Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

sabato 11 febbraio 2012

CULInaria faidamè: una finta crostata di marmellata

Il titolo parla chiaro: in queste dieci righe non troverete di certo la ricetta classica della crostata di pasta frolla, ma di qualcosa che non ci assomiglia nemmeno lontanamente, ma che è buona lo stesso e in più è molto più rapida da preparare che la pasta frolla, a parte che non la devi toccare troppo altrimenti si scioglie il burro, deve anche riposare almeno mezz'ora in frigo.



La fonte originale della ricetta è Cotto e Mangiato della Parodi, non il libro, ma la trasmissione che faceva l'anno scorso o poco più su italia1. Gli ingredienti sono:

200 g di farina OO, 150 g di zucchero, 150 g di burro (o 120 ml di olio di semi), 2 uova + un tuorlo, limone grattugiato (o vanillina), mezza bustina di lievito per dolci, 1 pizzico di sale e un vasetto di marmellata a scelta.

La procedura è piuttosto semplice, si mescolano prima tutti gli ingredienti secchi e poi si uniscono le uova sbattute e il burro morbido (o l'olio). Mettere l'impasto in una tortiera foderata con carta da forno e metterci sopra la marmellata, tipo 4 o 5 cucchiaiate belle piene senza spalmarla. Quindi si cuoce il tutto in forno a 180' per 35-40 minuti.

Rispettando la ricetta della Parodi si otterrà una torta piuttosto morbida con la marmellata che durante la cottura è sprofondata nell'impasto risultando spesso (dipende anche dalla consistenza della confettura) invisibile.

Ma questa non sembra minimamente una crostata. Naturalmente un giorno che avevo voglia di farla ero a corto di uova (ne avevo solo uno) e l'ho fatta lo stesso. Ho seguito lo stesso procedimento, solamente ho usato dell'olio in più senza misurarlo, fino ad ottenere un impasto consistente a sufficienza da poter essere steso sulla tortiera con un cucchiaio (vedi foto).


Inoltre ho usato l'aroma al limone perchè di limoni in casa mia non ce ne sono mai.
Una volta steso l'impasto ci ho buttato sopra tutta la marmellata che avevo che è quella fatta in casa da mia mamma e dovevo finire il vasetto, e ce l'ho spalmata sopra come si fa con le crostate.
Il risultato finale usando meno uova è una torta un po' più secca che sembra una crostata con la marmellata che è rimasta tutta sopra.





Non è proprio una bellezza, ma è buonissima (la foto è stata scattata solo poche ore dopo).

2 commenti:

  1. Ma la Parodi non l'hanno ancora sciolta nell'acido?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adesso fa un programma su LA7 credo. Comunque sono favorevole anch'io alla sua eliminazione! XD

      Elimina

commenti? fate vobis