Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

martedì 13 dicembre 2011

timido cronico

sono talmente timido che la prima volta che una ragazza mi ha baciato ...sulla guancia... in pubblico sono praticamente svenuto per alcuni secondi; un po' per l'emozione, un po' perchè era davvero brutta, fatto sta che quando mi fui ripreso l'unico ad essersene accorto, non creduto dagli astanti, fu un certo Stefano al quale sono praticamente crollato addosso a peso morto mentre attorno a me c'era gente che rideva come se fingessi il malore e stessi facendo il coglione come spesso mi capitava.
fedele ricostruzione (che non c'erano le fotocamere digitali ai tempi)




sai com'è, passi la vita a testa bassa senza fissare lo sguardo di nessuno, tenendoti in disparte, non esprimendo mai il tuo parere in mezzo agli altri, addirittura evitando di salutare i conoscenti quando li incontri, poi ti accorgi che tutti ti stanno guardando e cosa fai? o diventi rosso con tutte le sfumature del caso oppure inizi a fare cazzate.

i più grandi cazzari che io conosca e che si possano annoverare tra gli esseri umani "diciamo" normali (1) sono nella vita di tutti i giorni anche timidissimi.

Paolino in paese per esempio è una vera leggenda: è famoso per non reggere l'alcool e per non spiccicare parola anche per ore, ma dopo un paio di bicchieri di bianco lo puoi trovare in piazza a fare un comizio tutto nudo; probabile che sia riuscito a trovare moglie proprio durante una degustazione di cabernet, perchè da sobrio non ci sarebbe mai riuscito a dichiararsi alla sua amata.
Paolino nell'intimità dopo un paio di birre


Luigi è un altro, lui l'alcool lo regge un po' meglio, ma di bere non ha proprio bisogno: è famoso tra gli amici per essere quello che lo tira sempre fuori in mezzo alla gente quando ci si trova in un locale affollato. La sua timidezza cronica però è rivolta esclusivamente al genere femminile, e infatti a quarant'anni suonati è ancora vergine eppure a detta di molte è un bel ragazzo. Il fatto è che quando sta con una che gli piace (2) non riesce ad essere serio, ma se all'inizio può sembrare simpatico, alla lunga riesce a stufare anche un telespettatore di Colorado fino ad arrivare a fare atti inconsulti tipo vuotarsi da bere sopra il pacco facendo delle battute davvero inutili durante il corteggiamento (glielo visto fare, mi dovete credere).
Luigi: un po' d'alcool e del sano esibizionismo


Io con gli anni sono riuscito a sistemare le cose da quel punto di vista anche se tendenzialmete sono ancora parecchio timido. Quando qualcuno mi parla cerco di guardarlo negli occhi e se non ci riesco lo guardo appena sopra così da dare almeno l'impressione di attenzione (e di strabismo ovviamente). Se nella vita ho cercato spesso di evitare le situazioni che mi potevano mettere in qualche modo a contatto con altre persone, tipo feste, riunioni, aperitivi, negli ultimi anni forte del mio tentativo di vincere la timidezza ho partecipato ad ogni evento che mi è stato proposto fin'anco a pranzare\cenare con perfetti sconosciuti i quali in effetti si domandavano a bassa voce "ma chi cazzo è quello lì"? "è amico tuo"?. Con le donne ho smesso di svenire già molto tempo fa, ma se provo a conoscere una ragazza appena al di sopra del mio standard qualitativo (che è "basta che respiri!!") faccio ancora  solo un gran casino; il fatto di essere sposato da vent'anni mi ha fatto evitare  il problema di dover approcciare col gentil sesso  e comunque la mia somiglianza con Brad Pitt e George Clooney ha sempre contribuito a colmare il mio deficit di intraprendenza rendendo spesso le femmine che mi circondano molto (troppo) intraprendenti (4).
aperitivo!!


Ci sono però ancora alcune situazioni in cui essere timido mi pesa e reca fastidio anche a chi mi circonda: la prima è quando vado in discoteca. Quando vado in discoteca ballo, ormai ho capito anche che la cosa mi diverte pure, ma, per dire, ho iniziato a ballare perchè mi rompevo senza fare mai niente, che bere tutta sera costa troppo e rompere le palle a tutte le tipe presenti non è pensabile se hai la moglie al seguito :oD. Dato che sono timido e ballare mi espone troppo al pubblico ballo a occhi chiusi: la cosa mi rilassa,  mi aiuta a sentire il ritmo e a non farmi accecare da luci, laser e balle varie, ma purtroppo mi capita spesso di saltare sopra le persone che ballano accanto a me e questo può creare fastidio. Soprattutto se il calpestato/a mi guarda in faccia e vede che rido, così si incazza pure, ma io rido perchè sono timido ed esorcizzo la situazione in questo modo. A volte non vengo capito, ma fortunatamente non ho ancora subito il linciaggio che a volte credo di meritarmi.
quando non mi linciano mi molestano!!! (4)


La seconda è ai funerali. Ai funerali sono un disastro, non riesco a non dire o fare cazzate e quando non le faccio o le dico quasi sempre le penso e la cosa quasi sempre mi fa venire da ridere. Durante il corteo, in chiesa, al cimitero, anche quando vado ad esprimere le mie sincere condoglianze ai parenti ho sempre quel cazzo di sorriso stampato in faccia che invita i presenti a prendermi a schiaffi. Per quello ho sempre evitato queste occasioni come la peste.
funeral party... almeno il mio funerale lo vorrei così!
 
 Per la discoteca passi, al limite pensavo di mettermi un paio di occhiali da sole, che fanno anche eccentrico e coglione quanto basta ma per i funerali non so che farci. Fortunatamente la gente muore sempre per cui le occasioni per allenarmi ad essere più triste ai funerali non mancheranno.

Se avete qualche altro suggerimento io sono qui.... quaggiù.... qui dietro... ok ?




* * * * * * * * * *

(1) ammettetelo, se siete dei cazzari e non siete timidi allora siete solo dei cazzari
(2) a dire il vero ha anche gusti piuttosto difficili in fatto di donne (e ammazzarsi di seghe rende comunque metaforicamente ciechi)
(3) se guardi Colorado...... beh, condoglianze.
(4) ebbene sì, ho sempre vissuto di rendita.... valle a capire le donne certe volte :oD

18 commenti:

  1. rospetto, non credo di avere nessun consiglio. però ti dico il mio punto di vista: se non gliela chiedi è molto probabile che non te la diano, se gliela chiedi bisogna che metti in conto che te la potrebbero anche dare.
    ;)

    RispondiElimina
  2. grazie Magne. Hai proprio ragione, nemmeno mia moglie ormai me la da se non gliela chiedo, figurati le altre :oD

    Hai niente per i funerali ? ;oP

    RispondiElimina
  3. Ha ragione Magnetico!
    Piccolo consiglio: le donne son tutte troie! Tutte!
    Stampati un paio di 50 euro falsi, solo x gonfiare il portafoglio e vedi come corrono!

    RispondiElimina
  4. grande conte. corro a dirlo a mia mamma (per vedere l'effetto che fa :oD)

    RispondiElimina
  5. Ahahahah grande!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao kermit sono una donna( e quindi troia ????)
    Informo che si esistono molte donne troie, ma ricordo anche che , da donna, vedessi quanti bastardi ci sono....
    Messi i Puntini sulle i...
    Volevo dire che anche io esorcizzo con i sorrisi .
    Nei funerali occhi bassi, occhiali e mi concentro sulle punte dei miei piedi...
    Attento quando cammini a pali o muri ;)

    RispondiElimina
  7. E grazie mille anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  8. @Lario: ciao e grazie a te

    @Luby: intanto grazie, sicuramente mi schianterò contro a un palo al prossimo funerale :oD - I tuoi puntini sulle iiiiiii erano doverosi, ma il commento del Conte se preso con la giusta ironia non era poi così offensivo, dai...... io di troie ne conosco tantissime, e la maggior parte sono maschi! :o)

    RispondiElimina
  9. Grazie anche per il commento di oggi e buon fine settimana :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  10. Sono un ex-timido. Dopo aver impiegato una vita a combatterla, oggi sono convinto che la timidezza andrebbe rivalutata. C'è troppa sfacciataggine in giro.

    RispondiElimina
  11. Sono d'accordo, ci vorrebbe equilibrio in tutto.

    RispondiElimina
  12. io sono timido, credo, almeno mi son sempre dichiarato tale.
    Sto cercando di migliorare da quando un amico mi ha esposto una teoria per cui timidezza=presunzione.
    Mi spiego: sei al ristorante e devi andare a pisciare. Ti alzi, hai paura perfino a chieder dov'è il bagno e cmq pensi che tutti guardino te, come cammini come ti muovi, se sbagli strada.
    In realtà non gliene frega un cazzo a nessuno, è presunzione.

    RispondiElimina
  13. Mi sembra una teoria sensata, ma.... tu sei anche presuntuoso? io non credo di esserlo (ma magari la mia è solo presunzione :oD). Dato che hai fatto l'esempio del bagno, una tecnica di miglioramento per timidi cronici prevede che quando si va a pisciare nei luoghi pubblici di farlo preferibilmente negli orinatoi appesi al muro, e "rischiare" di farsi guardare! :oD

    RispondiElimina
  14. No, non sono ancora riuscito a spostare il blog.

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  15. ho letto qualcosa in giro e a quanto pare migrare da qualsiasi piattaforma a Blogspot prevede una procedura un po' complicata e qualche indicazione la puoi trovare qui: http://maniedigrafica.blogspot.com/2011/11/trasferire-blog-da-splinder-blogspot.html

    altrimenti molti "splinderiani" stanno migrando su IoBloggo (http://www.iobloggo.com/) che dicono che la procedura sia più semplice.

    RispondiElimina
  16. Ti ringrazio tanto... le ho provate tutte ma non riesco :(

    Grazie anche per il commento di oggi, CIAO!!!

    RispondiElimina
  17. E grazie mille anche per il commento di oggi :-D
    CIAO!!!

    RispondiElimina
  18. Grazie ancora anche per il commento di oggi :-D



    CIAO!!!

    RispondiElimina

commenti? fate vobis