Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 18 febbraio 2012

Esco a fare un giro in bici: anche se fa ancora freddo

quest'anno ho cominciato presto, approfittando del fatto che certi giorni anche a gennaio verso le undici c'era un tiepido sole che scaldava poco o niente ma che mi invitava a salire in sella, uscire di casa e sudare, alla faccia di chi continua a dire che quest'anno moriremo tutti per questa nuova era glaciale.

 Naturalmente non essendo un ciclista serio non ho l'abbigliamento termico adatto per l'inverno; qualche capo di intimo tecnico ce l'ho anche ma li faccio usare al mio piccolo calciatore che ormai ha la mia taglia.
La soluzione, a parte un vergognosissimo fuseaux col fondello da quattro soldi (che mi fa molto "robin hood") è stata vestirsi a strati.
parco dello Strone (gen12) - quel fosso è ghiacciato

Ho scoperto che i guanti invernali che avevo preso da dechatlon fanno piuttosto pena con le temperature che si avvicinano allo zero, che due paia di calze se continuo a usare le scarpe da ginnastica di tela non impediranno una futura amputazione di tutte le dita dei piedi e che col freddo mi vengono i crampi al polpaccio sinistro.

Ma si sopravvive.

L'importante è pedalare al sole quando c'è.

 
il bosco (colle della Maddalena - BS)
Ma soprattutto l'importante è non fermarsi mai perchè il sudore si raffredda alla svelta e si rischia di congelarsi
condizioni estreme XD
non sono in posa, sono surgelato
 Quest'anno al primo tentativo sono riuscito ad arrivare in cima al colle della Maddalena ancora bello innevato: questa volta la cosa più difficile è stata la discesa, che alle quattro del pomeriggio del giorno di san valentino il sole, che c'era, non scaldava abbastanza.

Risultato della gita ?

7 commenti:

  1. ma alla maddalena un c'era il mare?
    cmq bravo! ti ammiro... un saluto caloroso anche al tuo polpaccio sinistro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a Brescia non c'è il mare, ma ne avremmo davvero bisogno!

      PS: il mio polpaccio ringrazia con affetto!

      Elimina
    2. Essendo san valentino mi auguro che al rientro hai avuto un dolce pensiero per la tua meta' !
      ;)

      Io esco piu' volentieri con la neve che con la pioggia!
      Di conseguenza il freddo me lo tengo senza batter ciglio.
      Ma ovvio in bici non andrei!
      Complimenti al tuo coraggio!

      Elimina
    3. no, il coraggio non c'entra... è incoscienza XD ;

      per quanto riguarda san valentino ho cenato volentieri con tutta la famiglia perchè è una festa a cui non ho mai tenuto molto... ma io sono una persona arida di sentimenti!!

      Elimina
  2. Ahahahhha... bellissimo!

    Grazie mille per il commento e buon fine settimana :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a te.... se non ci fossi tu chiuderei il blog XD

      Elimina
  3. comunque volevo precisare che c'è laneve, ma non sono a 2000 metri.... al massimo saranno 800!

    RispondiElimina

commenti? fate vobis