso che inizierò a leggerti, aggiungendo il mio diario alla tua piazza! Questo 2013 vedo che è per tutti i blogger un momento di riflessione sulla propria esperienza di "scrittori/scrittrici" e su quello che creiamo sul web.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie. però non definirmi scrittore.
      cialtrone è più congeniale come immagine! :D

      Elimina
    2. Aaaaah, anche lei della CIA, eh? Sono dappertutto!

      Elimina
    3. Piazza raccoglitore di diari, mmm. Come mai mi è venuto in mente un falò?

      Elimina
    4. @SS: questa della cia era un po' forzata! :D

      @Anonimo dell 00:32: hai da accendere ??

      Elimina
  25. Grazie, la prima risata della mia giornata è sua.

    RispondiElimina
  26. Sa cosa penso che saranno tanti gli anonimi quest'anno a visitare questo posto molto molto psicadelico!!!! A tutti gli anonimi vi Amo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sa che potrei tranquillamente chiudere questo posto agli "Anonimi"... io gli Anonimi non li amo! XD

      Elimina
    2. .........e si scrive psichedelico..... devo sempre correggerti.... uff

      Elimina
    3. Caspiterina, che peccato non potermi firmare Amonima. Mi piaceva assai.

      Elimina
    4. Caspiterina. Ho saputo una cosa che mi ha sconvolto. MIA mamma si droga. Lavora venti ore al giorno. Io pensavo lo facesse per passione. Pensavo lo facesse per il mutuo. Pensavo lo facesse per la famiglia. Pensavo lo facesse per non farmi mancare nulla. E invece lo fa per comprarsi quella merda che si spara nel cervello che le permette di lavorare altre venti ore al giorno.
      E VOI? come reagireste a una notizia del genere? Speriamo che non si sappia troppo in giro!

      G. Minacca

      Elimina
    5. Io direi che costui pensa troppo.

      Elimina
    6. vediamo un po' dove andrà a parare

      Elimina
    7. Se fossi la madre, gli direi di farsi una bella manciata di cazzi suoi.

      Elimina
  27. Che galera, 'sto blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. galera ? guarda che sei libero/a di andartene !!! :D

      Elimina
    2. Certo, lo so. Ma quando tutti cercano di avviarmi verso una strada obbligata, talmente ovvia da essere scontata, mi viene da fare l'esatto contrario, sa com'è. Le scorciatoie mi piace trovarne le da sola.

      Elimina
    3. allora resti!!! e si rimetta la catena al collo!! :D

      Elimina
    4. Lei fa le cose troppo semplici, per i miei gusti. Come tutti quelli complicati. Io, che sono semplice, amo complicarle invece.

      Elimina
    5. se sono complicato io............... :D

      Elimina
  28. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. ho eliminato il commento perchè era davvero una minchiata e tu lo sai.

      Elimina
  29. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, che roba avvincente. Sembra una telenovela. Vi prego, continuate. È stata una giornata parca di emozioni. La domenica non succede mai niente!

      Elimina
    2. dovrebbe diventare tifosa del pescara!

      Elimina
    3. Perché? Bruttissima, Pescara. Preferisco Firenze.

      Elimina

commenti? fate vobis