Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

domenica 20 gennaio 2013

Chissenefrega


Non mi stupisco più per il doping nel ciclismo professionistico per questo la notizia merita il chissenefrega del secolo !!
Qui Lance mentre finge di essere stanco dopo 300 km in salita

Non mi stupisco più per il razzismo che dilaga nei salotti buoni negli stadi italiani.
Kevin Prince commenta dopo aver letto il suo CUD 2012

22 commenti:

  1. In effetti mi sembrava strano che un ciclista non dopato riuscisse ad arrivare sulla Luna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che tra i dopati lui è stato uno dei più forti, un po' come Pantani.... Indurain.... Coppi.... tanto per citare anche qualche leggenda ;D

      Elimina
  2. Ma che luna!! Il doping ormai
    Nel ciclismo amatoriale è ancora più
    diffuso !! Un asino non può diventare
    un cavallo da corsa !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che sia una cosa diffusa in tanti sport non solo nel ciclismo....

      .........tristezza!!

      Elimina
  3. Io a dirlo tutta non ho mica ben capito perché a suo tempo non l'hanno mai beccato. Mi pare inverosimile ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non era circondato dalle galline.

      Elimina
    2. Probabilmente perchè l'antidoping arriva sempre dopo il doping.

      Si vociferava già in tempi non sospetti sull'uso da parte di Armstrong di sostanze "proibite" ma aveva sempre la scusa che prendeva farmaci anti tumorali. Sicuramente poi avrà avuto anche lui i suoi "santi in paradiso" visti i denari che giravano attorno alla sua figura.......

      Elimina
    3. PS: quella delle galline è banalotta, ma mi ha fatto ridere :D

      Elimina
    4. Queste dichiarazioni purtroppo rovinano
      un così bellissimo sport che in questi ultimi
      anni sta perdendo credibilità.
      Il ciclismo e uno sport duro faticoso che ti porta a fare grandi sacrifici.

      anonimo delle 3:30

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. @anonimo-anonimo delle 3.30: non sono le dichiarazioni che rovinano lo sport, sono gli interessi economici.

      PS: ma ce l'hai un nome ?

      Elimina
  4. E poi diciamolo, il problema non è il doping. È il priming!

    RispondiElimina
  5. Ahahah, di banal in meglio!

    RispondiElimina
  6. Anche a Taranto è un sacco di tempo che si droga(va)no e mai nessun esame antidoping lo ha rilevato. E anche qui, con la scusa dei farmaci antitumorali, la gente ha tirato a campare (vabbé, così si dice), anche qui per i soldoni che giravano a ridosso delle droghe eruttate dalle ciminiere. E ancora adesso la gente è divisa tra il continuare a drogarsi a rischio di morire di droga, o smettere rischiando di morire di fame.
    Ciao, rospaccio, buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando la scelta è tra morire di tumore o morire di fame alla fine una scelta vale l'altra.... eppure è una scelta davvero difficile.

      Elimina
  7. la mia domanda invece è ....ma non vi siete rotti di guardare sport, tutti, falsati da la qualunque?
    non sarebbe più intelligente ed anche da sommossa civile, non rinnovare abbonamenti e tutto il circolo che gira intorno?
    e soprattutto non farsi prendere per i fondelli? manipolati per un pugno si soldi sporchissimi...
    il chissenefrega a me frega...talmente tanto, che penso che mai nessun cambiamento sarà possibile nelle nostre società,
    se una ventata di onesta' non investa tutto...ma io sono una che vive di utopie...
    buona domenica calcistica, per i lobotomizzati...
    è tanto per cominciare neanche i due punti al Napoli avrei ridato,una farsa prima,durante e dopo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io non credo nel cambiamento sociale.
      il cambiamento dev'essere sempre individuale.... per me la massa poi può andare dove gli pare, anche a farsi benedire da Auro Bulbarelli travestito da Milingo! contenti loro.......

      Elimina
  8. troppi divi, troppi soldi, troppa gente che li segue

    RispondiElimina
  9. anch'io ormai non mi stupisco più di un cazzo.
    Vuoi che diventiamo amici e ci tocchiamo le piante dei piedi vicendevolmente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma, le piante dei piedi magari no, però se vuoi in casa ho una stella di natale che ha un grandissimo bisogno d'affetto!

      Elimina

commenti? fate vobis