Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

martedì 17 luglio 2012

Culinaria fai da me: zucchine "solari"

è estate e la voglia di mettersi ai fornelli con questo caldo proprio non ce l'ho. Nel frigo ho quasi solamente frutta, verdura e bibite (e cioccolatini si si!!!) e non sono rare le sere che ceno con pane e anguria.
Nel frattempo l'orticello comincia a dare qualche frutto, tipo le zucchine che crude non mi piacciono troppo e allora bisogna che trovi il modo di cucinarle senza sbattimenti.



Qualche anno fa mi era venuta per un breve periodo una sana "eco-mania", per cui mi ero messo a reciclare, autoprodurre e tentare di non inquinare (eccessivamente).

Immerso in questo trip avevo costruito un forno solare partendo dalle istruzioni di questo sito e in estate l'avevo usato anche con discreto successo. Ho deciso quindi di toglierlo dallo scaffale in garage, rispolverarlo e rimetterlo in funzione :oD, che poi non ci vuole nulla, basta che ci sia il sole.
L'idea era di grigliare le zucchine tagliate sottili e poi magari mangiarle con sale, olio e limone.
Dopo averle affettate le ho messe in quella scatola che vedete nella foto adagiate su una piastra in metallo "rubata" direttamente ad una bistecchiera elettrica.

ecco il mio forno a scatola in tutto il suo splendore
 Il forno e il sole hanno fatto il resto. Naturalmente, come da tradizione direbbe qualcuno, ho tirato fuori il forno solare l'unica domenica di luglio col cielo poco nuvoloso e variabile, per cui il sole andava e veniva e non c'erano i soliti 40 gradi degli altri giorni. Ma quando sono andato a girarle mi sono accorto che stava facendo comunque il suo sporco lavoro e la piastra sul fondo era bella calda.

la condensa sul vetro, un problerma che non ho ancora risolto, uff...
 E' un po' la caratteristica della cucina coi forni solari (a bassa temperatura come il mio, che ce ne sono di certi che cuociono anche il pane) quella di non bruciare le pietanze.
Alla fine il risultato infatti non è quello delle classiche verdure grigliate, con le righine nere di bruciato, ma è quello che vedete in foto, più o meno delle zucchine disidratate, dallo stesso sapore ma senz'altro più sane, che la roba bruciata dicono sia cancerogena. Un po' sono finite condite nella mia pancia, un po' dentro una frittatina preparata al volo (non da me.....).

si mangiaaaaa !!!
Naturalmente i tempi di cottura dipendono dal sole, dal forno e dalla sua capacità di concentrare i raggi al suo interno (e dall'isolamento). Per ottenere il risultato che vedete in fotografia ci ha messo qualche ora, ma tenendo conto che il sole andava e veniva e che in fondo è solo una scatola di cartone con un vetro sopra posso essere più che soddisfatto. Non ho speso nulla di corrente elettrica e mentre si cuocevanno ho letto un libro, ho preso il sole e ho fatto il bagno in piscina.

Prima della fine dell'estate voglio cucinarci del pollo !!!

20 commenti:

  1. Kermit, con questo post la mia stima di te ha avuto un'impennata! Devo provare a costruirlo, qui il sole non manca mai. Sei geniale!!!

    PS: sì, i cibi bruciacchiati e anneriti contengono delle tossine dannose che sarebbe meglio evitare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono geniale ne genio, era tutto su internet a disposizione di tutti. Ho solo usato le risorse messe a disposizione da altri.

      Elimina
    2. Geniale per averci provato e averlo condiviso ;-)

      Elimina
  2. Veramente forte! Ho salvato il sito e con calma me lo guardo per bene. Proverò a montarlo, se non dovessi farcela, recupero il tutto e quest'inverno ci alimento il termocamino.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io dovrei mettermi li e apportarvi qualche modifica che qualche miglioria la posso ancora ottenere. Probabile che lo faccia quest'inverno.

      Elimina
  3. Ingegnoso! Bravo Rosp.. sei pieno di risorse. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comincio a montarmi la testa :-)

      Elimina
    2. No, non te la montare, perchè mangiare pane e anguria non si può proprio sentire! XD!

      Elimina
    3. mah, dalle mie parti è una cosa che fanno in molti, ma chi ti parla, nel profondo, è molto molto contadino!!;o)

      Elimina
    4. Non credo c'entri essere contadino nell'animo, è che mi dà la sensazione di mangiare pane e acqua, un po' zuccherata vabbè.
      Oh i gusti son gusti poi, ho conosciuto un tale che mangiava il pane pure con la pasta, e non intendo fare la scarpetta, ma una forchettata di pasta e un pezzo di pane, da internare! ;)

      Elimina
    5. dicendo che sono contadino dentro mi riferivo proprio al fatto che pane e anguria è un cibo povero e poco sofisticato e dalle mie parti, pianura contadina, in molti la mangiano così. PS: ehm... Sono da internare anch'io :-)

      Elimina
    6. Hai mai provato anguria e limone?

      Elimina
  4. Grazie mille anche per il commento di oggi :D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  5. Pane a anguria diventerà la mia dieta per l'estate.
    Il forno solare è una nerdata totale, grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ci tieni alla linea però vacci piano col pane XD

      Elimina

commenti? fate vobis